ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it   ---   prima pagina                                                                   

 ARTE :  pittura :  Bruno Fabriani, pittore e madonnaro

 

  BRUNO FABRIANI, pittore e madonnaro

 

   Il Figliol Prodigo, Bruno Fabriani

 

L'Arte dei Madonnari/Madoneri è un'Arte effimera, ma con un intenso valore cristiano. I veri Madonnari, girando di città in città, fanno catechesi. Non sono barboni, quindi trattateli come grandi artisti. Con pochi gesti e poco tempo, creano opere d'arte sublimi, consapevoli della minima durata dell'opera. Mi accostai a quest'Arte nove anni fà, affascinato da questi Artisti; chini sui lavori, sottoposti a tutte le intemperie, sporchi dei loro stessi gessi, affaticati e doloranti dalle fatiche, ma sempre disponibili ad un sorriso. Ed iniziai, abbandonando i pennelli per un lungo periodo. Ho partecipato a concorsi e manifestazioni di piazza. Il concorso a cui tengo particolarmente è la " S.S. Madonna delle Grazie " a Curtatone, vicino Mantova; dove ogni anno, da trent'anni a questa parte; si danno battaglia a suon di gessi, i migliori Maestri Madonnari provenienti da tutte le parti del globo. L'appuntamento è sempre a ferragosto, presso il piazzale del Santuario Mariano, con inizio alle 18,00 del 14 fino alle 18,00 del 15. Naturalmente si lavora anche la notte, poichè il fresco aiuta a disegnare. Il colore lo si dà alle prime luci dell'alba, e poi, come nasce il sole la piazza diventa una fornace ardente. Bruno Fabriani.

Madonna delle Grazie 2004 -Curtatone - MN

 

 

Bruno Fabriani è Artista Madonnaro e Pittore, ha frequentato per un periodo il Liceo Artistico di Roma, ma si è formato da autodidatta. Opera nell'ambito dei Madonnari. Ha esposto in italia e all'estero in varie collettive e concorsi, fra cui si ricordano le mostre ai Giardini Tamai di Silea (TV)  nel 1989-90-91 e aPalazzo Onigo di Treviso nel '91, l'Italensk Kulturell Forening nel '95 in Svezia, la Collettiva Premio Cina '95, Meolo (VE) nel '96 e a Torreglia (PD) nel '95.
Ha ottenuto diversi premi e riconoscimenti, sue opere si trovano in collezioni pubbliche, private e chiese.Scoperto dal Movimento Culturale "La Copertina" di Treviso, a cui fà capo il Critico e Giornalista Ferruccio GEMMELLARO, è passato al Gruppo Artisti Associati "Il Castello" di Villafranca Veronese in qualità di Vice Presidente, dove il Presidente la Signora Paola Damiani Abella, pittrice e Madonnara, lo ha introdotto nell'arte del gessetto. Con il Gruppo dei Madonnari ha svolto numerose manifestazioni di cui l'ultima alla Madonna delle Grazie di Curtatone (MN), rassegna annuale internazionale di Maestri Madonnari, raccogliendo consensi; è al suo settimo anno .
Attualmente opera con il Gruppo " Madoneri" di Verona, la cui direzione è del Prof. Felice NAALIN.
Svolge anche l'attività di Vignettista presso il mensile di informazione " Target " di Villafranca Veronese.

 

"La Pietà" - pastelli e gessi su asfalto

 

 

L’Artista Madonnaro

della Pittrice e Madonnara Paola Abella Damiani


Il Madonnaro non è mai un artista minore, ma è da considerare il Riproduttore spettacolare di Immagini Sacre, ed in particolare di Immagini della Madonna, per una catechesi pittorica del culto Cattolico da porre all’attenzione del pubblico di ogni estrazione Sociale. Eredi dei pittori di ICONE BIZANTINE, nel tardo medio evo nascono i primi Madonnari, artisti poveri, ma di grande talento, che con materiali effimeri e con colori ricavati sul posto sfruttando e manipolando terre e pigmenti naturali senza collante, riproducono per la gioia degli occhi di tutti, ed in maniera spettacolare, immagini sacre di artisti famosi, ma prodotte da questi ultimi, per la vista esclusiva di pochi ricchi committenti e delle loro corti. Il Madonnaro esplica la sua Arte lavorando all’aperto sui sagrati delle Chiese dove, attirando l’attenzione dei passanti, riesce a farsi lasciare degli oboli in omaggio alla sua produzione disponibile per tutti anche se per la durata di poco tempo. Il Madonnaro, vagando di città in città, come un nomade, viene considerato un accattone perché costretto a vivere dell’obolo dei passanti. La catechesi del Madonnaro si innesta soprattutto nel culto mariano richiamando la tradizione decorativa popolare con tutti i mezzi e dimensioni possibili. Disegnare Madonne per terra, e vivere del denaro che questo lavoro riesce a procurare ai Madonnari, li accomuna per un certo senso ai cantastorie. Il disegnatore di Madonne sull’asfalto, si può collocare nell’ottica dell’artista che porta la religione di villaggio in villaggio, e quindi fa ugualmente catechesi, con immagini riprodotte da opere di artisti più famosi anziché con prediche. Il Madonnaro, autore quasi anonimo, di una città senza terra, immutato nel tempo, si sottrae al mondo delle conquiste scientifiche e tecniche e attende con pazienza l’apertura nel Regno delle arti. E’ soltanto da poche decine di anni che il Madonnaro è stato riscoperto e valorizzato anche se ancora risulta semisconosciuto nel campo dell’arte. Infatti purtroppo ancora soltanto in alcune manifestazioni viene richiesta la sua opera, e non risulta, ancora, avere il proprio posto tra le materie di istruzione artistica. Dunque, se l’Arte dei Madonnari merita la Vostra attenzione ed il Vostro interessamento, presso le Autorità che possono promuoverla e sostenerla, il Vostro sostegno potrà fare in modo che quest’Arte, possa divulgare e trovare nella società il posto che le compete.

 

 

 


 

Fonte  : sito dell'artista Bruno Fabriani   www.geocities.com/brunofabriani/

vedi anche il sito : www.xseven.it/artisti/madonnari

Bruno Fabriani al secolo " Bruno da Serrone " - Madoner - Via San Giovanni della Paglia,537069 -Villafranca di Verona - Verona

e-mail :  madonnaro@aliceposta.it  -cell.3471430330