ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it   ---   prima pagina                                                                   

  MISSIONE E SOLIDARIETA' :  Cooperativa Ceramica de Quelimane in Mozambico , fondata da fra Antonio Triggiante

 

COOPERATIVA CERAMICA DE QUELIMANE IN MOZAMBICO

 

fondata da fra Antonio Triggiante

 

 

     

 

               Fra Antonio Triggiante e i Bambini della Casa Famiglia



INTRODUZIONE


Nei secoli l'operato dei Frati Minori Cappuccini è stato conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo. Anche la letteratura, si pensi ad Alessandro Manzoni nei Promessi Sposi,ha evidenziato  i tratti caratteristici della personalità di un frate cappuccino. Uomo di preghiera, ma anche uomo di frontiera, il frate è colui che si impegna a vivere i valori del Vangelo.  Quei valori che Francesco d'Assisi ha concretamente vissuto sine glossa,
cioè senza spiegazione. Francesco, un giovane  come tanti altri, ad un certo  punto della sua vita, mentre si chiedeva quale strada intraprendere , ha  sentito una voce che gli diceva; "Va',ripara la mia casa". Questo invito
concreto, che lo smuoveva dal torpore giovanile, fu concretizzato in una  realtà di vita. Dopo di lui molti uomini hanno seguito lo stesso cammino e  tra loro anche Fra Antonio Triggiante, il quale ha lasciato  la propria terra per annunciare il Vangelo altrove, laddove c'è ancora bisogno di  conoscerlo. Dopo diversi anni dalla sua consacrazione religiosa, il 24 Marzo  1986 è arrivato in Mozambico. Qui, mosso da uno spirito evangelico, di
contemplazione, ha dato inizio ad una serie di opere volte ad aiutare  l'uomo,  a far emergere le proprie qualità umane e spirituali .Ciò è avvenuto con la fondazione della Cooperativa Ceramica di Quelimane.

 

 

Fra Antonio insegna ad usare il tornio

 

BREVE STORIA


La Cooperativa Ceramica di Quelimane, situata nella zona industriale di Faez, nasce nel 1986, durante la guerra civile. Fra Antonio, preso atto della situazione in cui viveva  la popolazione, decise di contribuire al miglioramento della condizioni di vita mettendo a frutto le proprie capacità e conoscenze specifiche nella lavorazione della ceramica, apprese in Italia vivendo per molti anni al fianco dello scultore Professor Adolfo Rollo.
La Cooperativa Ceramica è un ente di natura sociale e senza fini di lucro. E'  composta da 150 membri che lavorano per il sostentamento delle proprie  famiglie e per aiutare la popolazione locale. Attraverso la produzione e  vendita di manufatti in ceramica la Cooperativa  sostiene i seguenti  progetti e attività, volte a promuovere lo sviluppo completo del popolo mozambicano:
. agricoltura familiare,
. accoglienza dei disabili e degli anziani bisognosi,
. recupero dei bambini di strada e degli orfani di genitori morti di AIDS.
Inizialmente il 90% dei membri della Cooperativa erano rifugiati di guerra, perciò l'obiettivo primario era la formazione professionale e il lavoro per il sostentamento.
Poi, nel 1989, fu fondata la Scuola Comunitaria dei Martiri di Inhassunge,  in memoria dei tre frati morti in quella località durante la guerra civile.  Frequentata durante il primo anno scolastico da 150 alunni, questa scuola  conta ora 2775 studenti, dalla 1° alla 10° classe, e 77 professori. Dallo scorso anno scolastico è stato avviato anche un corso di studi per 30alunni/e sordomuti .
Nel 1996 fu creato il Centro di accoglienza per gli indigenti, chiamato Mensa per i poveri"San Francesco d'Assisi", che oggi garantisce quotidianamente pasti e  assistenza medica a 250 persone. Nel corso degli anni, il Centro si è anche impegnato nella costruzione di 100 abitazioni per offrire un riparo ai più bisognosi.
Nel 1998 fu introdotto un Progetto di Agricoltura Familiare, nella località di Nicoadala, dei cui prodotti beneficiano i membri della Cooperativa, le persone assistite presso la Mensa San Francesco e i bambini recuperati dalla strada.
Questi ultimi vivono nella Casa Famiglia,fondata nel 2003 e situata nel Bairro de Saguar, un Centro di Accoglienza per bambini abbandonati e orfani. Attualmente  qui vivono119 bambini che frequentano la scuola dei Martiri di Inhassunge.
In questi giorni all' interno del cortile della Cooperativa si stanno portando a termine i lavori di costruzione della Scuola Comunitaria di Arti e Mestieri , rivolta alla formazione professionale di 350 ragazzi provenienti da situazioni di disagio.

 

 

 

PROGETTI 2005 :


"PROMUOVERE L'UOMO"
In questo anno la Cooperativa Ceramica, nell' ambito del più grande disegno di promozione umana, si sta adoperando per la realizzazione dei seguenti progetti.

