ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it   ---   prima pagina                                                                   

 ARTE :  poesia :  Vera Ambra , leggere la realtà per comprendere la poesia della vita

 

VERA AMBRA

leggere la realtà per comprendere la poesia della vita

 

              

 

Vive ed opera a Catania in diversi campi dell'arte, della cultura e dello sport.

Tanta è l'attività che nel corso degli anni ha testimoniato la concretizzazione di "momenti e movimenti" nell'entità di una ricerca condotta con severa modestia ma con la consapevolezza di aver contribuito allo sviluppo e realizzazione di idee.

Tali problematiche, di riflesso, hanno inciso fortemente non soltanto sulla donna impegnata socialmente ma hanno coinvolto la sua identità di attenta osservatrice.

Ha diretto per alcune case editrici collane di letteratura e poesia contemporanea. Ha collaborato con testate giornalistiche ed emittenti radiofoniche e televisive. Ha pubblicato diversi libri di poesia e narrativa.

Il suo esordio poetico avviene, spinta dal compianto Don Antonio Corsaro, con La voce delle donne (Ediz. Centro Studi Spazio Vita, Catania, 92). Continua con Favola (93), La polvere e il Vento (94), Fiammiferi e Pudore (95).

Affronta successivamente in chiave moderna l'altra faccia nascosta della poesia con il suo esordio alla narrativa con il racconto In Punta di Piedi (Ediz. Alethéia, 98).

Assieme a Vincenzo Rezzuti e Nicoletta Poli ha creato la prima opera Web, "Labirinto".

 

 

 

Una poesia di Vera Ambra :

 

 

 

AL DI LA' DI TUTTO

 

C'è un luogo dove il vuoto 
inevocabilmente traccia 
la linea di confine tra ciò che si ha dentro
                  E anche se viviamo
in quel territorio che apparentemente
è un terreno neutro, al di la' di tutto questo
                                c'è il baratro.

 

.

 

E noi crediamo di essere "adulti"
che come adulti pensiamo
di essere cresciuti
E come tali crediamo
di essere diventati adulti.

Tanta strada ho lasciato
dietro le ie spalle fino a quando
ti ho trovato per il semplice fatto
che per tanto tempo ti ho cercato.

Ti ho cercato nella libertà di quel mio pensiero.
Un pensiero libero da quelle prigioni tutte
in cui si nascondono le trame di una realtà
legata ai canoni e alle apparenze.

Ed è nella spensieratezza di questa dimensione libera
ch'io sento di mescolare – per te – le mie gioie quotidiane
ai frammenti delle vecchie esperienze
ed è in questa libertà che ogni giorno
                                 accendo una fiammella
non per guardare il futuro, ma per dare pace
a quegli anni che in me non hanno mai trovato pace.

Bella o brutta ciò che è stata la mia vita
cosa importa se attraverso i tuoi occhi
potrei trovare il modo di trasformare
                           il mio passato
in qualcosa che posso donarti:
              cioè l'unica cosa che posseggo
e il poterlo fare è trarre da esso solo gli aspetti migliori.

Fino a quando non t'"incontro"
c'è sempre una valigia pronta
ad accompagnarmi in viaggi senza ritorno.
Adesso vorrei che il contenuto di quella valigia 
tornasse nel disordine dei miei cassetti...

Partire significa lasciare
un punto, un luogo, una certezza,
un qualcosa dal quale
ci si vuole allontanare per non tornare si più.

Non fatemi più riprovare la sensazione
                              (che ben conosco)
di cosa voglia dire rompere una certezza,
vorrei per me la "quiete" che da tanto tempo
ho desiderato raggiungere:
Voglio e desidero
fermarmi a lungo dentro un cuore.

Non fatemi più riprovare la sensazione
di chiudermi una porta dietro le spalle
e non guardare più indietro: troppe volte l'ho fatto!

Non credo d'avere più
la pelle dura come un coccodrillo
e non ho più voglia di correre,
ho solo voglia di amare.

Amare in qualunque luogo.
Un luogo dove ci si possa ritrovare
ogni attimo della giornata
al di qua e al di la' del tempo stesso
e trasformare le mie iene in cuccioli di gatto
e gli strilli della gente in frasi
che altri farebbero fatica a capire.

Dentro gli occhi di qualcuno vorrei trovare
quella finestra al cui interno
c'è una bianca parete
con su appeso il mio ritratto
e – il mio amore – in un angolo ad osservarlo da lontano.

Adesso vivo i miei giorni qui seduta ad aspettarti
in attesa che un giorno o l'altro io possa incontrarti
.

