ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it   ---   prima pagina                                                                   

 ARTE :  pittura :  Amévi Koami Sogbadji , artista per la valorizzazione dell'Africa

 

   AMEVI  KOAMI  SOGBADJI

 artista per la valorizzazione dell'Africa

 

                

 

 

Mi chiamo Amévi Koami Sogbadji, sono di nazionalità Togolese e sono nato il 29 maggio 1971 a Lomé (capitale di questo piccolo paese dell'Africa dell'ovest avente circa 56.6000 km2 di superficie).

Ho compiuto i miei studi d'arte ad Abidjan dal 1996 al 2000 e questi si sono conclusi con il Diploma di studi Superiori Artistici di Arte Plastica.

Non ci sono infatti scuole d'arte in Togo, così dopo il liceo, nel 1992, ho cominciato i miei studi superiori in medicina; ma le belle arti mi attraevano con passione.

Ciò era normale poiché dall'età di 15 anni avevo il desiderio di dedicarmi alle belle arti, principalmente allo stilismo - modellismo e all'architettura.

Per mancanza di mezzi ho lasciato gli studi di medicina e cercato i mezzi per poter frequentare una scuola d'arte. Voi potete dirmi che le belle arti costano care, molto più care degli studi di medicina.

Io sono pienamente d'accordo. Tuttavia con le belle arti io potevo realizzare delle opere, venderle e acquistare il mio materiale per la scuola.

Era questo l'ideale per me.

In seguito mi sono posto l'interrogativo di come l'Africa potrebbe farsi conoscere, poiché io non dimentico certo che la sua percentuale nel commercio internazionale è molto bassa, come quella dello sviluppo industriale.
Solo il settore delle arti rimane pertanto il contesto nel quale l'Africa può eccellere.

In conclusione io scelgo le belle arti, perché desidero partecipare alla valorizzazione dell'Africa.

Oggi ho terminato la scuola e vorrei avere la possibilità di esporre le mie opere. Michelangelo è diventato Michelangelo perché ha scolpito la Pietà e dipinto la Cappella Sistina.
La medesima cosa fu per Raffaello.
Non dite in modo affrettato: chi è questo negro pretenzioso! Io non dico d'avere nemmeno l'1/1000 del genio di Michelangelo!
Io mi auguro solamente che domani si possa parlare di me.

Bisogna che il mio giorno venga, frutto del mio lavoro e della mia dedizione, ma anche frutto del mio sforzo a favore della società.

 

---

 

 

 

 

Amévi Koami Sogbadji ha già tenuto una mostra delle sue opere in Italia presso l'Università Gregoriana di Roma, organizzata dalle Suore della Provvidenza e dalla Associazione Pescatori d'uomini.

Il ricavato, che Pescatori ha devoluto integralmente ad Amévi, attraverso le Suore della Provvidenza che risiedono a Lomé, è servito per ampliare la bottega di Amévi e consentirgli di produrre altre opere, di far studiare altri giovani, di avviare un piccolo indotto virtuoso.

Poca cosa rispetto ai mali del mondo, moltissimo per un pezzettino di Africa.

 

 

 


 

Fonte  :  www.pescatoriduomini.it