ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it   ---   prima pagina                                                            

RELIGIONE: liturgia e spazio sacro: Canti liturgia Chiesa Cattolica

 

CANTI LITURGIA CHIESA CATTOLICA

 

 

INDICE

  

 

CANTI D’INGRESSO

47

Il Signore è la luce

 

 

48

L’anima mia ha sete (sl 42)

1

A Cristo Re

49

Lodate il Signore dai cieli (sl 148)

2

Al tuo santo altar

50

O Signore nostro Dio (sl 8)

3

Annunceremo

51

Quale gioia (sl 121)

4

Applaudite popoli tutti

52

Signore ci hai fatti per te (sl 62)

5

Chi ci separerà

53

Signore, sei Tu il mio pastor (sl 22)

6

Chiesa che annuncia

54

Su ali d’aquila (sl 90)

7

Chiesa di Dio

55

Ti esalto, Dio mio Re (sl 144)

8

Come il cervo (sl 42)

 

 

9

Cuore di Cristo

 

PRESENTAZIONE DEI DONI

10

Dammi la mano fratello

 

 

11

È l’incontro della vita

56

A te nostro Padre

12

Fissa gli occhi

57

A te Signor leviamo i cuori

13

Gloria a Te, Cristo Gesù

58

Benedetto sei tu

14

Il cantico dei redenti

59

Benedici, o Signore

15

Il canto della creazione

60

Come Maria

16

In spirito e verità

61

Dio dell’universo

17

Inno missionario

62

Frutto della nostra terra

18

La creazione giubili

63

Guarda questa offerta

19

Laudato sii, o mi Signore

64

Io ti offro

20

Lodate Dio

65

La Sua, la nostra messa

21

Lodi all’Altissimo

66

Le mani alzate

22

Mia forza e mio canto

67

O Signore, raccogli i tuoi figli

23

Nobile santa Chiesa

68

Quando busserò

24

Noi canteremo gloria a Te

69

Se m’accogli

25

Noi crediamo in Te

70

Se qualcuno ha dei beni

26

Popolo regale

71

Servo per amore

27

Santa Chiesa di Dio

72

Signore di spighe indori

28

Te lodiamo, Trinità

73

Signore Dio di tutto il creato

29

Terra tutta (sl 94)

74

Signore, mio Dio

30

Ti seguirò

75

Ti offro Signor

31

Tu sarai profeta

76

Trasformi in Gesù

32

Tutta la terra canti a Dio

 

 

33

Un solo Signore

 

COMUNIONE ED EUCARISTICI

34

Venite al Signore (sl 99)

 

 

35

Vieni, fratello

77

Adoramus Te, Domine

36

Vocazione

88

Adoriamo il Sacramento

 

 

78

Amatevi, fratelli

 

SALMI RESPONSORIALI

79

Anima Christi

 

 

80

Beato chi mangia il tuo pane

37

Acclamate al Signore (sl 99)

81

Cittadini del cielo

38

Beati quelli che ascoltano

82

Com’è bello, Signor

39

Benedici il Signore (sl 102)

83

Come rami d’ulivo

40

Benediciamo il Signore (Dn 3, 57-88)

84

Credo in Te, Signor

41

Come è bello, come dà gioia (sl 132)

85

Davanti al Re

42

Eccomi (sl 39)

86

Dio ci ha messo il suo corpo tra le mani

43

Gustate e vedete (sl 33)

87

Dov’è carità e amore

44

I cieli narrano (sl 18)

88

Genti tutte

45

Il “canto del mare” (Es 15)

89

Hai dato un cibo

46

Il Signore è il mio pastore (sl 22)

90

Il buon pastore

91

Il pane del cammino

144

Nada te turbe

92

Il pane e il vino allietano

145

Non temere

93

In quell’Ostia consacrata

146

Ogni mia parola

94

Inni e canti

147

Padre t’amiamo

95

Inno alla Carità

148

Preghiera

96

La Sapienza si è costruita la casa

149

Prendi la mia vita

97

Mistero della cena

150

Quando cammino

98

O Sacro convito

151

Resta per sempre

99

Pane del cielo

152

Resta qui con noi

100

Pane di vita

153

Signore fa’ di me

101

Pane di vita nuova

154

Te Deum

102

Pane vivo e santo

155

Te, al centro del mio cuore

103

Quanta sete nel mio cuore

156

Ti ringrazio, o mio Signore

104

Resta con noi, Signore, alleluia!

157

Tutti uniti in tutto

105

Resta con noi, Signore, la sera

158

Viaggio nella vita

106

Santo, tre volte Santo

159

Vivere la vita

107

Sei per noi cibo di eternità

160

Voglio ringraziare il mio Signore

108

Sei tu Signor il pan del ciel

 

 

109

Signore, da chi andremo?

 

AVVENTO

110

Silenzioso Dio

 

 

111

Symbolum ‘77

161

Camminiamo incontro al Signore

112

Symbolum ’80

162

Dio s’è fatto come noi

113

T’adoriam Ostia divina

163

Il deserto fiorirà

114

Tu sole vivo

164

Innalzate nei cieli

115

Un solo pane, un solo Corpo

165

Maranathà

116

Vieni Gesù, vieni

166

Maranathà, vieni Signor

 

 

167

Osanna al Figlio di David

 

FINALI E RINGRAZIAMENTO

168

Preghiera dei poveri di Jahvè

 

 

169

Ti preghiam con viva fede

117

Alzati, amica mia

170

Tu quando verrai

118

Andate per le strade

171

Tu sei l’Avvento

119

Cammina con Lui

172

Vieni Signor

120

Camminerò

173

Vieni, o Signore

121

Camminiamo sulla strada

 

 

122

Canto di pace

 

NATALE

123

Canzone di S. Damiano

 

 

124

Cerco la tua voce

174

Alzati e risplendi

125

Christus vincit

175

Astro del ciel

126

Come sigillo sul tuo cuore

176

Benedetto sei tu che vieni

127

Credo in Te

177

Dio ha visitato il suo popolo

128

Dio della gente

178

è nato il Salvatore

139

Dio è amore

179

Figlia di Sion

130

è bello

180

Gloria in excelsis Deo

131

E correremo insieme

181

Gloria nel ciel

132

E sono solo un uomo

182

In notte placida

133

è un tetto la mano di Dio

183

Signore, sei venuto

134

Emmanuel (gmg 2000)

184

Tu scendi dalle stelle

135

Esci dalla tua terra

185

Un giorno santo

136

Fratello sole, sorella luna

186

Venite fedeli

137

Grandi cose

 

 

138

Il Disegno

 

QUARESIMA

139

Io so che il Signore è qui

 

 

140

Io sono il tuo Dio

187

Apri le tue braccia

141

Jesus Christ you are my life

188

è giunta l’ora

142

La gioia di Dio

189

Ecco l’uomo

143

Lode di gloria

190

Hosanna

191

La nuova alleanza

223

Donna vestita di sole

192

Padre mio

224

Giovane donna

193

Padre, perdona

225

Immacolata vergine bella

194

Purificami, o Signore (sl 50)

226

Immacolato Cuore di Maria

195

Questo è il mio comandamento

227

Inno alla Vergine

196

Se tu mi accogli

228

Lieta armonia

197

Sì, io mi alzerò

229

Madre io vorrei

198

Signore dolce volto

230

Madre mia bellissima

199

Sorgi Signore e salvaci

231

Magnificat

200

Ti saluto, o croce santa

232

Maria, Tu porta dell’Avvento

201

Vi darò un cuore nuovo

233

Mira il tuo popolo

 

 

234

Noi vogliam Dio

 

PASQUA

235

Nome dolcissimo

 

 

236

O del cielo gran Regina

202

Alleluja, lodate il Signore (sl 148 e 150)

237

O Maria nostra Speranza

203

Canto per Cristo

238

O Santissima

204

Cristo risorge

239

Preghiera a Maria

205

Cristo risusciti

240

Quando nell’ombra

206

Il mattino di Pasqua

241

Salve dolce Vergine

207

Le tue mani son piene di fiori

242

Salve regina (gen)

208

Nei cieli un grido risuonò

243

Salve regina (greg)

209

Regina caeli

244

Salve Regina, del ciel Signora

210

Risurrezione

245

Santa Maria del cammino

211

Victimae paschali

246

Santa Maria dell’Amen

 

 

247

Santa Maria della Lode

 

PENTECOSTE

248

Santa Maria della Speranza

 

 

249

Sei tu Maria

212

Effonderò il mio Spirito

250

Ti salutiamo, o Vergine

213

Lo Spirito del Signore

251

Tota pulchra

214

Lo Spirito di Dio

252

Vergin Santa

215

Veni Creator

253

Vergin Santa, che accogli benigna

216

Vieni, vieni, Spirito d’amore

254

Volto materno di Dio

 

 

 

 

 

MARIANI

 

CANTI PER LA LIT. DEI DEFUNTI

 

 

 

 

217

Andrò a vederla un dì

255

Cieli e terra nuova

218

Ave Maria di Fatima

256

In Paradiso

219

Ave Maria di Lourdes

257

Io credo risorgerò

220

Canto di Maria

258

L’eterno riposo

221

Dell’aurora tu sorgi più bella

259

Venite Santi di Dio

222

Dolce Signora dell’Alleanza

 

 

 

 

 

 

Canti d’ingresso

 

 

 

1    a Cristo Re

Noi ti adoriamo, o Cristo Re! / Noi ti adoriamo, o Cristo Re! / Stretti alla Croce, / nostra bandiera / con fede ardente noi t’invochiam. / Su tutti i popoli regna ed impera! / Te, re dei secoli, Te sol, / Te sol vogliam!