 

 

 

Scuola Comunitaria dei Martiri di Inhassunge



PROGETTO"CASA FAMIGLIA"
Obiettivi formativi:
.       Sottrarre ragazzi dal rischio abbandono.
.       Fornire una struttura rieducativa.
.       Inserimento dei ragazzi nei vari ordini di scuola , per una formazione di base, e, successivamente, in attività lavorative.
Obiettivi pratici:
.       Sostenere quotidianamente le spese di vitto e alloggio.
.       Migliorare le condizioni strutturali della casa, sostituendo le palizzate con muri in mattoni e la paglia del tetto con lastre di zinco.
Destinatari:
119 bambini ( da 0 a13 anni )
Occorrente:
Vitto e alloggio per un mese: 25 euro a bambino.


PROGETTO"BORSE DI STUDIO"
Obiettivo formativi:
Consentire  a 10 ragazzi la frequenza universitaria,affinché le conoscenze acquisite consentano loro di contribuire allo sviluppo del Mozambico.
Obiettivi concreti:
Sostenere le spese di vitto, alloggio, materiale didattico e tasse universitarie.
Destinatari:
10 giovani
Occorrente:
Vitto , alloggio, tasse scolastiche  per un anno: 2500 euro a  studente.

 

PROGETTO"REFEZIONE SCOLASTICA AI BISOGNOSI"
Obiettivo formativi: Consentire  la frequenza scolastica e l'apprendimento in condizioni psicofisiche adeguate.
Obiettivo concreto: Garantire, al termine delle lezioni presso la Scuola Comunitaria dei Martiri di Inhassunge , un pasto ai bambini più poveri.
Destinatari: n bambini
Occorrente:
Per garantire ad un alunno un pasto al giorno per un anno occorrono 15 euro ( costo del pasto giornaliero:0,05euro)

 

PROGETTO"CASA NUOVA "

 

   

    Vecchie abitazioni mozambicane: costruzione casa in muratura per disabili


Obiettivo sociale:
Migliorare le condizione di vita di persone disabili (fisici e mentali) che ora vivono sui marciapiedi.
Obiettivo concreto :
Costruire abitazioni in mattoni con il tetto di zinco.
Destinatari:
n. anziani diversamente abili.
Occorrente:
La cifra necessaria per la realizzazione di una abitazione è di 2500 euro.

 

 

 

 

Cooperativa Ceramica Quelimane  - Scuola dei Martiri di Inhassunge

 

 

 

MODALITA' DI COLLABORAZIONE

 

COOPERATIVA CERAMICA DE QUELIMANE,SCRL
AV. 25 DE JUNHO N° 450
C.P.151
TEL 024212580-FAX024216332
E-MAIL: coopemao@virconn.com
QUELIMANE- MOZAMBICO


La Cooperativa Ceramica , ringraziando fin d'ora quanti hanno avuto la voglia e l'interesse di conoscere le sue opere, informa che oltre questa breve introduzione è possibile ottenere altre informazioni tramite:


IN ITALIA:
Triggiante Luciana - MILANO- E-mail: triggiante.l@melzoscuole.it

IN MOZAMBICO:
Fra Antonio Triggiante - QUELIMANE - Cell 00258848283530 , E-mail: frantoniot@hotmail.com
Dott.ssa Victorina Recubane - Cell 00258824055820 , E-mail: coopemao@virconn.com



Chi volesse contribuire alla realizzazione di uno dei progetti può farlo tramite versamento ( in euro va benissimo, non occorre cambiare il denaro in dollari o in altra valuta) sul seguente conto corrente bancario:
BCI Fomento
Edificio John Orr's, Av.25 de Setembro,1465,Maputo, Mocambique
Telefone 258/1/307777, Fax: 258/1/307152, Telex: 6-135 BCI MO
SWIFT Address CGDIMZMA, E-mail: bcimoz@teledata.mz
Conto N° 567023310002 EUR
Triggiante Giuseppe Fra Antonio
C.P. 151 Quelimane - Mozambico
Cell 00258848283530
E-mail: frantoniot@hotmail.com


Chi volesse, infine, conoscere personalmente le attività e i progetti della Cooperativa o fare un esperienza di volontariato, anche per brevi periodi, potrà soggiornare presso  l'OSTELLO SANTA CLARA. Questa struttura ,gestita dalla stessa Cooperativa, può attualmente accogliere in qualsiasi periodo dell' anno 12 persone, ma sono in fase di ultimazione altre camere che consentiranno  in breve tempo di raddoppiare la capacità ricettiva. Con grande soddisfazione nostra e dei nostri ospiti in questo mese di Agosto abbiamo accolto un primo gruppo di 7 giovani della provincia Matera: per conoscere le loro impressioni,i suggerimenti per l' organizzazione del viaggio , i nominativi di altre persone interessate a condividere questa esperienza  e quant'altro potete contattare le persone sopraccitate.

 

 

 


 

Fonte : si ringrazia Luciana Triggiante che ha gentilmente fornito la documentazione alla redazione di ARTCUREL per questo articolo.