ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it   ---   prima pagina                                                                   

  ARTCUREL BAMBININatale tra le stelle , progetto educativo a cura di Lucia Corbetta

croce.gif (4022 byte)

CHIESA  ED  EDUCAZIONE DEI BAMBINI      


 

 

NATALE TRA LE STELLE

 

Progetto educativo a cura di Lucia Corbetta

 

 

 

PREMESSA

In continuità con la positiva esperienza degli anni precedenti, viene elaborato un progetto educativo da svolgersi in orario scolastico, relativo ai temi “Il Santo Natale” e “L’ Arte”.

Il periodo natalizio rimane una tradizione religiosa e popolare intensamente sentita e basata sugli affetti e per i bambini rappresenta un periodo ricco di emozioni, di attese e di gioia.

 

FINALITà

Questo progetto attraverso esperienze concrete e coinvolgenti tenderà a valorizzare e condividere la gioia dello stare insieme.

La scuola sarà inserita, insieme alla famiglia, in un’atmosfera finalizzata all’acquisizione della consapevolezza dell’amore e della pace.

Gli alunni tramite attività artistiche, di drammatizzazione, canti e presepi, potranno scoprire parti della loro personalità che non conoscono pienamente e saranno chiamati ad utilizzare una serie di potenzialità che vanno valorizzate.

Il progetto, pertanto, sarà finalizzato a:

·         Saper lavorare ad un progetto comune.

·         Realizzare un “progetto visibile” come coronamento di un percorso di lavoro.

·         Riflettere su temi di importanza universale quali la pace,la solidarietà, la fratellanza tra i popoli.

·         Riflettere sul significato del Natale e sul messaggio d’amore che diffonde al mondo.

 

OBIETTIVI FORMATIVI

·         Offrire momenti di lavoro di gruppo.

·         Potenziare la capacità di comunicazione e collaborazione.

·         Valorizzare le attitudini di ciascuno.

·         Favorire i rapporti interpersonali

·         Stimolare scelte di ruoli come consapevolezza del proprio “saper fare”

·         Sviluppare comportamenti responsabili e solidali.

·         Vivere l’amicizia insieme ai compagni.

·         Vivere il Natale da protagonisti

 

OBIETTIVI SPECIFICI APPRENDIMENTO

(Religione Cattolica, Arte e immagine, Ed. al suono e alla musica)

·         Ricostruire la storia della Natività anche attraverso le opere d’arte.

·         Comprendere il significato autentico e profondo del Natale

·         Sviluppare i linguaggi della comunicazione attraverso la creatività, la fantasia e l’immaginazione.

·         Usare risorse espressive nella recitazione, nella drammatizzazione e nell’esecuzione di canti di gruppo.

 

DESTINATARI

Tutti gli alunni della scuola primaria …..

 

ARTICOLAZIONE

È interessante avvicinare i bambini alla bellezza di un’opera d’arte e indirizzarli a prendere coscienza del Natale e del suo significato attraverso il meraviglioso mondo dell’arte.

Si sceglieranno alcune opere d’arte, appartenenti a periodi storici differenti, che abbiano come tema il Natale.

Ogni classe intraprenderà lo studio dell’opera che verrà analizzata nei particolari e riprodotta da ogni alunno in formato A4 e contemporaneamente su cartelloni che costituiranno la scenografia di uno spettacolo teatrale.

Inoltre, le stesse, s’impegneranno nella realizzazione di addobbi per abbellire l’edificio scolastico.

Gli alunni delle classi quinte, come ormai da tradizione, saranno i protagonisti di uno spettacolo teatrale che proporranno ai propri genitori, agli alunni della scuola primaria, agli insegnanti, al Dirigente scolastico e agli ospiti della residenza……. . Le restanti classi saranno parte integrante di tale iniziativa, poiché eseguiranno alcuni canti durante la rappresentazione.

Sarà organizzato un incontro con le famiglie che non intende essere solo un momento di sintesi del progetto e/o di semplice aggregazione, ma soprattutto un’occasione per comunicare a tutti gli utenti della scuola e alle loro famiglie un augurio per un futuro migliore.

 

ATTIVITà

·          Studio e riproduzione di un’opera d’arte.

·          Drammatizzare testi, canti e danze di vario genere.

·          Preparazione addobbi per la scuola.

·          Realizzazione scenografie.

·          Realizzazione coreografie.

 

TEMPI

 Ottobre-Novembre-Dicembre

 

METODOLOGIE

Tutto il progetto sarà svolto tenendo conto delle competenze, delle abilità e delle attitudini messe a disposizione l’uno dell’altro, per ottenere il miglior risultato possibile.

 

DISCIPLINE COINVOLTE

·          Arte e Immagine

·          Religione Cattolica

·          Lingua italiana

·          Educazione al suono e alla musica

·          Educazione motoria

 

SPAZI E MATERIALI

Aule di pittura, di musica e palestra.

Si chiede il seguente materiale di facile consumo:

 

ARTICOLO

 

VERIFICA E VALUTAZIONE

Dibattito sulle attività svolte.

 

RISORSE

Tutte le insegnanti del plesso con un impegno maggiore per le insegnanti delle classi quinte e dell’IDR. Vengono individuate alcune figure come responsabili per ogni interclasse.

