ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

  www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it   ---   prima pagina                                                                   

  DIARIO SPIRITUALE di Anonimo napoletano :  protesta per la buona morte


La trascrizione di un importante testo di Anonimo , pubblicato a Napoli nel 1843 , un testo rilevante per la crescita cristiana e salvezza spirituale di ognuno di noi . Un libro che al pari del più famoso " L'imitazione di Cristo " spiega in maniera chiara e semplice  come aprirsi alla realtà e attualità del Vangelo . Se ne consiglia la lettura per il profondo insegnamento del significato di una vita vissuta secondo l'esempio di Gesù Cristo .

 

 

DIARIO SPIRITUALE

di Anonimo napoletano

 

 

che comprende una scelta di detti e di fatti di santi, o di altre persone di singolare virtù adattati ad incitare le anime all'acquisto della perfezione , e i loro confessori a condurveli

 


Indice generale dei Capitoli del libro Diario Spirituale di Anonimo napoletano


 

APPENDICE


 

PROTESTA

PER LA BUONA MORTE (a)

 

 

1. Gesù Signore , Dio di bontà , Padre di misericordia , io mi presento innanzi a Voi con un cuore umiliato , contrito , e confuso ; vi raccomando l'ultima ora , e ciò , che dopo di essa mi attende .

2. Io mi protesto , Dio mio , mercé la vostra santa grazia di vivere per quanto a voi piace nei termini stabilitemi , sempre uniformato alla vostra volontà , da vero Cristiano cattolico , e da degno figlio dell'immacolata Vergine Maria Santissima , quale me la consegnò il vostro e suo dilettissimo figliuolo Gesù Cristo pendente dalla Croce per cagione de' miei peccati .  Misericordioso Gesù abbiate pietà di me .

3. Io perdono con tutta la mia volontà , e per amore di Dio a tutti coloro , che in qualunque modo per divina permissione mi offendono nell'Anima , o nel corpo ; e così spero dalla divina misericordia il perdono de' miei innumerabili peccati di pensieri , parole , opere , omissioni , e simili , specialmente con scandalo .  Misericordioso Gesù abbiate pietà di me .

4. Io propongo colla grazia vostra , o Dio mio , di frequentare i santi Sacramenti per tutto il resto di questa vita mia ; e di chiedervi l'assoluzione di tutti i miei peccati come sono innanzi a voi , e dei quali sempre mi pento e dolgo con tutta la mia volontà perchè sono di vostra offesa , per mezzo di un vostro Sacerdote , e di ricevere ancora nel punto della mia morte tutti quei Sacramenti che la Chiesa Cattolica vi ha stabiliti necessarj .  Misericordioso Gesù abbiate pietà di me .

5. Io mi protesto colla grazia vostra , o Dio mio , di non acconsentire  ad alcuna tentazione , che mi vien fatta dal Demonio , o per mezzo della mia ragione sregolata , o de' miei sensi mal disposti , e vi prego di concedermi colla santa perseveranza la vostra grazia finale , la quale io spero mi darete pei meriti del preziosissimo sangue di Gesù Cristo sparso per me sopra la Croce formata dalla malizia de' miei innumerabili peccati .  Misericordioso Gesù abbiate pietà di me .

6. Io vi ringrazio infinitamente , e mi protesto eternamente obbligato , o Dio mio , di tutti i beneficj fisici e spirituali , temporali ed eterni , che voi finora mi avete compartiti , e che per la vostra passione e morte tuttora mi compartirete .  Misericordioso Gesù abbiate pietà di me .

7. Quando i miei piedi immobili mi avvertiranno , che la mia carriera in questo Mondo sarà presso a finire .  Misericordioso Gesù abbiate pietà di me .

8. Quando le mie mani tremole , e intorpidite non potranno più stringervi Crocifisso , e mio malgrado lascerovvi cadere sul letto pel mio dolore .  Misericordioso Gesù abbiate pietà di me .

9. Quando i miei occhi offuscati , e stravolti all'orror della morte imminente fisseranno in Voi gli sguardi languidi , e moribondi . Misericordioso Gesù abbiate pietà di me .

10. Quando le mie labbra fredde , e tremanti pronunzieranno per l'ultima volta il vostro Nome adorabile , che tante volte hanno offeso . Misericordioso Gesù abbiate pietà di me .