 

O Cristo vinci, / o Cristo impera! / eterno amore a Te giuriam, / a Te giuriam.

 

Noi ti adoriamo, o Cristo Re! / Noi ti adoriamo, o Cristo Re! / A Te l’osanna, / a Te la gloria, / o di Maria figlio immortal, / coi cori angelici cantiam vittoria / al Re possente che non ha / non ha l’egual.

 

O Cristo vinci, / o Cristo impera! / Venga il Tuo Regno universal, / universal!

 

2    AL TUO SANTO ALTAR

Al tuo santo altar mi appresso, o Signor, / mia gioia e mio amor

 

O Signore, che scruti il mio cuor, / dal maligno mi salvi il tuo amor.

 

Tu sei forza, sei vita immortal: / perché triste cammino fra il mal?

 

Mi risplenda la luce del ver / e mi guidi sul retto sentier.

 

3    ANNUNCEREMO

Annunceremo il tuo Regno, Signor, / il tuo Regno, Signor, il tuo Regno.

 

Regno di pace e di giustizia, / regno di Vita e Verità.

Regno di amore e di grazia, / regno ch’è già nei nostri cuori.

Regno che soffre violenza, / regno in cammino verso il cielo.

Regno che dura eternamente, / regno che al Padre giungerà.

 

4    APPLAUDITE POPOLI TUTTI

Applaudite popoli tutti, / acclamate con gioia / al Signore di tutta la terra, / il Vivente, l’Altissimo.

 

Applaudite nazioni del mondo, / ricchi e poveri insieme. / Egli ha posto in mezzo alle genti / la sua santa dimora.

 

Ogni angolo dell’universo / renda grazie al suo nome. / Si rallegri ogni cuore del mondo / ed esalti il suo amore.

 

Acclamiamo al Signore con gioia, / a lui gloria e onore. / Eleviamo la nostra lode / al Creatore del mondo.

 

5    CHI CI SEPARERà?

Chi ci separerà / dal Suo Amore? / La tribolazione? / Forse la spada? / Né morte o vita / ci separerà / dall’amore in Cristo Signore.

 

Chi ci separerà / dalla Sua Pace? / La persecuzione? / Forse il dolore? / Nessun potere / ci separerà da Colui che è morto per noi.

 

Chi ci separerà / dalla Sua Gioia? / Chi potrà strapparci il Suo perdono? / Nessuno al mondo / ci allontanerà / dalla Vita in Cristo Signore.

 
6    chiesa che annuncia

Chiesa che annuncia Cristo Signore, / il suo messaggio di carità, / siamo in ascolto della sua voce, / dialogo aperto all’umanità.

 

Chiesa che annuncia senza timore / il suo Vangelo di verità: / gioie, speranze, ogni dolore / il nostro cuore accoglierà.

 

Chiesa che vive del suo Signore, / il suo mistero di unità: / un solo cuore un’anima sola, / un solo Spirito Dio ci dà.

 

Chiesa che anela la comunione / nella perfetta fraternità: / con il suo corpo Cristo sostiene / il nostro impegno di fedeltà.

 

Chiesa che offre come il Signore / il suo servizio con umiltà: / nell’esperienza del suo soffrire / trova la forza e la libertà.

 

Chiesa che lotta come il fermento / a rinnovare la civiltà: / fede e Parola, Spirito e amore / aprono il mondo alla novità.

 
7    CHIESA DI DIO

Chiesa di Dio, / popolo in festa, / alleluia, alleluia! / Chiesa di Dio, / popolo in festa, / canta di gioia, il Signore è con te!

 

Dio ti ha scelto, Dio ti chiama, / nel suo amore ti vuole con sé: / spargi nel mondo il suo Vangelo, / seme di pace e di bontà.

 

Dio ti guida come un padre: / tu ritrovi la vita con Lui. / Rendigli grazie, sii fedele, / finché il suo Regno ti aprirà.

 

Dio ti nutre col suo cibo, / nel deserto rimane con te. / Ora non chiudere il tuo cuore: / spezza il tuo pane a chi non ha.

 

Dio mantiene la promessa: / in Gesù Cristo ti trasformerà. / Porta ogni giorno la preghiera / di chi speranza non ha più.

 

Chiesa, che vivi nella storia, / sei testimone di Cristo quaggiù: / apri le porte ad ogni uomo, / salva la vera libertà.

 

Chiesa, chiamata al sacrificio / dove nel pane si offre Gesù, / offri gioiosa la tua vita / per una nuova Umanità.

 

8    COME IL CERVO (sl 42)

Come il cervo all’acqua va, / noi così da Te veniam; / grande sete abbiam di Te, / Dio, fonte dell’amor. / Camminiamo verso Te / fra gioiosi cantici; / noi veniamo al tuo altar / per amarti, o Signor.

 

Chi mi vede piangere, / chiede: “Dov’è Dio”. / Il Signore è fra di noi / nel clamor di gioia. / Ma ormai non piangerò / che il Signore è il Salvator, / e se io soffrirò, / penserò a Te, Signor.

 

Gloria a Dio Padre, / gloria al Figlio Redentor, / gloria allo Spirito / che ci unisce nell’amor. / Vien, Signore; vien fra noi. / Amen. Alleluja! / Vien, Signore; vien fra noi. / Amen. Alleluja!

 

9    cuore di Cristo

Muore sul legno il peccato, / s’apre il suo cuore per noi, / ricca sorgente di vita, / sole che brilla d’amore.

 

Cuore di Cristo, / volto del Padre, / eterna vita, / tempio d’amore.

 

È il suo sangue rugiada, / gli aridi cuori disseta, / torna a fiorire la vita, / dove il deserto regnava.

 

Nata è la Chiesa dal tuo Cuore, / fiamma che splende d’amore, / lava i peccati col sangue, / bianca sarà la sua veste.

 

Cristo da sempre ci ama, / mai abbandona il suo patto, / diamo a Lui il nostro cuore, / vie di luce seguiamo.

 

Verbo d’amore Tu sei, / roveto ardente di Cristo, / svela il sentiero di Dio, / luce d’eterna speranza.

 

10    DAMMI LA MANO FRATELLO

So che cerchi l’Amore, / ma dal mondo non l’avrai; / so che cerchi la Pace, / ma dagli altri non l’avrai; / so che cerchi la Vita, / dalla vita non l’avrai! / Io so dove cercare se verrai con me.

 

Dammi la mano fratello, / vieni con me dal Signor. / Dammi la mano, ti porterò / nella casa del Signor. / Siedi con me alla sua mensa: / questo è il cibo per noi; / è la sua vita, è ciò che vuoi… / e in cambio vuole te.

 

Il Signore ha il suo Regno / che del mondo non è. / Il suo Regno è l’amore / che ha dato a tutti noi. / il suo Regno è nel cuore / che abbiamo tutti noi. / Se lo cerchi nel mondo non lo troverai!

 

Se tu ascolti il Signore / avrai la Verità / che tu cerchi in te stesso / ma che non trovi mai. / Su, facciamo la strada / che ci porterà da Lui / tenendoci per mano, uniti più che mai!

 
11    È L’INCONTRO DELLA VITA

È l’incontro della vita, / è l’incontro intorno a te. / Tu che sei realtà infinita, / tu ci chiami tutti a te. / E il tuo Spirito è una brezza / che dissolve ogni tristezza / nell’amore che tu vuoi fra di noi.

 

È l’incontro della gioia, / è l’incontro fra di noi. / Tu risplendi nella gloria / sei presente in mezzo a noi. / Non importa noi chi siamo, / ciò che conta è che ci amiamo / dell’amore che tu vuoi fra di noi.

