ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it    ---  prima pagina                                                

 ARTCUREL  GIOVANI : arte : song of songs a Torun , Polonia

  

SONG OF SONGS , a Torun in Polonia

LA  WOODSTOCK CRISTIANA IN POLONIA
 
 

 

Lode a Dio...SOS - SONG Of SONGS Festival !!!!

A Torun, una graziosa cittadina medievale polacca si svolge ogni anno il Festival Internazionale ed Ecumenico della Musica Cristiana. Evento molto popolare e di grande richiamo internazionale, è una festa dei giovani che cantano la fede

 
 

SOS - SONG Of SONGS Festival è la più grande presentazione della musica cristiana contemporanea in Europa Centrale e Orientale. Lo scopo è di radunare e far fascinare i giovani e ‘maturi’ della musica, che trova l’ispirazione nel vangelo, crea unità, cerca e trasmette la pace e la verità. Prima di tutto, però, vorremmo insieme dare la lode a Dio!

Ogni anno ci sono migliaia di partecipanti (nel 2002 erano circa 25.000 giovani), parecchi artisti polacchi e da tutte le parti del mondo, centinaia di giornalisti accreditati. Fra gli sponsor mediali c’è la TV polacca nazionale. I concerti vengono trasmessi in diretta attraverso l’internet e seguiti da migliaia di spettatori in tutto il mondo.
Ma sopratutto il Festival diventa una grande festa della musica cristiana e di tutti gli uomini di buona volontà!

Noi crediamo, che nella Europa che si sta unendo dobbiamo cercare dei luoghi comuni dove i giovani potrebbero sentirsi accettati, trovare delle persone che condividerebbero il loro modo di guardare il mondo e dove si potrebbe incontrare la gente per la quale la cultura e la musica in particolare, inspirate dalla Parola di Dio e dalla tradizione cristiana, indicano la strada per oltrepassare l’ostilità e preconcetti verso gli altri e in modo particolare verso le altre religioni.

La città di Torun, home to the Festival.
L’atmosfera dell’ecumenismo è presente nella nostra città da secoli. Basta che si menzioni il così detto Colloquium Charitativum che ci ha avuto luogo nel 1645. Era poi, il più famoso in tutta l’Europa colloquio fraterno fra cristiani di diverse denominazioni. Questo c’è stato il primo incontro del genere, che al tempo stesso ha iniziato il difficile dialogo fra le chiese separate. Noi cerchiamo di continuare queste tradizioni sfruttando la genuinità, carisma del luogo.

Il processo dell’integrazione dell’Europa e anche dei cristiani diventa oggi una vera sfida. Noi crediamo che la musica possa essere un magnifico fattore integrante. Nello stesso tempo, attraverso la sua varietà ci può aiutare a riconoscere e ad apprezzare le differenze che ci arricchiscono.

Ogni anno, il Canale 2 della TV polacca registra un intero giorno dei concerti del nostro Festival. Il Canale 2, poi presenta molte volte il materiale registrato. Il palcoscenico è sempre situato nel mezzo alle mura antiche della nostra città. I telespettatori allora – tranne la musica – possono anche ammirare il bellissimo panorama di Torun - una città medievale. Basta enumerare solo alcuni gioielli arcitettonici che ci si trovano: rovine di un castello dei Teutonici, una bella torre pendente (c’è ne sono solo due in Europa – a Pisa e da noi), un antico municipio, la casa dove è nato Copernico. Nel 1997, la parte medievale di Torun è stata aggiunta alla lista del patrimonio mondiale della UNESCO (WORLD’S HERITAGE).

Teniamo molto che la lista degli artisti possa essere lunga ed eccezionale. Ogni anno ci sono degli ospiti da diversi paesi del mondo. Lo stesso dobbiamo dire degli stili musici presenti al Festival. Gli stili e gli origini possono essere differenti – però il messaggio è sempre uno solo – la Buona News.

Tranne i concerti, ci sono anche parecchi eventi affiliati – culturali e religiosi – che saranno svolti durante il Festival. Fra di loro basta menzionare mostre, discussioni, incontri dei giovani con i vescovi locali, veglie di preghiera, tende d’incontro (luoghi dove si può parlare con preti o pastori e dove si ascolta le confessioni in diverse lingue).

 

 

PER INFORMAZIONI SOS FESTIVAL IN ITALIA:
Don Dario Ivanski
Pontificio Istituto Polacco
via P. Cavallini 38, 00193 Roma
tel. 06 36217333
Cell: 328 1427350
e-mail:dariusz@libero.it

 

 

 
 
 

 

Fonte : IMC  , http://www.informusic.it