ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it   ---   prima pagina                                                                  

 ARTE :  teoria dell'arte : tornare alla bellezza  , di michele giulio masciarelli

 

Michele Giulio Masciarelli   ( Segretario generale del Sinodo della Arcidiocesi di Chieti-Vasto )

TORNARE ALLA BELLEZZA

 

 

In Occidente abbiamo sempre più usato , nella filosofia e nella teologia , le categorie del vero e del bene per interpretare e leggere la realtà e sempre meno quello della bellezza . La bellezza , parola antica quanto il cristianesimo , è stata coperta dalle dune dell'oblio . A lungo andare , la conclusione è stata che sulla bellezza è cresciuta anche un'altra duna , quella della diffidenza e non si pensa più , perciò , che la bellezza abbia in sé una straordinaria forza liberatrice ed elevatrice .

 

1. L'eclissi della bellezza .

Il pensiero cristiano amava pensare la bellezza sempre in compagnia del vero e del buono : " Il vero , il bello e il buono sono reciproci " . Ma così , purtroppo , non è stato a lungo . Conseguentemente , della sua perdita soffriamo molto ad ogni livello e in ogni ambito : patiamo infatti un lungo esilio della sua presenza fra noi . Si ha l'impressione che la bellezza vada eclissandosi nelle Chiese e , conseguentemente , anche nella teologia , che è rimasta a modulare ieri più il vero , oggi più il buono ; eppure , l'imparentamento di queste tre parole - vero , bene e bello - deve tornare a farsi intimo e stretto . Oggi impera l'eticismo , ossia l'esaltazione della prospettiva etica nella separatezza , nell'angolatura unilaterale , nella pretesa di poter salvare l'uomo incamminandolo sulla via del bene , senza pensare che se quella via non è bella non vi si resta a lungo .   Finché la verità e il bene non sono divenuti bellezza , la verità e il bene sembrano rimanere in qualche modo estranei all'uomo , s'impongono a lui dall'esterno ; egli vi aderisce , ma non li possiede ; esigono da lui un'obbedienza che in un qualche modo lo mortificano .

 

2. Torni la bellezza .

Fortunatamente , una sensibilità estetica spiccata è stata mostrata dal pensiero orientale , che ama vedere e contemplare volti e quadri di realtà . " La Bontà , la Verità , la Bellezza sono - afferma Soloviev - solo diverse espressioni , diversi aspetti , diversi lati di un medesimo essere ideale e veritiero " .   La verità è un tutto : per accostarla occorre non solo la filosofia ( = amore della sapienza ) , ma anche la filocalia ( = amore della bellezza ) .  Verità ed eticità , da sole non bastano più per dire Dio , per pensare i rapporti dentro la comunità credente , per progettare la missione cristiana nel mondo : s'impone la via pulchritudinis alla salvezza .  " Il mistero della bellezza ! Finché la verità e il bene non sono divenuti bellezza , la verità e il bene sembrano rimanere in qualche modo estranei all'uomo , s'impongono a lui dall'esterno " ( D. Barsotti ) .   E' venuto il momento di affidarci alla bellezza : alla sua innocenza , alla sua gratuità , alla sua mirabile inattualità , alla sua apparente inefficacia , alla sua inutilità , alla sua mistericità . Il compito dei cristiani d'oggi è quello di percorrere la via della bellezza e divenire sempre di più adorni di bellezza ( cfr2Cor11,3; Rm 16,20 ; Ap 11 e 12 ; Lettera a Diogneto 12,8 ) .

 

3. Tre parole sorelle .

" Il vero e il bene non sono sufficienti a creare una cultura , perché non sembrano sufficienti da soli a creare una comunione , una unità di vita tra gli uomini .  E poiché la cultura è espressione stessa di uno sviluppo individuale , di una certa perfezione raggiunta , ne viene che la cultura massimante sembra esprimersi nella bellezza .   La bellezza è il fine di tutte le cose  " ( D. M. Turoldo ) .   Si direbbe che la via del bene deve corrispondere alla via del bello , nel senso che la via del bene se non serve anche come " luogo " di contemplazione , come " oasi " spirituale , come " spazio " per danzare la vita , neppure servirà per camminare verso il Bene .

 

E' venuto il momento di affidarci alla Bellezza : alla sua innocenza , alla sua gratuità , alla sua mirabile " inattualità " , alla sua splendida " inefficienza " , alla sua apparente " inutilità " .   La bellezza - è una grande sfida - potrà salvarci .

 

 

 


 

Fonte :  brano tratto dall'articolo Tornare alla bellezza , di Michele Giulio Masciarelli , pubblicato sul quotidiano Avvenire del 31 maggio 2003 .

Per approfondimenti vedi anche Il Sinodo dell'Arcidiocesi di Chieti-Vasto : http://www.diocesichieti.it/indice_sinodo.html