ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it   ---   prima pagina                                                                  

 ARTE :  teoria dell'arte : La definizione di Arte , di Carlo Sarno

 

Carlo Sarno

LA  DEFINIZIONE  DI ARTE

   

Gian Lorenzo Bernini, Estasi di Santa Teresa, 1644-52

 

Definire un'idea, un concetto, significa delimitare la nozione con altri concetti che ne evidenziano le caratteristiche peculiari senza cadere nella tautologia.

La nuova definizione di arte è la seguente :

" L'arte è una attività-olistica costituita da una attività-teorica fondata sull'intuizione che determina una attività-pratica in cui il valore dell'opera realizzata risulta individuato dal suo significato etico, estetico e spirituale ".

E' pacifico che una tale definizione include qualsiasi azione dell'uomo intesa come trasformazione purché motivata da un sistema di comportamento. Ma analizziamo con calma i termini dell'espressione.

Una attività-olistica è sinergia di spirito , mente e corpo .

Con attività-teorica si indica una attività di tipo concettuale, intellettuale, simbolica che determina principi e norme metodologiche per il controllo  e la sperimentazione di particolari intenzioni; corrisponde alla scienza e quindi ad un pensiero di tipo costruttivo.

Che la teoria sia fondata sull'intuizione significa marcare il lato olistico, spirituale , sintetico del pensiero costruttivo.

L'intuizione, come tutti sanno, è la capacità della mente di cogliere subito e bene il significato di una certa cosa prescindendo dal ragionamento. Le più grande ipotesi della scienza e capolavori dell'arte sono debitori a questa facoltà dell'uomo - l'intuizione - della loro realizzazione e affermazione.

Per attività-pratica si intende il pensiero fattuale e quindi l'azione predeterminata da una antecedente attività teorica. L'attività-pratica è il momento di trasformazione della realtà in modo diretto, avvalendosi di mezzi, tecnologie, programmi operativi per attuare le intenzioni prestabilite.

L'opera è il prodotto che emerge dal processo combinato di attività-teorica e attività-pratica.

Il valore dell'opera scaturisce dal sistema di riferimento che ne specifica i significati. Significati che nella loro accezione più profonda sono sempre di tipo etico, estetico e spirituale, cioè si rifanno ad una scienza del comportamento e ad un paradigma spirituale di condotta e di giudizio che può essere storico-epocale o sovrastorico-mistico .

Quindi l'arte è un processo di trasformazione dalla teoria alla pratica fondato sull'intuizione che determina il suo operato in funzione di un sistema di riferimento comportamentale. Da ciò si estrapola chiaramente che la finalità del processo scaturisce dal sistema di riferimento comportamentale e spirituale che determina il carattere dell'opera , che dà origine all'opera con un processo che va dall'interno verso l'esterno manifestando la sua essenza più profonda , la sua originalità e natura .

La situazione storica, geografica o cosmica  molte volte delinea le caratteristiche stilistiche e l'opera di un artista. Inoltre la validità dell'attività artistica è sempre riferita per lo meno a due livelli: uno locale, ed un altro globale. Ad esempio può essere che l'opera sia importante e significativa per una cultura locale ma poco interessante per l'evoluzione generale.

Comunque se l'attività è condotta con sincerità e spontaneità, al meglio delle proprie facoltà, nel suo sistema di riferimento relativo è giudicabile come ottimale allorché non ha pretese su altri sistemi di riferimento esterni.

 

 

 

 


 

Fonte :   ARTE , TEMPO E SIMULAZIONE  , di Carlo Sarno , SteEdizioni , NA , 1989  ( con alcune integrazioni successive dell'autore ) . Per approfondimenti sull'Autore vai al sito : www.carlosarno.it