ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it   ---   prima pagina                                                                   

  RUBRICHE AUTORI : Clara Antoniani Di Gennaro : Approfondimenti teologici 

 

Clara Antoniani Di Gennaro

Cosa è il " Cielo " ?

 

 

 

Geograficamente parlando chiamiamo "cielo" quell'area che circonda la terra, dove vediamo sospesi stelle, astri, pianeti.

Ma biblicamente parlando con la parola "cielo" indichiamo la condizione di Dio che tutto domina, tutto vede e con la sua presenza sovrana e con la sua bontà inesauribile (Mt 7,11) tutto avvolge.

Gesù parla del cielo come di uno  che è suo : " Nessuno è mai salito al cielo fuorché il Figlio dell'uomo che è disceso dal cielo " (Gv 3,12-13).

Quando ci rivolgiamo a Dio dicendo : " Padre nostro che sei nei cieli " intendiamo dire : " Tu che sei bontà infinita e che, pur rispettando la nostra libertà, tutto fai per il nostro bene " . 

Il cielo biblico quindi non è un luogo : se lo fosse non potrebbe contenere l' "Immenso" .

Gesù dice ancora : " Il mio Regno non è di questo mondo " , vuol dire che il suo Regno è dove si vive solo d'amore perché Dio è amore. Dove si ama, si dona, si perdona, dove si è prossimo come il Samaritano (Lc 10,29-31), quello è il " Cielo ".

Ma purtroppo difficilmente questo amore, questa realtà positiva ha spazio in questo mondo dove di cielo ce n'è poco e che non può essere patria del Figlio di Dio , né la patria dell'uomo redento che è " nei Cieli " (Fil 3,20).

Se ci rendessimo conto di cosa voglia dire essere nei " Cieli " dovremmo rivolgerci al nostro Padre, mettere tutto nelle Sue mani, abbandonarci a Lui senza timori e dire dal profondo del cuore : " Sia fatta la tua volontà ! " .  Perché il progetto che Dio ha su ciascuna creatura è condurla nel Cielo e solo dal suo Spirito possiamo essere condotti in questa ultima situazione .

Anche sulla terra può essere presente il Cielo perché Gesù dice : " Chi ama è passato dalla morte alla vita " (1Gv 3,14).

Se stiamo con Lui in stato di " Cielo " capiremo che lasciare il corpo fisico è solo concludere la battaglia contro il male .

La proposta offertaci da Gesù è grossa !  " Siate santi come il Padre nostro che è nei Cieli ". 

Allora cos'è il Paradiso , il Cielo ?  E' il potere rimanere con Dio in stato di perfetta santità , ossia è lo stato in cui si ama perché questa è l'unica legge propostaci dal Creatore.

Dio Amore ci chiama all'esistenza per amore e un riflesso di questo amore resta nel nostro cuore per cui siamo capaci d'amare : " quia amamur amamus " " perché siamo amati amiamo " dice S. Agostino .

Solo quando sarà finita la lotta tra bene e male e avremo combattuta la buona battaglia (1Tm 6,13) la terra salvata diventerà " Cielo " e vivremo per sempre tutti d'amore in " cieli nuovi e terra nuova " (Ap 21,1) .

 

 

 


 

Fonte : scritti e appunti della teologa  Clara Antoniani Di Gennaro .