 

Nel tuo cuore noi troviamo il paradiso. / Nel tuo cuore noi troviamo l’unità. / Nel tuo cuore gli orizzonti più splendenti, / nel tuo cuore è l’umanità.

 

È l’incontro dei fratelli / tutti uniti qui con te / e i propositi più belli / adesso nascono con te. / C’è la forza, la sorgente, / la più pura delle fonti / nell’amore che tu vuoi fra di noi.

 
12    Fissa gli occhi

Fissa gli occhi in Gesù, / da Lui non distoglierli più / e le cose del mondo tu vedi svanir / e una luce di gloria apparir.

 

Apri il tuo cuore a Gesù, / è Lui il tuo Signor. / è venuto a salvarti morendo per te, / e con Lui risorto vivrai.

 

Ecco il cuor di Gesù, / che tanto gli uomini amò. / Ha versato sangue ed acqua per te, / ama e adora Gesù.

 

Via, vita è Gesù, / parola di verità. / è l’icona del Padre che viene per noi, / accogliamo con gioia Gesù.

 

Accogli nel cuore Gesù, / è il Pane di vita per te. / Se in Lui per sempre tu resterai, / gioia e forza Lui ti darà.

 

Effonde il Suo Amore Gesù, / il cuore vuole cambiar. / Con il Padre prende dimora in noi, / creature nuove noi siam.

 

13    Gloria a te, cristo gesù

Gloria a te, Cristo Gesù, / oggi e sempre tu regnerai! / gloria a te! Presto verrai: / sei speranza solo tu!

 

Sia lode a te! Cuore di Dio, / con il tuo Sangue lavi ogni colpa: / torna a sperare l’uomo che muore. / Solo in te pace e unità! / Amen! Alleluia!

 

Sia lode a te! Vita del mondo, / umile Servo fino alla morte, / doni alla storia nuovo futuro. /  Solo in te pace e unità! / Amen! Alleluia!

 

Sia lode a te! Verbo del Padre, / Figlio dell’uomo, nato a Betlemme, / ti riconoscono magi e pastori. / Solo in te pace e unità! / Amen! Alleluia!

 

Sia lode a te! Pietra angolare, / seme nascosto, stella del buio: / in nessun altro il mondo si salva. / Solo in te pace e unità! / Amen! Alleluia!

 

Sia lode a te! Grande pastore, / guidi il tuo gregge alle sorgenti / e lo ristori con l’acqua viva. / Solo in te pace e unità! / Amen! Alleluia!

 

Sia lode a te! Vero Maestro, / chi segue te accoglie la croce, / nel tuo Vangelo muove i suoi passi. / Solo in te pace e unità! / Amen! Alleluia!

 

Sia lode a te! Pane di vita, / cibo immortale disceso dal cielo, / sazi la fame d’ogni credente. / Solo in te pace e unità! / Amen! Alleluia!

 

Sia lode a te! Figlio diletto, / dolce presenza nella tua Chiesa: / tu ami l’uomo come un fratello. / Solo in te pace e unità! / Amen! Alleluia!

 

Sia lode a te! Dio crocifisso, / stendi le braccia, apri il tuo cuore: / quelli che piangono sono beati. / Solo in te pace e unità! / Amen! Alleluia!

 

Sia lode a te! Sole di Pasqua, / con i tuoi raggi vesti la storia, / alla tua luce nasce il millennio. / Solo in te pace e unità! / Amen! Alleluia!

 

Sia lode a te! La benedetta / Vergine Madre prega per noi: / tu l’esaudisci, tu la coroni. / Solo in te pace e unità! / Amen! Alleluia!

 

Sia lode a te! Tutta la Chiesa, / celebra il Padre con la tua voce, / e nello Spirito canta di gioia. / Solo in te pace e unità! / Amen! Alleluia!

 

14    IL CANTICO DEI REDENTI

Berrete con gioia alla fonti, / alle fonti della salvezza / e quel giorno voi direte: / lodate il Signore, invocate il suo Nome!

 

Il Signore è la mia salvezza / e con Lui non temo più, / perché ho nel cuore la certezza: / la salvezza è qui con me.

 

Fate conoscere ai popoli / tutto quello che Lui ha compiuto / e ricordino per sempre, / ricordino sempre che il suo Nome è grande.

 

Cantate a Chi ha fatto grandezze / e sia fatto sapere nel mondo; / sia forte la tua gioia, / abitante di Sion, perché grande con te è il Signore.

 

15    IL CANTO DELLA CREAZIONE

Laudato sii, / Signore mio. / Laudato sii, / Signore mio. / Laudato sii, / Signore mio. / Laudato sii, / Signore mio!

 

Per il sole d’ogni giorno / che riscalda e dona vita: / egli illumina il cammino / di cerca Te, Signore.

 

Per la luna e per le stelle, / io le sento mie sorelle: / le hai formate su nel cielo / e le doni a chi è nel buio.

 

Per la nostra madre terra / che ci dona fiori ed erba: / su di lei noi fatichiamo / per il pane di ogni giorno.

 

Per chi soffre con coraggio / e perdona nel suo amore: / Tu gli doni la pace tua / alla sera della vita.

 

Per la morte che è di tutti, / io la sento ogni istante: / ma se vivo nel tuo amore / dona un senso alla mia vita.

 

Per l’amore che è nel mondo / tra una donna e l’uomo suo; / per la vita dei bambini / che il mio mondo fanno nuovo.

 

Io ti canto, mio Signore, / e con me la creazione / Ti ringrazia umilmente / perché Tu sei il Signore.

 

16    In spirito e verità

In spirito e verità / celebriamo / il mistero della salvezza. / Cristo Gesù cantiamo te, / Signore della Chiesa. / Cristo Gesù cantiamo te, / Redentore dell’umanità.

 

Dio ci ha chiamati dalle tenebre alla luce / per formare un solo corpo, tempio dello spirito. / Dio ci ha chiamati all’amore che perdona / per formare un solo corpo, tempio dello spirito.

 

Dio ci ha chiamati a un’identica speranza / per formare un solo corpo, tempio dello spirito. / Dio ci ha chiamati alla stessa santità / per formare un solo corpo, tempio dello spirito.

 

Dio ci ha chiamati a cantarlo in libertà / per formare un solo corpo, tempio dello spirito. / Dio ci ha chiamati all’unione con il Figlio / per formare un solo corpo, tempio dello spirito.

 

Dio ci ha chiamati alla pace che è suo dono / per formare un solo corpo, tempio dello spirito / Dio ci ha chiamati sotto l’albero della croce / per formare un solo corpo, tempio dello spirito.

 

Dio ci ha chiamati a conoscerlo in eterno / per formare un solo corpo, tempio dello spirito. / Dio ci ha chiamati a salvezza, nello Spirito / per formare un solo corpo, tempio dello spirito.

 

Dio ci ha chiamati alla gloria del suo regno / per formare un solo corpo, tempio dello spirito. / Dio ci ha chiamati alle nozze dell’Agnello / per formare un solo corpo, tempio dello spirito.

 

17    INNO MISSIONARIO

Gesù, lo sguardo amabile / volgi da’ sommi cieli: / vedi che ancor rigurgita / la terra d’infedeli.

 

Pietà, Signor, de’ miseri / che ignoran l’Evangel, / manda color che insegnino / la retta via del ciel.

 

Mandasti un dì gli Apostoli / a convertir le genti / e vinsero i tuoi martiri / gl’imperator furenti.

 

Or Tu di nuovo suscita, / di tra i rumor mondani, / i nunzi Tuoi che salpino / ai lidi più lontani.

 

18    LA CREAZIONE GIUBILI

La creazione giubili / insieme agli angeli. / ti lodi, ti glorifichi, / o Dio altissimo. / Gradisci il coro unanime / di tutte le tue opere:

 

Beata sei tu, o Trinità, / per tutti i secoli.

 

Sei Padre, Figlio e Spirito / e Dio unico. / Mistero imperscrutabile, / inaccessibile. / Ma con amore provvido / raggiungi tutti gli uomini.

 

In questo tempio amabile / ci chiami e convochi, / per fare un solo popolo / di figli docili. / Ci sveli e ci comunichi / la vita tua ineffabile.

 

19    LAUDATO SII, O MI SIGNORE

Laudato sii, o mi Signore, / laudato sii, o mi Signore, / laudato sii, o mi Signore, / laudato sii, o mi Signore!

 

E per tutte le tue creature, / per il sole e per la luna, / per le stelle e per il vento / e per l’acqua e per il fuoco.

