ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it   ---   prima pagina                                                                   

 ARTE : letteratura :  tito casini

 

ALLA RISCOPERTA DI TITO CASINI

di Michele Geroni

      

 

L’Amministrazione comunale di Firenzuola è impegnata a proseguire un lavoro di ricostruzione della memoria storica locale, avviato ormai da diversi anni sia dal Comune stesso che da altri enti, tra i quali la Banca di Credito Cooperativo dei Mugello.

L'assessorato alla cultura ha individuato nello scrittore Tito Casini e nella sua opera un nucleo importante da sviluppare. A tale scopo si è da tempo costituito un gruppo di lavoro, nominato dalla giunta municipale, che si ha messo in programma la realizzazione di due distinti progetti. Il primo, già avviato, prevede la costituzione presso la biblioteca comunale di un "Fondo di documentazione", che raccolga la vasta opera di Tito Casini e, possibilmente, il suo archivio personale. Il lavoro richiederà senz'altro tempi medio-lunghi, tuttavia un primo importante risultato è stato raggiunto: la signora Linetta Aiello Casini, moglie dello scrittore scomparso nel 1987, ha infatti donato alla biblioteca comunale di Firenzuola tutti i numeri (circa 400) della rivista letteraria "il Frontespizio", della quale Tito Casini fu uno dei fondatori. In secondo luogo si provvederà prossimamente alla pubblicazione di un'antologia di racconti tratti dalle pagine più significative di Tito Casini: novelle e leggende ambientate nella campagna firenzuolina, che descrivono una cultura e una civiltà contadina ormai quasi dimenticata.

Nato a Cornacchiaia, frazione di Firenzuola, il 23 novembre 1897, da una famiglia di antiche tradizioni rurali e religiose, Tito Casini fin dalle prime classi elementari dimostrò una particolare attitudine alla letteratura.

Nella notizia biografica redatta da Nicola Lisi, in "Antologia degli scrittori cattolici", è definito "Avvocato per la laurea e per gli occhiali a stanghetta, per tutto il resto colto, intelligentissimo montanaro, esaltatore e difensore di tutto ciò che vive e si muove all'ombra dei suo campanile".

Ben presto, infatti, depose la toga di avvocato, una professione che necessitava di compromessi che mal si confacevano al suo carattere, e si unì a un gruppo di scrittori fiorentini, tra i quali Papini, Bargellini, Giuliotti e Betocchi. Insieme fondarono il "Frontespizio", la famosa rivista pubblicata a Firenze tra il 1929 e il 1940.

Il primo libro pubblicato da Casini fu "La bella stagione" (1929), una raccolta di 40 novelle tanto lodate da Giovanni Papini "per quella bella lingua che sa di Mugello e di Trecento"; l'ultimo fu il romanzo "Nel nostro piccolo paese", edito nel 1979, a coronamento di cinquant'anni di intensa attività letteraria.

E' difficile dire quali, tra i 26 libri pubblicati, siano considerati i migliori. In particolare la critica ne evidenzia quattro: "La vigilia dello sposo", "I giorni del ciliegio", "I giorni dei castagno", "Il pane sotto la neve", che costituiscono un percorso letterario-religioso definito "Le stagioni e l'eterno". Ma altrettanto interessante è l'opera "Per un'Italia migliore" (1943), dalla quale emerge un Casini antifascista fin dalla prima ora che parlando e scrivendo di Mussolini mai lo chiamò "Duce" e mai usò il calendario fascista, e "Medicina" (1947), un interessante documento storico sul passaggio dei fronte a Firenzuola.

E' soprattutto da queste pagine, le più significative, che verranno tratti i circa cinquanta racconti dell'antologia, curata da Pier Carlo Tagliaferri, pubblicata dal comune di Firenzuola e finanziata dalla banca di Credito Cooperativo dei Mugello. L'opera si aprirà con la prestigiosa prefazione dei critico letterario Geno Pampaloni e sarà corredata dalle dodici xilografie di Pietro Parigi che a suo tempo illustrarono le copertine dei libri di Casini; ogni racconto sarà arricchito da note chiarificatrici oltre che dalla traduzione delle citazioni latine. L'antologia verrà presentata e distribuita nel prossimo mese di agosto, nell'ambito delle manifestazioni culturali che l'assessore Fiorenza Giovannini sta organizzando per la prossima "Estate firenzuolina".

Michele Geroni 

 Tratto da : il filo, idee e notizie dal Mugello, maggio 1997

 

 

 


 

Fonte :

 http://w3.newnet.it/filo/articoli/culturastoria/arte/librimusicaletteratura/casini1.html