ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it    ---  prima pagina                                                

 ARTCUREL  GIOVANI : arte : Nuova Civiltà : rock band e missione sociale , di Lillo Massimiliano Musso

  

NUOVA CIVILTA' : rock band e missione sociale

di Lillo Massimiliano Musso

 

 

Nuova Civiltà :

rock band cristiana, emiliana, porta da circa 20 anni la sua musica in giro per carceri, comunità di recupero e riformatori. In questi mesi è uscito il singolo che presenta l'album in preparazione.

 

 

 

Parliamo di musica con forte valenza sociale e in particolare di una band che nella scena della christian music contemporanea è nuova, nonostante la lunga storia di esibizioni e concerti.

"Nuova Civiltà" è il nome della rock band emiliana capitanata da Massimo Ambrogi nata nel 1987 con la missione di portare la musica alle persone che per varie ragioni risultano svantaggiate come i carcerati, i tossicodipendenti in fase di recupero e i giovani a rischio.

A distanza di circa venti  anni la finalità della prima formazione non è stata disattesa e continua in tal modo a costituire l'elemento fondante del gruppo.

Con oltre duecento concerti negli ultimi otto anni i "Nuova Civiltà" hanno portato "fermenti" di speranza e di gioia a tantissime persone, specialmente in luoghi dove la tristezza è resa forte da condizioni di disagio gravissime.

In questi anni la band è filata dritta di concerto in concerto senza preoccuparsi di incidere i propri brani in un album; come afferma Massimo Ambrogi "il progetto "Nuova Civiltà" ha preferito camminare insieme a coloro che godevano della nostra musica, per questo ci siamo dedicati totalmente ai live. La musica per noi non è un mestiere e non penso che lo diverrà. E' un qualcosa in più: è missione!"

In questi mesi, nell'attesa del primo album della band, è uscito il singolo di presentazione "Uno, nessuno, centomila", brano rock melodico con un testo molto significativo che si presta - sulla scia del titolo - a tante interpretazioni. Un brano che si ascolta con piacere e che rimane impresso nella memoria dell'ascoltatore che ne continua il motivo anche al termine dell'esecuzione. Nonostante si tratti di una autoproduzione, colpisce l'atmosfera creata, destinata certamente ad ulteriori salti di qualità, ma che già imprime tutta la classe dei "Nuova Civiltà".

Alla domanda "Come mai questo cambio di rotta. Per venti anni avete fatto solo live e adesso vi chiudete in una sala di incisione?", Massimo Ambrogi risponde "Per una gruppo musicale arriva il tempo di incidere. Per quanto ci riguarda non per la vana gloria bensì per tramutare in musica la gioia dell'esistenza, travagliata ma non per questo indegna di essere vissuta. Incidendo, se Dio vorrà, daremo la possibilità a chi incroceremo nei nostri concerti di portare con sé un pezzo di vita che abbiamo condiviso".

Nell'attesa di ascoltarne molto presto l'album di "esordio" non ci resta che formulare i nostri migliori auguri, i miei personali e quelli dei lettori, alla rock band cristiana "Nuova Civiltà".

 

 

 


 

Fonte : si ringrazia Massimiliano Musso che ha gentilmente inviato il testo alla Redazione di ARTCUREL per questo articolo. Vedi anche il sito dell'autore : www.lmaxm.it