 

Per sorella madre terra: / ci alimenta e ci sostiene; / per i frutti, i fiori e l’erba, / per i monti e per il mare.

 

Perché il senso della vita / è cantare e lodarti / e perché la nostra vita / sia sempre una canzone.

 

E per quelli che ora piangono / e per quelli che ora soffrono / e per quelli che ora nascono / e per quelli che ora muoiono.

 

20    LODATE DIO

Lodate Dio, schiere beate del cielo, / lodate Dio, genti di tutta la terra: / cantate a lui, che l’universo creò, / somma sapienza e splendore.

 

Lodate Dio, Padre che dona ogni bene, / lodate Dio, ricco di grazia e perdono: / cantate a lui, che tanto gli uomini amò, / da dare l’unico Figlio.

 

Lodate Dio, uno e trino Signore, / lodate Dio, meta e premio dei buoni: / cantate a lui, sorgente d’ogni bontà, / per tutti i secoli. Amen.

 

21    LODI ALL’ALTISSIMO

Tu sei Santo, Signore Dio, / Tu sei forte, Tu sei grande. / Tu sei l’Altissimo, l’Onnipotente, / Tu Padre Santo, Re del cielo.

 

Tu sei trino, uno Signore, / Tu sei il bene, tutto il bene, / Tu sei l’amore,  Tu sei il vero, / Tu sei umiltà, Tu sei sapienza.

 

Tu sei bellezza, Tu sei la pace, / la sicurezza, il gaudio, la letizia, / Tu sei speranza, Tu sei giustizia, / Tu temperanza e ogni ricchezza.

 

Tu sei il custode, / Tu sei mitezza, Tu sei rifugio,  Tu sei fortezza, / Tu carità, fede e speranza, / Tu sei tutta la nostra dolcezza.

 

Tu sei la Vita, eterno gaudio, / Signore grande, Dio ammirabile, / Onnipotente, o Creatore, / o Salvatore di misericordia.

 

22    MIA FORZA E MIO CANTO

Mia forza e mio canto è il Signore, / Egli mi ha salvato e Lo voglio lodare. / Mia forza e mio canto è il Signore, / è il mio Dio, gloria.

 

Il Signore abbatte cavalli e cavalieri / la Sua destra annienta il nemico / voglio cantare in onore del Signore / perché ha trionfato.

 

Chi è come Te tra gli dei Signore / chi è come Te maestoso in santità / tremendo nelle imprese, operatore di prodigi / chi è come Te Signore.

 

Guidasti il popolo che hai riscattato / lo conducesti alla tua santa dimora / lo fai entrare e lo pianti sul monte / della Tua eredità.

 

Cantate al Signore che Israele ha salvato / hanno camminato sull’asciutto in mezzo al mare / con timpani, cori di danze formate / per sempre il Signore regna.

 

23    NOBILE SANTA CHIESA

Nobile santa Chiesa, regno d’amor, / dona la terra a Cristo, / trionfator!

 

Il Signore ti ha scelta per segno nel mondo / e per te si diffonde un lieto messaggio.

 

Tu rinnovi nei figli il mistero di Cristo, / tu ridesti nel mondo l’amore che salva.

 

Il tuo regno d’amor non conosce confini: / vedo gente da ignoti lontani orizzonti.

 

Molti popoli in te si trasformano in uno: / uno solo per fede, speranza ed amore.

 

Gloria al Padre, al Figlio, allo Spirito Santo: / la preghiera, per Cristo, raggiunga il suo cielo.

 

24    NOI CANTEREMO GLORIA A TE

Noi canteremo gloria a Te, / Padre che dai la vita, / Dio d’immensa carità, / Trinità infinita.

 

Tutto il creato vive in Te, / segno della tua gloria; / tutta la storia Ti darà / onore e vittoria.

 

La tua Parola venne a noi, / annuncio del tuo dono; / la tua Promessa porterà / salvezza e perdono.

 

Manda, Signore, in mezzo a noi, / manda il Consolatore, / lo Spirito di santità, / Spirito dell’amore.

 

Vieni, Signore, in mezzo ai tuoi, / vieni nella tua casa: / dona la pace e l’unità, / raduna la tua Chiesa.

 

(tempo natalizio)

 

Dio si è fatto come noi, / è nato da Maria: / egli nel mondo ormai sarà / Verità, Vita e Via.

 

Cristo è apparso in mezzo a noi, / Dio ci ha visitato; / tutta la terra adorerà / quel bimbo che ci è nato.

 

Cristo il Padre rivelò, / per noi aprì il suo Cielo; / Egli un giorno tornerà, / glorioso, nel suo Regno.

 

25    NOI CREDIAMO IN TE

Noi crediamo in Te, o Signor, / noi speriamo in Te, o Signor, / noi amiamo Te, o Signor, / Tu ci ascolti, o Signor.

 

Noi cerchiamo Te, o Signor, / noi preghiamo Te, o Signor, / noi cantiamo Te, o Signor, / Tu ci ascolti, o Signor.

 

Sei con noi, Signor, sei con noi: / nella gioia Tu sei con noi, / nel dolore Tu sei con noi, / Tu per sempre sei con noi .

 

C’è chi prega, Signor: vieni a noi. / C’è chi soffre, Signor: vieni a noi. / C’è chi spera, Signor: vieni a noi. / O Signore, vieni a noi.

 
26    Popolo regale

Popolo regale, / assemblea santa, / stirpe sacerdotale, / popolo di Dio, / canta il Tuo Signor.

 

Cantiamo a Te, / o Figlio diletto del Padre; / noi ti lodiamo, Sapienza eterna e Verbo di Dio. / Cantiamo a Te, o Figlio della Vergine Maria; / noi ti lodiamo, Gesù nostro fratello venuto a salvarci.

 

Cantiamo a Te, / splendore della luce eterna; / noi ti lodiamo, o Stella del mattino che annunci il giorno. / Cantiamo a Te, o Luce che splendi sul mondo; / noi ti lodiamo, o Lampada della nuova Gerusalemme.

 

Cantiamo a Te, / Messia annunziato dai profeti; / noi ti lodiamo, o Figlio d’Abramo e Figlio di David. / Cantiamo a Te, Messia atteso dai poveri; / noi ti lodiamo, o Cristo Re dolce e umile di cuore.

 

Cantiamo a Te, / mediatore fra Dio e gli uomini; / noi ti lodiamo, o Via vivente, sentiero del cielo. / Cantiamo a Te, sacerdote della nuova Alleanza; / noi ti lodiamo, Tu sei nostra pace nel sangue della croce.

 

Cantiamo a Te, / Agnello della Pasqua eterna; / noi ti lodiamo, o Vittima immolata per i nostri peccati. / Cantiamo a Te, Tabernacolo della nuova Alleanza; / noi ti lodiamo o Pietra angolare e Rocca d’Israele.

 

Cantiamo a Te, / Pastor che ci conduci al Regno; / noi ti lodiamo, o Vite feconda di cui siamo i tralci. / Cantiamo a Te, Sorgente zampillante di Grazia; / noi ti lodiamo, o Pane vivente disceso dal cielo.

 

27    SANTA CHIESA DI DIO

Santa Chiesa di Dio, / che cammini nel tempo, / il Signore ti guida, / Egli è sempre con te.

 

Cristo vive nel cielo / nella gloria dei Santi; / Cristo vive nell’uomo / e cammina con noi / per le strade del mondo / verso l’eternità.

 

Salga in cielo la lode / al Signore del mondo; / scenda in terra l’amore, / regni la carità.

 

Per la pace del mondo / invochiamo il Signore, / per chi soffre e muore / invochiamo pietà.

 

Alla Vergine santa / eleviamo la lode: / è la Madre di Dio, / che ci dona Gesù.

 

Gloria al Padre che crea, / gloria al Figlio che salva; / allo Spirito Santo, / fonte di carità.

 

28    TE LODIAMO, TRINITà

Te lodiamo, Trinità, / nostro Dio, ti adoriamo ; / Padre dell’umanità, / la tua gloria proclamiamo.

 

Te lodiamo, Trinità, / per l’immensa tua bontà.

           

Tutto il mondo annuncia te: / tu lo hai fatto come un segno. / Ogni uomo porta in sé / il sigillo del tuo regno.

 

Noi crediamo solo in te, / nostro Padre e Creatore; / noi speriamo solo in te, / Gesù Cristo, Salvatore.

 

Infinita carità, / santo Spirito d’amore, / luce, pace e verità, / regna sempre nel mio cuore.

 

29    TERRA TUTTA (sl 94)

Terra tutta, dà lode a Dio, / canta il tuo Signor!

 

Servite Dio nell’allegrezza, / con canti di gioia andate a Lui.