 

 

 

 

Tra le sue varie iniziative culturali si ricorda

"Viaggio tra le Vie dell'Arte"

 

E' una Rassegna ideata da Vera Ambra, Presidente dell’Associazione Akkuaria di Catania, e ha principalmente lo scopo di favorire l’offerta e lo scambio artistico-culturale, valorizzando l’incremento del turismo nazionale. 
Il valore delle Arti e le bellezze delle Città d’Italia è il binomio con cui "Viaggio tra le vie dell'Arte" si propone in un itinerario culturale ben mirato.
La Rassegna ha preso il via nel 2001 a Catania, e negli anni a seguire è stata proposta nelle località trentine e piemontesi.
Lo spirito e la finalità di Akkuaria, nell'arco di questi primi sei anni di attività, si è rivolto sempre più alla divulgazione e alla valorizzazione degli artisti e il risultato di un così ampio successo è dovuto alla fondamentale collaborazione di tutti coloro che hanno reso possibile lo svolgimento di tali iniziative.
“Viaggio tra le Vie dell'Arte” oltre ad essere un progetto finalizzato alla promozione delle arti e delle culture etniche, rappresenta anche un rilevante momento dedicato alla solidarietà fra i popoli e propone incontri con le diverse discipline dell’arte e della cultura (danza, musica, fotografia, pittura, poesia, computer art) attraverso mostre, dibattiti, conferenze, seminari, stages ecc. 
Gli Artisti e le Associazioni che ne prendono parte hanno l'obiettivo comune di coniugare "l'Arte" non solo come momento d’incontro, ma di dimostrare anche come il mondo degli Artisti è sensibile alle tematiche del sociale.

 

 

 

ASSOCIAZIONE AKKUARIA  :

 

AKKUARIA oggi è un nuovo modo di concepire - nell'ambito delle realtà che operano un Internet - l'Informazione e la conoscenza Artistica e Culturale.

AKKUARIA — nata per rispondere alle tante istanze di «farsi conoscere» e «conoscere»: per offrire l'opportunità di condividere proposte, idee e propri "lavori": per contribuire a ridurre "il deficit" di conoscenza e di valorizzare la domanda di riscoperta delle identità locali e internazionali — è uno "strumento divulgativo" per condividere l'amore per le Arti e la Letteratura in genere, ed è destinato a chi ha voglia di proporre approfondire e divulgare lo scibile umano.

Infatti è AKKUARIA - oggi - non solo è un luogo depositario di realtà artistiche, estetiche ed etniche, ma è - e sarà - un punto di partenza per esperienze e raccoglimenti aperti alla comprensione del mondo.

AKKUARIA non persegue fini di lucro ed ha l’obiettivo di proporsi come mezzo di interscambio artistico-culturale, non solo attraverso tutti i mezzi che Internet offre, ma ha l'obiettivo di offrire le migliori occasioni per produrre "partecipazioni significative e spazi fisici dove poter arricchire e scambiare il proprio bagaglio culturale.

A tal fine AKKUARIA promuove:

a) scambi artistico-culturali ed ogni altra iniziativa che valga il confronto tra culture diverse, ricerche di base: storiche, antropologiche, etniche, ambientali, sociali e politiche. In particolare si propone di realizzare, sul terreno della ricerca, un incontro continuo tra il mondo della cultura nell’intento di contribuire alla costruzione di un vero e proprio “Ponte sulla Cultura”.

b) Gruppi di lavoro, seminari di studio e convegni per confrontare lo stato delle diverse ricerche.

c) Biblioteca online nonché un archivio di raccolta di notizie e documenti.

d) Attività di ricerca, anche in collaborazione con altre associazioni, enti pubblici e privati, istituti, università, singoli studiosi.

e) Attività editoriali e pubblicazioni, anche in forma periodica, allo scopo di diffondere ed ampliare tra gli associati e chiunque possa avere interesse a pubblicare le proprie opere, la discussione ed il dibattito sui temi inerenti ai suoi fini ed alla sua attività.

f) Organizzazione d'intrattenimenti, spettacoli, mostre, rassegne teatrali e cinematografiche, iniziative, servizi ed attività turistico-ricreative atte a soddisfare le esigenze di conoscenza e di ricreazione degli associati, trasmissioni ed intrattenimenti radiofonici e televisive con programmi ed iniziative legate alla sfera del tempo libero a carattere dilettantistico.

g) Turismo sociale, viaggi, soggiorni ed iniziative di agriturismo. AKKUARIA si sostiene attraverso le quote sociali, l'auto-tassazione volontaria e/o donazione da parte di privati o enti pubblici. L'adesione ad AKKUARIA avviene su invito o proposta di uno o più associati. Per coloro che si presenteranno da soli sarà necessaria l’approvazione da parte del Direttivo che ne vaglierà attentamente le motivazioni della propria richiesta.

 

Per approfondimenti visita il sito www.akkuaria.com

 

 

 


 

Fonte:  www.akkuaria.com  ;  sito personale di Vera Ambra  www.akkuaria.org/veraambra/