ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it   ---   prima pagina                                                                     

  RUBRICHE AUTORI : Padre Claudio Traverso : Cammini di SantitÓ 

Signore, la tua grazia Ŕ nel cielo, la tua fedeltÓ fino alle nubi; Se salgo in cielo, lÓ tu sei... (Salmo 36) Per te la notte Ŕ chiara come il giorno; per te le tenebre sono come la luce. Sono stupende le tue opere, Tu mi conosci fino in fondo" (Salmo 138).

Padre Claudio Traverso

ORDINI  RELIGIOSI

Ordini mendicanti ( 4░ )

 

Carmelitani , Agostiniani , Servi di Maria , Mercedari

 

L'ordine carmelitano (Ordo Fratrum B. Mariae Virginis de Monte Carmelo) ha assunto nel sec. XIII░ una costituzione secondo gli ordini mendicanti, ma la sua origine risale al sec. XII░ quando il crociato Bertoldo di Calabria si ritir˛ con dieci compagni sul Monte Carmelo, dedicandosi alla vita eremitica e contemplativa.

Nel 1238 questi eremiti furono costretti dalle circostanze storiche a trasferirsi in Occidente, ove la loro costituzione subý una sostanziale revisione orientandosi alla vita cenobitica secondo l'organizzazione degli ordini mendicanti. L'ordine carmelitano conserv˛ sempre un profondo senso di Dio, assicurando il primato allo spirito di contemplazione.

L'ordine agostiniano (Eremitani di Sant'Agostino) e' il risultato di una fusione tra varie congregazioni di eremiti con regola agostiniana, sorte durante i sec. XII░ e XIII░ specialmente in Italia. Questo processo di unificazione fu condotto a termine da Alessandro IV░ nel 1246, conformando questo nuovo ordine sul modello degli altri ordini mendicanti.

L'ordine dei Servi di Maria, venne fondato da sette patrizi fiorentini, appartenenti prima a una confraternita mariana. L'inizio si ebbe con la decisione comune (1233) di ritirarsi sul Monte Senario per meglio consacrarsi a una nuova forma di vita religiosa. Questa nuova societÓ religiosa venne poi organizzata in un ordine vero e proprio (1240) sulla base della regola agostiniana e come tale fu approvato da Alessandro IV. Entr˛ nella categoria degli ordini mendicanti solo piu' tardi con Martino V░ (1424). Quest'ordine si distinse sempre per una particolare devozione alla Vergine.

L'ordine dei Mercedari (Ordo B. Mariae Virginis de mercede redemptionis captivorum) venne fondato (1222) da San Pietro Nolasco e da S. Raimondo de Penafort, che avevano adottato la regola agostiniana. Nel 1233 venne trasformato in ordine cavalleresco. Esso si diffuse specialmente in Italia e Spagna. Nel 1318 assunse la sua forma definitiva di ordine esclusivamente religioso, come gli altri ordini mendicanti.

 

S. AGOSTINO  -  S. TERESA DI GESU'

Il santo Padre Agostino nacque a Tagaste nel 354. Prima di conquistare le vette della contemplazione mistica di Dio, visse il suo dramma di uomo ricercatore di luce, mendico di amore. Superate grazie alla fede e alle preghiere della madre Monica, deviazioni intellettuali e aberrazioni morali, Agostino porta avanti una sincerita' di ricerca, spinto da un bisogno di amicizia e di amore che plachi le profonde esigenze del suo cuore. Il 25 aprile del 387, a Milano,  riceve da Ambrogio il battesimo, insieme con il figlio Adeodato e l'amico Alipio.   La nuova vita, dominata e intrisa dalla stessa sete di verita' e fame d'amore - sete e fame che in Dio troveranno l'appagamento totale - consacra il cammino di Agostino per l'attuazione della missione che la provvidenza ha assegnato al convertito.  Consacrato vescovo nel 395, per 35 anni sara' il maestro dell'Africa. La sua vita e' consacrata a Dio e alle anime: tutte le ricchezze della sua mente e del suo cuore sono a disposizione della Chiesa e degli uomini, primi fra tutti i suoi fedeli e i suoi monaci.

Teresa nasce ad Avila nel 1515 in una famiglia profondamente cristiana. Dopo la morte della madre segue il suo impulso di vocazione religiosa, fugge da casa e viene accettata nel monastero carmelitano della sua citta', dove intraprende con entusiasmo la vita spirituale.    Presto pero' si ammala gravemente. Attraversa periodi di crisi con la progressiva ripresa della sua salute: in realta' Teresa cerca il vero senso della sua vita, cerca di capire il suo rapporto con Cristo.   Aiutata notevolmente da figure rilevanti di teologi domenicani, sperimentando intense grazie mistiche, avvia con grande forza interiore l'attivita' di riforma dell'ordine carmelitano e fonda tutta una serie di nuovi monasteri.   Fondamentale e' il suo incontro con Fra Giovanni della Croce, il quale accetta di iniziare il ramo maschile della riforma con lo stesso stile di vita introdotto dalla santa nei carmeli femminili. Cio' accadde nel 1567, anno in cui Fra Giovanni viene ordinato sacerdote.   Il suo impegno va avanti, tra mille difficolta' ma ottenendo grandi risultati nell'ordine rinnovato, per il quale spende completamente tutte le sue forze.   Dio, la preghiera come rapporto con lui e come mezzo di azione sulla Chiesa e sul mondo: a tale idea obbedisce l'organizzazione nuova della vita religiosa nel carmelo. E dentro il monastero una cella per ogni religiosa, che sia come un'ulteriore possibilita' di immersione nella solitudine abitata da Dio.  Teresa di Gesu' muore nel 1582 e le sue ultime parole sono quasi un compendio della sua vita: desiderio di vedere Dio. "E' ora finalmente, mio sposo, di vederci !".

 

 

 


 

Fonte : http://www.cantalleluia.net  ,  website a cura di Padre Claudio Traverso ; per la versione integrale dell'articolo accompagnato con immaginette sacre della Collezione Privata Ercole Oliva si rinvia al sito Cantalleluia.net .