 

Poiché il Signore è nostro Dio: / da Lui siam creati, noi siamo suoi.

 

Noi siamo il gregge che Egli pasce, / il popolo suo: gloria al Signor.

 

Gloria al Signore, Padre e Figlio / e Spirito Santo. Lode al Signor.

 

30    TI SEGUI

Ti seguirò, / ti seguirò, o Signore, / e nella tua strada camminerò.

 

Ti seguirò nella via dell’amore / e donerò al mondo la vita.

 

Ti seguirò nella via del dolore / e la tua Croce ci salverà.

 

Ti seguirò nella via della gioia / e la tua luce ci seguirà.

 

31    TU SARAI PROFETA

Una luce che rischiara, / una lampada che arde, / una voce che proclama / la Parola di salvezza. // Precursore nella gioia, / precursore nel dolore, / tu che sveli nel perdono / l’annuncio di misericordia.

 

Tu sarai / profeta di salvezza / fino ai confini della terra, / porterai / la mia Parola, / risplenderai della mia luce.

 

Forte amico dello Sposo / che gioisci alla sua voce, / tu cammini per il mondo / per preceder il Signore. // Stenderò la mia mano / e porrò sulla tua bocca / la potente mia Parola / che convertirà il mondo.

 

32    TUTTA LA TERRA CANTI A DIO

Tutta la terra canti a Dio, / lodi la sua maestà! / Canti la gloria del suo nome: / grande, sublime santità! / Dicano tutte le nazioni: / non c’è nessuno uguale a te! / Sono stupendi i tuoi prodigi, / dell’universo tu sei Re!

 

Tu solo compi meraviglie / con l’infinita tua virtù. / Guidi il tuo popolo redento / dalla sua triste schiavitù. / Sì, tu lo provi con il fuoco / e vagli la sua fedeltà: / ma esso sa di respirare / nella tua immensa carità.

 

Sii benedetto, eterno Dio, / non mi respingere da te. / Tendi l’orecchio alla mia voce, / venga la grazia e resti in me. / Sempre ti voglio celebrare, / finché respiro mi darai. / Nella dimora dei tuoi santi / spero che tu mi accoglierai.

 

33    UN SOLO SIGNORE

Un solo Signore, / una sola fede, / un solo battesimo, / un solo Dio e Padre!

 

Chiamati a conservare l’unità dello Spirito / con il vincolo della pace, / cantiamo e proclamiamo.

 

Chiamati a formare un solo corpo / in un solo Spirito, / cantiamo e proclamiamo.

 

Chiamati alla stessa speranza / nel Signore Gesù, / cantiamo e proclamiamo.

 

34    VENITE AL SIGNORE (sl 99)

Venite al Signore con canti di gioia!           

 

O terra tutta acclamate al Signore, / servite il Signore nella gioia, / venite al suo volto con lieti canti!

 

Riconoscete che il Signore è il solo Dio: / Egli ci ha fatto, a lui apparteniamo, / noi, suo popolo, e gregge che egli pasce.

 

Venite alle sue porte nella lode,/ nei suoi atri con azione di grazie; / ringraziatelo, benedite il suo nome!

 

Sì, il Signore è buono, / il suo amore è per sempre, / nei secoli è la sua verità.

 

Sia gloria al Padre onnipotente, / al Figlio, Gesù Cristo, Signore, / allo Spirito Santo. Amen.

 

35    VIENI, FRATELLO

Vieni, fratello, il Padre ti chiama, / vieni alla cena, c’è un posto anche per te.

 

Andiamo, fratelli, il Padre ci chiama, / andiamo alla cena, c’è un posto anche per noi.

 

Al nuovo banchetto Dio chiama i figli suoi: / Parola e Pane, questo è il dono del Signor.

 

Il pane è Cristo, il vino è il sangue suo: / con gioia andiamo alla mensa del Signor.

 

Intorno alla mensa l’amore crescerà, / il Corpo di Cristo un sol corpo ci farà.

 
36    Vocazione

Era un giorno come tanti altri, / e quel giorno Lui passò. / Era un uomo come tutti gli altri, / e passando mi chiamò / come lo sapesse / che il mio nome era proprio quello / come mai vedesse proprio me / nella sua vita, non lo so / era un giorno come tanti altri / e quel giorno mi chiamò.

 

Tu, Dio, che conosci il nome mio / fa’ che ascoltando la tua voce / io ricordi dove porta la mia strada / nella vita, all’incontro con te.

 

Era l’alba triste e senza vita, / e qualcuno mi chiamò / era un uomo come tanti altri, / ma la voce, quella no. / Quante volte un uomo / con il nome giusto mi ha chiamato, / una volta sola l’ho sentito / pronunciare con amore / era un uomo come nessun altro / e quel giorno mi chiamò.


 

Salmi responsoriali

 

 

 

37    ACCLAMATE AL SIGNORE (sl 99)

Acclamate al Signore, / voi tutti della terra / e servitelo con gioia, andate da Lui con esultanza, / acclamate voi tutti / al Signore.

 

Riconoscete che il Signore, / che il Signore è Dio, / Egli ci ha fatti, siamo suoi, / suo popolo e gregge del suo pascolo.

 

Entrate nelle sue porte / con degli inni di grazie, / i suoi atri nella lode: / benedite, lodate il suo nome!

 

Poiché buono è il Signore, / eterna la sua misericordia, / la sua fedeltà si estende / sopra ogni generazione.

 

38    BEATI QUELLI CHE ASCOLTANO

Beati quelli che ascoltano la Parola di Dio / e La vivono ogni giorno.

 

La tua Parola ha creato l’universo; / tutta la Terra ci parla di Te, Signore.

 

La tua Parola si è fatta uno di noi; / mostraci il tuo volto, Signore.

 

Tu sei il Cristo, la Parola del Dio vivente / che oggi parla al mondo con la Chiesa.

 

Parlaci della tua Verità, o Signore, / ci renderemo testimoni del Tuo insegnamento.

 

39    BENEDICI IL SIGNORE (sl 102)

Benedici il Signore, anima mia! / Quanto è in me benedica il Suo Nome; / non dimenticherò tutti i suoi benefici, / benedici il Signore, anima mia!

 

Lui perdona tutte le tue colpe / e ti salva dalla morte. / Ti corona di grazia e ti sazia di beni / nella tua giovinezza.

 

Il Signore agisce con giustizia, / con amore verso i poveri. / Rivelò a Mosé le sue vie, ad Israele / le sue grandi opere.

 

Il Signore è buono e pietoso, / lento all’ira e grande nell’amor. / Non conserva in eterno il suo sdegno e la sua ira / verso i nostri peccati.

 

Come dista oriente da occidente / allontana le tue colpe. / Perché sa che di polvere siam tutti noi plasmati / come l’erba i nostri giorni.

 

Benedite il Signore voi angeli, / voi tutti i suoi ministri; / beneditelo voi tutte sue opere e domini; / benediciLo tu, anima mia!

 

40    Benediciamo il Signore (Dn 3,57-88)

Benediciamo il Signore: / a lui onore e gloria nei secoli!

 

Angeli del Signore: / benedite il Signore! / E voi, o cieli: / benedite il Signore! / Acque sopra il cielo: / benedite il Signore! / Potenze del Signore: / benedite il Signore! / Sole e luna: / benedite il Signore! / Astri del cielo: / benedite il Signore! / Piogge e rugiade: / benedite il Signore! / O venti tutti: / benedite il Signore!

 

Fuoco e calore: / benedite il Signore! / Freddo e rigore: / benedite il Signore! / Rugiade e brine: / benedite il Signore! / Gelo e freddo: / benedite il Signore! / Ghiaccio e nevi: / benedite il Signore! / Notti e giorni: / benedite il Signore! / Luce e tenebre: / benedite il Signore! / Lampi e nuvole: / benedite il Signore!

 

Tutta la terra: / benedica il Signore! / Monti e colli: / benedite il Signore! / Ogni vivente: / benedica il Signore! / Acque e fonti: / benedite il Signore! / Mari e fiumi: / benedite il Signore! / Cetacei e pesci: / benedite il Signore! / Uccelli del cielo: / benedite il Signore! / Belve e armenti: / benedite il Signore!

 

Figli degli uomini: / benedite il Signore! / Popolo di Dio: / benedite il Signore! / Sacerdoti del Signore: / benedite il Signore! / servi del Signore: / benedite il Signore! / Anime dei giusti: / benedite il Signore! / Umili di cuore: / benedite il Signore! / Santi di Dio: / benedite il Signore! / Ora e per sempre: / benedite il Signore!