11. Quando le mie guance pallide , e livide ispireranno agli astanti la compassione , e il terrore , e i miei capelli bagnati dal sudor della morte , sollevandosi su la mia testa , annunzieranno prossimo il mio fine .  Misericordioso Gesù abbiate pietà di me .

12. Quando le mie orecchie presso a chiudersi per sempre ai discorsi degli uomini si apriranno per intendere la vostra voce , che pronunzierà l'irrevocabile sentenza onde verrà fissata la mia sorte per tutta l'eternità .  Misericordioso Gesù abbiate pietà di me .

13. Quando la mia immaginazione agitata da orrendi , e spaventevoli fantasmi s'immergerà in mortali tristezze , ed il mio spirito turbato dall'aspetto delle mie iniquità , e dal timore della vostra giustizia lotterà contro l'Angelo delle tenebre , che vorrà togliermi la vista consolatrice delle vostre misericordie , e precipitarmi in seno alla disperazione , misericordioso Gesù abbiate pietà di me .

14. Quando il mio debole cuore oppresso dal colmo della malattia , sarà sorpreso dagli errori di morte , e spossato dagli sforzi , che avrà fatto contro la cagione della stessa morte ,  misericordioso Gesù abbiate pietà di me . 

15. Quando verserò le mie ultime lagrime , sintomi della mia vicina morte , ricevetele in sagrifizio di espiazione , affinché io spiri come una vittima di penitenza , ed in quel terribile momento ,  misericordioso Gesù abbiate pietà di me . 

16. Quando i miei parenti , ed amici , stretti a me d'intorno s'inteneriranno sul dolente mio stato , e v'invocheranno per me povero moribondo ,  misericordioso Gesù abbiate pietà di me . 

17. Quando avrò perduto l'uso di tutti i sensi , ed il Mondo intero sarà sparito da me , ed io gemerò nelle angosce dell'estrema agonia , e negli affanni di morte ,  misericordioso Gesù abbiate pietà di me . 

18. Quando gli ultimi sospiri del cuore sforzeranno la mia Anima ad uscir dal corpo , accettateli come figli di una santa impazienza di venire a Voi , e voi ,  misericordioso Gesù abbiate pietà di me .

19. Quando la mia Anima sull'estremità delle labbra uscirà per sempre da questo Mondo , e lascerà il mio corpo pallido , freddo , e senza vita , accettate la distruzione del mio corpo , come un omaggio , che io vengo a rendere alla vostra divina Maestà ; ed allora , misericordioso Gesù abbiate pietà di me . 

20. Finalmente quando la mia Anima comparirà innanzi a Voi , e vedrà per la prima volta lo splendore immortale della vostra Maestà , non la rigettate dal vostro cospetto , e degnatevi di riceverla nel seno amoroso della vostra misericordia , affinché canti eternamente le vostre lodi :  misericordioso Gesù abbiate pietà di me . 

ORAZIONE

O Dio , che condannandoci alla morte , ce ne avete occultato il momento , o l'ora , fate , che io passando nella giustizia , e nella santità tutti i giorni della mia vita , possa meritare d'uscire da questo Mondo nel vostro santo amore , per li meriti del nostro Signore Gesù Cristo , che vive , e regna con Voi nell'unità dello Spirito Santo . Così sia .

 

 

 

FINE

-------

 

(a). La Santità di N. S. PAPA PIO VII si è degnato sotto il di' 12 Maggio dell'anno 1802 concedere l'indulgenza di 100 giorni da potersi lucrare una sola volta il giorno , a tutti i Fedeli , i quali reciteranno con cuore contrito la presente Protesta , per implorare il divino ajuto negli ultimi estremi della loro vita e l'Indulgenza Plenaria a quelli , i quali recitandola ogni giorno per un mese continuo e confessandosi , e comunicandosi in un giorno di esso mese a loro scelta , pregheranno il Signore per lo felice stato della Santa Madre Chiesa , e secondo l'intenzione della Santità Sua . Di più ha conceduto , che le suddette Indulgenze si possono applicare per modo di suffragio anche ai fedeli Defunti .

 

 

 

 

 

 


 

Fonte : DIARIO SPIRITUALE , di autore anonimo , Tipografia Paci , Napoli , 1843 .