ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it   ---   prima pagina                                                                   

 ARTE :  pittura :  Emanuele Guardascione , pittura e verità

 

   EMANUELE GUARDASCIONE

  pittura e verità

 

                     umanità  Umanità , olio su tela, Emanuele Guardascione

 

"...Non esiste in realtà una cosa chiamata arte. Esistono solo gli artisti..."  Ernst Gombrich

 

dei mezzi della pittura

“Dico ai pittori che mai nessuno deve imitare la maniera dell’altro, perché sarà detto nipote e non figliuolo della natura; perché, essendo le cose naturali in tanta larga abbondanza, piuttosto si deve ricorrere ad essa natura che ai maestri, che da quella hanno imparato. E questo dico non per quelli che desiderano mediante quella pervenire a ricchezze, ma per quelli che di tal arte desiderano fama e onore”. (Leonardo)

Fra le “cose naturali” di cui parla Leonardo va annoverata anche la fantasia, o il pensiero. I pensieri, le idee, le fantasie esistono, ciascuno ne dispone in abbondanza, come dei frutti degli alberi, dei colori del tramonto e delle farfalle.  Dunque non esiste chi, per mancanza di fantasia, volendo trovare un’ispirazione per la sua pittura debba ridursi a seguire un modello già fatto.  Nemmeno la tecnica occorre, se non quella che si apprende facendo. Perché sapete, ci vuole molta più tecnica per copiare cose vecchie che per inventarne di nuove…  (Emanuele Guardascione)

 

 

 

 

EMANUELE GUARDASCIONE

Era stato chiesto all’artista di fare una pittura sul tema “Emanuele”. Ne risultò questo disegno, eseguito in seppia. Con il tempo si creò la leggenda metropolitana che “Emanuele” fosse o l’artista stesso, o il suo fedele ritratto. 

Note confidenziali

Sarebbe stolto e vano cercare dietro i suoi dipinti il carattere di un artista. Potremmo, questo sì, trovarvi la storia; ma sarebbe una storia altra da quella inscritta nella biografia, cioè nella storia ufficiale che s’usa inventare per dare un passaporto di rispettabilità e di credibilità alla vita. Sarebbero piuttosto delle storie, dei capricci mutevoli, in cui ciascuno in fondo potrebbe metterci del suo.

Per questo non vi diremo, per esempio, se l’artista sia nato o no a Rodi, in Grecia, se il suo giorno di nascita sia proprio il 5 maggio (lo stesso del mortal sospiro di Napoleone).

Non sapremo mai nemmeno dove abbia trascorso la felice giovinezza. Sappiamo però che l’artista vide Napoli, Roma, Torino e altre memorabili città, prima di trasferirsi nella sua attuale cittadina.

Non forniamo notizie più precise per evitare che l’artista, messo dinanzi al suo fedele ritratto, si reputi obbligato a restare fedele a quel ritratto.

L’arte infatti è libera, e deve restare (intesa) così: senza modelli né artefici, né padroni.

 

 

 

 

 

 

tracce

 

Tracce , olio su tela , Emanuele Guardascioni

 

 

Arte e Verità

di Emanuele Guardascioni

 

Molte volte l’artista è stato sinceramente calunniato da brav’uomini che gli hanno fatto le lodi.
Questi l’ha preso per un profondo metafisico e ne ha apprezzata l’innata sapienza come dosatore di colori. E mi ricorda l’insegnante di una scuola materna che aveva rimproverato un bambino, il quale voleva dipingere di rosa un sole giallo.
Quest’altro ne ha fatto un visionario, ma talmente perfetto e rigoroso da non consentirgli, nelle sue opere, nemmeno un errorino.
Un terzo ha visto nei suoi quadri il ritratto della mamma e, siccome la mamma ha sempre ragione, ha concluso che la pittura dell’artista esalta la verità.

Mah… A nessuno è venuto in mente che Emanuele dipinge così, come viene viene. Diversamente, forse, non potrebbe…

E che poi piaccia… ma che importanza ha?

 

 

orazione

Orazione , olio su tela , Emanuele Guardascioni

 

“Sintesi pregevoli e raffinate di armoniose forme naturali, di esperienze e motivi legati alla quotidianità, attraverso cui è possibile riscoprire l’identità del mondo e il sapore della vita, le composizioni pittoriche di Guardascione si distinguono per l’assoluto nitore del loro linguaggio che, partendo dal rispetto dell’oggettività, evolve verso surreali intonazioni espressive, pervase da fremiti di intensa vitalità. Pittura di ottima fattura, nella quale il dato rappresentativo diviene simbolo, aprendo orizzonti nuovi alla percezione, non limitandola entro i confini di una fedele identificazione del vero, favorendo un’osmosi tra realtà, sogno e simbologia da cui derivano messaggi densi di poetici richiami”.   (S. Perdicaro)

 

sotto la luna

Sotto la Luna  , olio su tela , Emanuele Guardascioni

 

 

 


 

Fonte :  sito ufficiale dell'artista Emanuele Guardascione  www.guardascione.it