 

41    COME è BELLO, COME Dà GIOIA (sl 132)

Come è bello, come dà gioia / che i fratelli stiano insieme!

 

È come unguento che dal capo discende / giù sulla barba di Aronne.

 

È come unguento che dal capo discende / giù sugli orli del manto.

 

Come rugiada che dall’Ermon discende / giù sui monti di Sion.

 

Ci benedica il Signore dall’alto: / la vita ci dona in eterno.

 

42    ECCOMI (sl 39)

Eccomi, / eccomi! / Signore io vengo! / Eccomi, / eccomi! / Si compia in me / la tua Volontà!

 

Nel mio Signore ho sperato / e su di me s’è chinato; / ha dato ascolto al mio grido, / m’ha liberato dalla morte.

 

I miei piedi ha reso saldi, / sicuri ha reso i miei passi. / Ha messo sulla mia bocca / un nuovo canto di lode.

 

Il sacrificio non gradisci, / ma m’hai aperto l’orecchio; / non hai voluto olocausti; / allora ho detto: “io vengo”.

 

Sul tuo Libro di me è scritto: / “Si compia il tuo volere”. / Questo, mio Dio, desidero; / la tua Legge è nel mio cuore.

 

La tua giustizia ho proclamato, / non tengo chiuse le labbra. / Non rifiutarmi, Signore, / la tua Misericordia.

 

43    GUSTATE E VEDETE (sl 33)

Gustate e vedete come è buono il Signore, / beato l’uomo che trova il suo rifugio in lui. / Temete il Signore, suoi santi, / nulla manca a coloro che lo temono.

 

Benedirò il Signore in ogni tempo, / sulla mia bocca la sua lode. / Io mi glorio nel Signore, / ascoltino gli umili e si rallegrino.

 

Celebrate con me il Signore, / esaltiamo insieme il suo nome. / Ho cercato il Signore / e m’ha risposto, m’ha liberato.

 

Guardate a lui e sarete raggianti, / non saranno confusi i vostri volti. / Il Signore ascolta il povero, / egli lo libera da ogni angoscia.

 

44    I CIELI NARRANO (sl 18)

I cieli narrano la gloria di Dio / e il firmamento annunzia l’opera sua. / Alleluia, alleluia! Alleluia, alleluia!

 

Il giorno al giorno ne affida il messaggio, / la notte alla notte ne trasmette notizia: / non è linguaggio, non sono parole, / di cui non si oda il suono.

 

Là pose una tenda per il sole che sorge: / è come uno sposo dalla stanza nuziale; / esulta come un prode che corre / con gioia la sua strada.

 

Lui sorge dall’ultimo estremo del cielo / e la sua corsa l’altro estremo raggiunge. / Nessuna della creature potrà / mai sottrarsi al suo calore.

 

La legge di Dio rinfranca l’anima mia, / la testimonianza del Signore è verace. / Gioisce il cuore ai suoi giusto precetti / che danno la luce agli occhi.

 

45    IL “CANTO DEL MARE” (Es 15)

Cantiamo al Signore, stupenda è la sua vittoria. / Signore è il suo nome. / Alleluia!

 

Voglio cantare in onore del Signore / perché ha trionfato, alleluia! / Ha gettato in mare cavallo e cavaliere. / Mia forza e mio canto è il Signore. / Il mio Salvatore è il Dio di mio padre / ed io Lo voglio esaltare.

 

Dio è prode in guerra, si chiama Signore. / Travolse nel mare gli eserciti, / i carri d’Egitto sommerse nel Mar Rosso, / abissi profondi li coprono. / La tua destra, Signore, si è innalzata, / la tua potenza è terribile.

 

Si accumularon le acque al tuo soffio, / s’alzarono le onde come un argine. / Si raggelaron gli abissi in fondo al mare. / Chi è come Te, o Signore? / Guidasti con forza il popolo redento / e lo conducesti verso Sion.

 

46    IL SIGNORE È IL MIO PASTORE (sl 22)

Il Signore è il mio pastore: / nulla manca ad ogni mia attesa, / in verdissimi prati mi pasce, / mi disseta a placide acque.

 

È ristoro dell’anima mia, / in sentieri diritti mi guida / per amore del santo suo nome, / dietro Lui mi sento sicuro.

 

Pur se andassi per valle oscura / non avrò a temere alcun male: / perché sempre mi sei vicino, / mi sostieni col tuo vincastro.

 

Quale mensa per me Tu prepari / sotto gli occhi dei miei nemici! / E di olio mi ungi il capo: / il mio calice è colmo di ebbrezza.

 

Bontà e grazia mi sono compagne / quanto dura il mio cammino; / io starò nella casa di Dio / lungo tutto il migrare dei giorni.

 

47    IL SIGNORE è LA LUCE

Il Signore è la luce che vince la notte!

Gloria! Gloria! Cantiamo al Signore! / Gloria! Gloria! Cantiamo al Signore!

Il Signore è il coraggio che vince il terrore!

Il Signore è il sereno che vince la pioggia!

Il Signore è la vita che vince la morte!

Il Signore è l’amore che vince il peccato!

Il Signore è la gioia che vince l’angoscia!

Il Signore è la pace che vince la guerra!

Il Signore è speranza di un nuovo futuro!

Il Signore è la vita che vince la morte!

 

48    L’ANIMA MIA HA SETE (sl 42)

L’anima mia ha sete del Dio vivente: / quando vedrò il suo volto?

 

Come una cerva anela / ai corsi delle acque, / così la mia anima anela / a Te, o Dio.

 

La mia anima ha sete di Dio, / del Dio vivente. / Quando verrò e vedrò / il volto di Dio?

 

Le lacrime sono il mio pane, / di giorno e di notte, / mentre dicono a me tutto il giorno: / dov’è il tuo Dio?

 

Perché ti abbatti, anima mia, / e ti agiti in me? / Spera in Dio: ancora Lo esalterò, / mia salvezza e mio Dio.

 

Sia gloria al Padre, al Figlio, / allo Spirito Santo: / a Chi era, è e sarà nei secoli il Signore.

 

49    LODATE IL SIGNORE DAI CIELI (sl 148)

Lodate il Signore dai cieli, / nell’alto dei cieli lodatelo, / lodatelo voi, suoi angeli, / lodatelo voi, sue schiere.

 

Lodatelo, sole e luna, / lodatelo fulgide stelle. / Lodatelo, cieli dei cieli, / voi acque al di sopra dei cieli.

 

Lodate il Signore, creature, / voi mostri marini ed abissi, / il fuoco, la neve, la nebbia, / il vento che a lui obbedisce.

 

Voi monti e voi tutte colline, / voi alberi e tutti voi cedri, / voi fiere e tutte le bestie, / voi rettili e uccelli alati.

 

I re della terra ed i popoli, / i giudici e i governanti, / i giovani e le fanciulle, / i vecchi insieme ai bambini.

 

Perché il suo nome è sublime, / la gloria sua splende sul mondo. / è lode per i suoi fedeli, / il popolo che Egli ama.

 

50    O SIGNORE NOSTRO DIO (sl 8)

O Signore nostro Dio / quant’è grande il tuo nome sulla terra, / sopra i cieli s’innalza, s’innalza, / la tua magnificenza.

 

Sopra i cieli s’innalza / la tua magnificenza / per bocca dei bimbi e dei lattanti. / Affermi la tua potenza / contro i tuoi avversari / per far tacere i tuoi nemici.

 

Ecco il cielo / creato dalle tue dita, / la lune e le stelle che hai fissate. / Che cosa è mai l’uomo / perché te ne ricordi, / ti curi del figlio dell’uomo?

 

Poco meno degli angeli / tu lo hai creato, / di gloria e d’onore coronato. / Hai dato a lui il potere / sulle opere tue, / tutto hai posto ai suoi piedi.

 

Tutti i greggi e gli armenti / hai posto ai suoi piedi / e tutte le bestie dei campi, / gli uccelli tutti del cielo / ed ogni pesce del mare / che corre per le vie del mare.

 

51    QUALE GIOIA (sl 121)

Quale gioia mi dissero / andremo / alla Casa del Signore! / Ora i piedi, o Gerusalemme, / si fermano davanti a te.

 

Ora Gerusalemme / è ricostruita / come città salda, / forte e unita.

 

Salgono insieme / le tribù di Jahvè / per lodare il nome / del Dio d’Israele.

 

Là sono posti i seggi / della sua giustizia, / i seggi della casa / di Davide.

 

Domandate pace / per Gerusalemme, / sia pace a chi ti ama, / pace alle tue mura.

 

Su di te sia pace, / chiederò il tuo bene; / per la casa di Dio / chiederò la gioia.

