ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it   ---   prima pagina                                                                  

 ARTE :  teoria dell'arte : ARS DEI , movimento artistico-spirituale di ispirazione cattolica fondato da Mauro Harsch

 

     ARS DEI

Movimento artistico-spirituale di ispirazione cattolica fondato da Mauro Harsch

 

Fondato nell’agosto del 2002 dal pianista svizzero Mauro Harsch, l’Ars Dei è un movimento d’ispirazione cattolica a cui possono aderire artisti di ogni nazionalità, d’età superiore ai 18 anni, che condividono un cammino spirituale mediante la partecipazione alla vita sacramentale della Chiesa, la preghiera e la pratica di opere caritatevoli.

Il principio animatore del movimento consiste nel trasmettere nei vari ambienti della società, attraverso le molteplici espressioni dell’arte, messaggi e valori che richiamino alla mente e al cuore dell’uomo il senso del Trascendente, la sacralità della vita, l’universalità del Cristo.

 

In seno al movimento, quale sua struttura giuridica, il 25 febbraio 2003 è stata costituita un’omonima associazione con sede a Vacallo (Svizzera), che organizza manifestazioni culturali (concerti, mostre, rassegne cinematografiche, corsi, seminari ecc.) e promuove in modo particolare l’attività di giovani artisti. I membri del Comitato dell’associazione e tutti i collaboratori offrono gratuitamente le loro prestazioni.

 

Gli artisti che desiderano far parte del movimento possono inviare una richiesta scritta al Comitato dell’associazione (che funge da punto di riferimento per informazioni, proposte e testimonianze) allegando un breve curriculum vitae. L’adesione non implica alcun obbligo finanziario. Ogni membro riceverà una conferma d’adesione scritta e sarà regolarmente informato sulle attività del movimento.

Il materiale informativo sarà pure inviato alle persone fisiche e giuridiche che sosterranno moralmente e finanziariamente le iniziative promosse dal movimento (“Amici dell’Ars Dei”).

 

Giovanni Paolo II, tramite una lettera della Segreteria di Stato vaticana datata 21 giugno 2003, ha espresso il Suo compiacimento per la nascita del movimento e, auspicando che “le varie manifestazioni possano suscitare negli Artisti - e in quanti ne beneficeranno - propositi sinceri di amore al Signore e alla Chiesa”, ha inviato la Sua Benedizione “in pegno di copiosi doni di grazia e di luce”.

 

 

 

 

Mauro Harsch

http://www.medjugorje.ch/cd.htm

 

Mauro Harsch è nato a Lugano ed ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia, dove si è diplomato in pianoforte nel 1987. Ha studiato con Carla Vitalini, Nora Doallo e Maria Chiara Salomon.

Ha suonato in Svizzera e all’estero e realizzato incisioni discografiche - distribuite in Europa, Australia e Stati Uniti - che hanno ottenuto unanimi consensi di pubblico e di critica.

Nel 1994 ha fondato il “St. Moritz Piano Festival”.

Nel 2002 ha istituito il movimento “Ars Dei”, che promuove l’attività di giovani musicisti in molti Paesi europei e organizza seminari e incontri internazionali dedicati a varie discipline artistiche. In questo ambito Mauro Harsch tiene corsi di perfezionamento pianistico e di interpretazione musicale.

Numerosi suoi allievi si sono distinti in concorsi internazionali e svolgono attività concertistiche e pedagogiche. Dal 1987 insegna pianoforte e musica da camera presso il Conservatorio della Svizzera Italiana. È membro di giuria in diversi concorsi internazionali.

 

 

 

Ars Dei

 

di Tiziana Filiti

 

Ci ha pensato per molto tempo. Poi, nell’agosto del 2002, l’idea si è concretizzata e ha dato vita ad un movimento artistico-spirituale accolto con entusiasmo da personalità del mondo culturale e religioso.

Nel 1985, una profonda esperienza spirituale vissuta durante un pellegrinaggio a Medjugorje porta il giovane pianista svizzero Mauro Harsch a scoprire la fede cristiana nella sua pienezza: un avvenimento che trasforma totalmente la sua vita e che lo rende consapevole di quanto bene ogni artista, e ogni uomo, possa attingere da quell’immenso tesoro spirituale custodito dalla Chiesa lungo i secoli.

“Sono convinto che l’arte costituisca un canale privilegiato per esprimere un’autentica spiritualità e infondere nel cuore degli uomini i valori universali, che sono quelli evangelici”. Così si è espresso Harsch in un'intervista pubblicata nel 2001. E continua: “Oggigiorno, nell’arte, il razionalismo predomina sul senso del sovrannaturale. Nelle sale da concerto, per esempio, ci troviamo spesso di fronte ad esecuzioni tecnicamente impeccabili, a fantasiose e geniali interpretazioni sotto ogni aspetto musicale, filologico ecc., ma che sono prive di trascendenza, di quella profonda spiritualità che dovrebbe caratterizzare ogni arte nelle sue espressioni più nobili”.  E in altra occasione ha aggiunto: “Credo che proprio in questo particolare periodo storico l’arte debba trasmettere messaggi positivi, costruttivi e soprattutto esprimere bellezza, stupore, entusiasmo… che sempre alludono al Trascendente e aprono l’animo umano all’invisibile, allo Spirito di Dio, al senso dell’eterno. Dostoevskij sintetizzò questo concetto in una semplice ma straordinaria citazione: La bellezza salverà il mondo!.

In questi brevi concetti si trovano le fondamentali motivazioni che hanno spinto Mauro Harsch a creare un nuovo movimento, singolare, controcorrente, ma che merita attenzione e sostegno.

Il principio animatore dell’Ars Dei consiste quindi nel riscoprire e nel mettere in luce la profonda dimensione spirituale insita nelle più nobili espressioni dell’arte. Attraverso la loro attività artistica vivificata dal senso del sovrannaturale, i membri dell’Ars Dei s’impegnano a portare nei vari ambienti della società messaggi e valori che contribuiscano a richiamare alla mente e al cuore dell’uomo la sacralità della vita, il Trascendente, l’universalità di Cristo.

Il movimento organizza manifestazioni culturali e promuove in modo particolare l’attività di giovani artisti.

Sul sito internet dell’Ars Dei, saranno inoltre pubblicati gli articoli e i saggi degli artisti che desidereranno offrire un personale contributo allo sviluppo del movimento.

 

 

 

 


 

Fonte :   http://www.arsdei.org ;

http://www.conservatorio.ch/mauro_harsch.htm  ;  http://www.medjugorje.ch/cd.htm