La commissione è quindi così formata:

 

INSEGNANTE

N° ORE A DISPOSIZIONE

 

 

Inoltre si chiedono n° 5 ore incentivate da destinarsi al Collaboratore Scolastico

 

 

 

ATTIVITA’ SPECIFICHE PROPOSTE:

ATTIVITA’ DI RELIGIONE CATTOLICA

ATTIVITA’ DI ARTE

ATTIVITA’ DI MUSICA

FILO CONDUTTORE

 

 

 

CLASSI PRIME

Casella di testo: “TANTE STELLE ILLUMINAVANO IL CIELO DI QUELLA NOTTE SPECIALE,”
Le classi prime A e B sono state coinvolte nella costruzione di un libro animato avendo come tema “La stella” e l’arrivo alla grotta di Betlemme. È stato preso in considerazione il capitolo secondo del Vangelo di Matteo.

L’opera d’arte scelta è la “Volta della Cappella degli Scrovegni” di Padova affrescata da Giotto.

Gli alunni sono stati avvicinati in maniera semplice, ma mai banale, al grande pittore di cui ora conoscono gli avvenimenti principali della vita. Il particolare della volta è stato riprodotto in grandi dimensioni.

Agli alunni delle classi prime è stato proposto il canto: “Notte di prodigi”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

CLASSI SECONDE

Casella di testo: “MA UNA STELLA BRILLAVA PIU’ DELLE ALTRE.”
Le classi seconde A e B sono state coinvolte nella costruzione di un libro avendo come tema “La stella luminosa” ossia il sole che da luce. Si è discusso circa il fatto che Gesù è per i cristiani luce del mondo.  È stata proposta una storia e l’analisi di alcuni brani biblici che definiscono Gesù come luce.

L’opera d’arte scelta è  il “Sole” di Munch.

Gli alunni sono stati avvicinati in maniera semplice alla vita

del pittore. Hanno riprodotto l’opera sia in formato A4 che in grande dimensioni.

Agli alunni delle classi seconde è stato proposto il canto:

“Stella cometa”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Casella di testo:  “ALCUNI SAPIENTI VIDERO LA LUCE E INIZIARONO A SEGUIRLA”
CLASSI QUARTE

Le classi quarte A e B sono state coinvolte nell’analisi e nello studio delle figure dei re magi e della stella. Si è posta l’attenzione  sulla natura della stella: era una semplice stella o era una stella cometa? Si sono analizzati i brani evangelici di Luca e Matteo.

L’opera d’arte scelta è   “I tre filosofi” di Giorgione.

Gli alunni sono stati avvicinati in maniera semplice alla vita del pittore. Hanno riprodotto l’opera sia in formato A4 che in grande dimensioni.

Agli alunni delle classi quarte è stato proposto il canto:

“Prepariamo i cammelli”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CLASSI TERZE

Casella di testo:  “LA STELLA SI POSO’ SOPRA UNA CAPANNA DOVE NACQUE UN BIMBO.”
Le classi terze A e B sono state coinvolte nell’analisi e nello studio della Natività e della stella. Si è posta l’attenzione  sulla natura della stella: era una semplice stella o era una stella cometa? Si sono analizzati i brani evangelici di Luca e Matteo.

L’opera d’arte scelta è   “La Natività” di Giotto.

Gli alunni sono stati avvicinati in maniera semplice alla vita del pittore. Hanno riprodotto l’opera sia in formato A4 che in grande dimensioni.

Agli alunni delle classi terze è stato proposto il canto: “Ninna Nanna”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CLASSI QUINTE

Casella di testo:  “I MAGI SEGUIRONO LA STELLA E ARRIVARONO ALLA CAPANNA. PROVARONO UNA GRANDE GIOIA AL VEDERE IL BIMBO E ADORANDOLO GLI DONARONO ORO, INCENSO E MIRRA.”
 
 

Le classi quinte A e B sono state coinvolte nell’analisi e nello studio dell’Adorazione dei Magi e della stella. Si è posta l’attenzione  sulla natura della stella: era una semplice stella o era una stella cometa? Si sono analizzati i brani evangelici di Luca e Matteo.

L’opera d’arte scelta è   “L’Adorazione dei Magi” di Giotto.

Gli alunni sono stati avvicinati in maniera semplice alla vita del pittore. Hanno riprodotto l’opera sia in formato A4 che in grande dimensioni.

Gli alunni delle classi quinte hanno interpretato, con ottimi risultati, lo spettacolo teatrale “Natale tra le stelle”. Lo spettacolo raccontava in maniera divertente il viaggio dei magi verso la capanna di Gesù. Gli alunni delle classi quinte hanno imparato tutte le canzoni e in particolare la canzone assegnata a loro “Uno, due, tre cammelli”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le classi si sono, inoltre, impegnate nelle coreografie delle diverse canzoni e nell’interpretazione di due canti comuni, “Lo stelliere” e “Correte, correte è nato il re”.

 

 

 

 

 

 

CANTI PRESI DA DIVERSI ALBUM ED.PAOLINE

CANTO “LO STELLIERE” ZECCHINO D’ORO

 

 

 

 

 

 

 


 

Fonte : si ringrazia l'insegnante Lucia Corbetta che ha cortesemente inviato la documentazione per l'articolo alla Redazione di ARTCUREL.   Per maggiori informazioni sul Progetto Educativo "Natale tra le stelle" e altre iniziative culturali e didattiche rivolgersi a Lucia Corbetta , e-mail: lucia.corbetta@alice.it