 

Noi siamo il suo popolo, / Egli è il nostro Dio; / possa rinnovarci / la felicità.

 

52    Signore ci hai fatti per te (sl 62)

Signore, / ci hai fatti per te, / e inquieto è il nostro cuore fin quando non riposa in te, / fin quando non riposa in te.

 

Solo in Dio riposa l’anima mia; / da Lui la mia salvezza. / Lui solo è mia roccia e difesa: / non potrò vacillare.

 

Solo in Dio riposa l’anima mia; / da Lui la mia speranza. / Lui solo è mia roccia e difesa: / non potrò vacillare.

 

Solo in Dio riposa l’anima mia; / da Lui il mio rifugio. / Lui solo è mia roccia e difesa: / non potrò vacillare.

 

53    SIGNORE, SEI TU IL MIO PASTOR (sl 22)

Signore, sei Tu il mio pastor: / nulla mi può mancar nei Tuoi pascoli.

 

Tra l’erbe verdeggianti / mi guidi a riposar, / ad acque tue tranquille, / mi fai Tu dissetar.

 

Se in valle tutta oscura / io camminar dovrò, / vicino a Te, Signore, / più nulla temerò.

 

Per me hai preparato / il pane Tuo immortal; / il calice m’hai colmo / di vino celestial.

 

La luce e la Tua grazia, / mi guideranno ognor; / da Te m’introdurranno / per sempre, o mio Signor.

 

54    SU ALI D’AQUILA (sl 90)

Tu che abiti al riparo del Signore / e che dimori alla sua ombra / di’ al Signore: Mio rifugio, / mia roccia in cui confido.

 

E ti rialzerà, / ti solleverà su ali d’aquila, / ti reggerà sulla brezza dell’alba, ti farà brillar come il sole / così nelle sue mani vivrai.

 

Dal laccio del cacciatore ti libererà / e dalla carestia che distrugge, / poi ti coprirà con le sue ali / e rifugio troverai.

 

Non devi temere i terrori della notte / né freccia che vola di giorno, / mille cadranno al tuo fianco / ma nulla ti colpirà.

 

Perché ai suoi angeli ha dato un comando / di preservarti in tutte le tue vie, / ti porteranno sulle loro mani / contro la pietra non inciamperai.

 

E ti rialzerò, / ti solleverò su ali d’aquila, / ti reggerò sulla brezza dell’alba, ti farò brillar come il sole / così nelle mie mani vivrai.

 

55    TI ESALTO, DIO MIO RE (sl 144)

Ti esalto, Dio mio Re, / canterò in eterno a Te! / Io voglio lodarTi Signor / e benedirTi, alleluia!

 

Il Signore è degno di ogni lode. / Non si può misurar la sua grandezza. / Ogni vivente proclama la sua gloria, / la sua opera è giustizia e verità.

 

Il Signore è paziente e pietoso. / Lento all’ira e ricco di Grazia. / Tenerezza per ogni creatura, / il Signore è buono verso tutti.

 

Il Signore protegge chi lo teme, / ma disperde i superbi di cuore. / Egli ascolta il grido del suo servo, / ogni lingua benedica il suo nome.


 

Presentazione dei doni

 

 

 

56    A TE NOSTRO PADRE

A Te nostro Padre e nostro Signor, / pane e vino oggi noi offriam sull’altar.

 

Grano, diverrai / vivo pane del Cielo, / cibo per nutrire l ‘alma fedel.

 

Vino, diverrai / vivo sangue di Cristo, / fonte che disseta l’arsura del cuor.

 

Salga fino a Te / ed a Te sia gradita / l’ostia che T’offriamo in tutta umiltà.

 

57    A TE SIGNOR LEVIAMO I CUORI

A te, Signor leviamo i cuori! / A te, Signor noi li doniam!

 

Quel pane bianco che t’offre la Chiesa / è frutto santo del nostro lavoro: / accettalo, Signore, e benedici.

 

Quel vino puro che t’offre la Chiesa / forma la gioia dei nostri bei colli: / accettalo, Signore, e benedici.

 

Gioie e dolori, fatiche e speranze, / nel sacro calice noi deponiamo: / accettalo, Signore, e benedici.

 

58    BENEDETTO SEI TU

Benedetto sei Tu, / Dio dell’universo: / dalla tua bontà / abbiamo ricevuto questo pane, / frutto della terra e del nostro lavoro: / lo presentiamo a Te, / perché diventi per noi / cibo di vita eterna.

 

Benedetto sei Tu, / Dio dell’universo: / dalla tua bontà / abbiamo ricevuto questo vino, / frutto della vite e del nostro lavoro: / lo presentiamo a Te, / perché diventi per noi / bevanda di salvezza.

 

Benedetto sei Tu, Signor! Benedetto sei Tu, Signor!

 

59    BENEDICI, O SIGNORE

Nebbia e freddo, / giorni lunghi e amari / mentre il seme muore. / Poi il prodigio antico e sempre nuovo / del primo filo d erba. / E nel vento dell’estate / ondeggiano le spighe: / avremo ancora pane.

 

Benedici, / o Signore, / questa offerta / che portiamo a Te. / Facci “uno” come il pane / che anche oggi hai dato a noi.

 

Nei filari, / dopo il lungo inverno fremono le viti. / La rugiada avvolge nel silenzio i primi tralci verdi. / Poi i colori dell’autunno coi grappoli maturi; / avremo ancora vino.

 

Benedici, / o Signore, / questa offerta / che portiamo a Te. / Facci “uno” come il vino / che anche oggi hai dato a noi.

 

Benedici, / o Signore, / questa offerta / che portiamo a Te. / Facci “uno” come i doni / che anche oggi hai dato a noi.

 

60    COME MARIA

Vogliamo vivere, Signore, / offrendo a Te la nostra vita, / con questo pane e questo vino / accetta quello che noi siamo. / Vogliamo vivere, Signore, / abbandonati alla tua voce, / staccati dalle cose vane, / fissati nella vita vera.

 

Vogliamo vivere / come Maria, / l’irraggiungibile, / la Madre amata / che vince il mondo con l’amore; / e offrire sempre la Tua vita / che viene dal Cielo.

 

Accetta dalle nostre mani, / come un’offerta a Te gradita, / i desideri di ogni cuore, / le ansie della nostra vita. / Vogliamo vivere, Signore, / accesi nelle Tue Parole / per riportare in ogni uomo / la fiamma viva del Tuo amore.

 

61    DIO DELL’UNIVERSO

Dio dell’universo / o fonte di bontà / il pane che ci doni / lo presentiamo a te. / È frutto della terra / è frutto del lavor: / diventi sulla mensa / il cibo dell’ amor.

 

Dio dell’universo, / o fonte di bontà, / il vino che ci doni / lo presentiamo a te. / È frutto della vite, / è frutto del lavor: / diventi sulla mensa / sorgente di unità.

 

62    FRUTTO DELLA NOSTRA TERRA

Frutto della nostra terra, / del lavoro di ogni uomo: / pane della nostra vita, / cibo della quotidianità. / Tu che lo prendevi un giorno, / lo spezzavi per i tuoi, / oggi vieni in questo pane, / cibo vero dell’umanità.

 

E sarò pane, e sarò vino nella mia vita, nelle tue mani. / Ti accoglierò dentro di me farò di me un’offerta viva, un sacrificio gradito a te.

 

Frutto della nostra terra, / del lavoro di ogni uomo: / vino delle nostre vigne, / sulla mensa dei fratelli tuoi. / Tu che lo prendevi un giorno, / lo bevevi con i tuoi, / oggi vieni in questo vino / e ti doni per la vita mia.

 

63    GUARDA QUESTA OFFERTA

Guarda questa offerta, / guarda a noi, Signor: / tutto noi t’offriamo / per unirci a Te:

 

Nella tua Messa, / la nostra Messa; / nella tua vita, / la nostra vita.

 

Che possiamo offrirti, / nostro Creator? / Ecco il nostro niente: / prendilo, Signor.

 

64    IO TI OFFRO

Io ti offro la mia vita, / o mio Signore, / io ti offro tutto di me, / tutto di me, tutto di me, tutto di me!

 

Chiunque in Te spera / non resta deluso, / chiunque in Te spera non resta deluso.

 

Ci hai dato la vita / tra i veri viventi / e non hai mai tolto il tuo amore da noi.

 

65    LA SUA, NOSTRA MESSA

Se soffri e il tuo d’offrire è tale / da non poter parlare, da non poter capire, / allora ricorda il suo dolore, / ripensa al sacrificio di Cristo sull’altar.

 

La sua, / la nostra messa, / il mondo non capirà; / è troppo grande da capire / il dolore offerto per amor.

 

Amico puoi fare tante cose / offrire le ricchezze e tutto ciò che hai, / ma sempre la voce del dolore / più forte di ogni voce al Padre arriverà.

 

66    LE MANI ALZATE

Le mani alzate verso Te, Signor , / per offrirti il mondo. / Le mani alzate verso Te, Signor, / gioia è in me nel profondo.

 

Guardarci Tu, Signore, siamo tuoi: / piccoli siam davanti a Te. / Come ruscelli siamo d’acqua limpida / semplici e puri innanzi a Te.

 

Guidaci Tu, Signor, siamo tuoi: / sei Via, Vita e Verità. / Se ci terrai la mano nella mano / il cuore più non temerà.

 

67    O SIGNORE, RACCOGLI I TUOI FIGLI

O Signore, raccogli i tuoi figli, / nella chiesa i dispersi raduna.

 

Come il grano nell’ostia si fonde / e diventa un solo pane, / come l’uva nel torchio si spreme / per un unico vino.

 

O Signore, quel fuoco di amore / che venisti a portare, / nel tuo nome divampi ed accenda / nella Chiesa i fratelli.

 

68    QUANDO BUSSERò

Quando busserò alla tua porta / avrò fatto tanta strada, / avrò piedi stanchi e nudi, / avrò mani bianche e pure. / O mio Signore!

 

Quando busserò alla tua porta / avrò frutti da portare, / avrò ceste di dolore, / avrò grappoli d’amore, / o mio Signore!

 

Quando busserò alla tua porta, / avrò amato tanta gente, / avrò amici da ritrovare / e nemici per cui pregare, / o mio Signore!

 

69    SE M’ACCOGLI

Tra le mani non ho niente, / spero che mi accoglierai: / chiedo solo di restare accanto a Te. / Sono ricco solamente / dell’amore che mi dai: / e per quelli che non l’hanno avuto mai.

 

Se m’accogli, mio Signore, / altro non ti chiederò: / e per sempre la tua strada / la mia strada resterà! / Nella gioia, nel dolore, / fino a quando tu vorrai, / con la mano nella tua camminerò.

 

Io ti prego con il cuore, / so che Tu mi ascolterai: / rendi forte la mia fede più che mai. / Tieni accesa la mia luce / fino al giorno che tu sai: / con i miei fratelli incontro a Te verrò.

 

70    SE QUALCUNO HA DEI BENI

Se qualcuno ha dei beni in questo mondo, / e chiudesse il cuore agli altri nel dolor, / come potrebbe la carità di Dio / rimanere in lui?

 

Insegnaci, Signore, a mettere la nostra vita / a servizio di tutto il mondo.

 

Il pane e il vino che noi presentiamo / siano il segno dell’unione fra noi.

 

La nostra Messa sia l’incontro con Cristo, / la comunione con quelli che soffrono.

 

Santifica, Signore, questi umili doni / e concedici la pienezza della tua grazia.

 

71    SERVO PER AMORE

Una notte di sudore / sulla barca in mezzo al mare / e mentre il cielo s’imbianca già / tu guardi le tue reti vuote. / Ma la voce che ti chiama / un altro mare ti mostrerà / e sulle rive di ogni cuore / le tue reti getterai.

 

Offri la vita tua / come Maria ai piedi della croce / e sarai servo di ogni uomo, / servo per amore, / sacerdote dell’umanità.

 

Avanzavi nel silenzio / fra le lacrime e speravi / che il seme sparso davanti a te / cadesse sulla buona terra. / Ora il cuore tuo è in festa / perché il grano biondeggia ormai, / è maturato sotto il sole, / puoi riporlo nei granai.

 

72    SIGNORE DI SPIGHE INDORI

Signore, di spighe indori / i nostri terreni ubertosi, / mentre le vigne decori / di grappoli gustosi.

 

Salga da questo altare / l’offerta a te gradita: / dona il Pane di vita / e il Sangue salutare.

 

Nel nome di Cristo uniti, / il calice e il pane t’offriamo; / per i tuoi doni largiti / te, Padre, ringraziamo.

 

Noi siamo il divin frumento / e i tralci dell’unica vite: / dal tuo celeste alimento / son l’anime nutrite.

 

73    SIGNORE DIO di tutto il creato

Signore Dio di tutto il creato, / la provvidenza tua ringraziamo. / Fra tutti i doni che all’uomo hai donato / il pane e il vino a te presentiamo.

 

E tu Signore, Padre amoroso, / qual nostro dono il tuo dono riprendi: / in ammirabile cambio ci rendi / Gesù, che regna in cielo glorioso.

 

I nostri cuori, le menti gradisci, / le volontà, le gioie, i dolori: / al sacrificio di Cristo li unisci, / per noi sorgente dei tuoi favori.

 

74    Signore, mio Dio

Signore, mio Dio, / con cuore semplice e gioioso / ho dato tutto.

 

Ecco, Signore, il pane, / che noi portiamo al Tuo altare: / fa’ che diventi il tuo Corpo.

 

Ecco, Signore, il vino, / che rallegra il nostro cuore: / fa’ che diventi il tuo Sangue.

 

Tutto ci viene da Te, / e noi offriamo a Te, Signore, / i doni della Tua bontà.

 

75    TI OFFRO SIGNOR

Cosa posso dare a Te, / che tu non hai o mio Signor. / Io poca cosa e tu l’immensità e la bontà.

 

Ti offro Signor questi miei occhi, / ti offro Signor questa mia voce, / ti offro Signor queste mie mani.

 

Ti offro Signor i miei affanni, / ti offro Signor i miei pensieri, / ti offro Signor le umiliazioni.

 

Ti offro Signor il mio timore, / ti offro Signor il mio rispetto, / ti offro Signor tutto il mio amore.

 

76    TRASFORMI IN GESù

Nella terra baciata dal sole, / lavorata dall’umanità, / nasce il grano ed un pezzo di pane / che Gesù sull’altare si fa.

 

Nelle vigne bagnate di pioggia / dal sudore dell’umanità, / nasce l’uva ed un sorso di vino / che Gesù sull’altare si fa.

 

Con la vita di tutta la gente / noi l’offriamo a Te, Padre e Signore, / il dolore e la gioia del mondo / Tu raccogli e trasformi in Gesù.


 

 

 

Comunione ed Eucaristici

 

 

 

77    Adoramus Te, Domine

Adoramus Te, Domine / adoramus Te, Domine.

Tu sei nostro pane / Tu sei nostro cibo.

Tu sei nostra vita / Tu sei nostra gioia.

Tu sei nostra forza / Tu sei nostro aiuto.

Tu sei il mistero / Tu sei Dio con noi.

Tu sei Dio fedele / Tu sei Dio amore.

Tu sei la Parola / Tu sei acqua viva.

Tu sei luce vera / Tu sei fuoco vivo.

Tu sei alleanza / Tu sei la salvezza.

Tu sei il Vivente / Tu sei il Risorto.

Tu sei il Pastore / Tu sei il Maestro.

Tu sei misericordia / Tu sei il perdono.

Tu sei Figlio dell’uomo / Tu sei Figlio di Dio.

 

78    AMATEVI, FRATELLI

Amatevi, fratelli, / come io ho amato voi! / Avrete la mia gioia / che nessuno vi toglierà! / Avremo la sua gioia / che nessuno ci toglierà!

 

Vivete insieme uniti, / come il Padre è unito a me! / Avrete la mia vita / se l’Amore sarà con voi! / Avremo la sua vita / se l’Amore sarà con noi!

 

Vi dico queste parole / perché abbiate in voi la gioia! / Sarete miei amici / se l’Amore sarà con voi! / Saremo suoi amici se l’Amore sarà con noi!

 

79    Anima Christi

Anima Christi, santifica me. / Corpus Christi, salva me. / Sanguis Christi, inebria me. / Aqua lateris Christi, lava me.

 

Passio Christi, conforta me. / O bone Iesu, exaudi me. / Intra vulnera tua / absconde, / absconde me.

 

Ne permittas a te me separari. / Ab hoste maligno defende me. / In hora mortis meae / voca me, / voca me.

 

Et iube me venire ad te, / ut cum sanctis tuis laudem te / per infinita saecula / saeculorum. / Amen.

 

80    Beato chi mangia il tuo pane

Beato chi mangia il tuo pane / al banchetto del cielo. / Beato chi beve il tuo vino / alla mensa del regno.

 

Ci doni, Signore, il pane del tuo cielo / e il vino della festa nel tuo regno.

 

Ci doni, Signore, il pane della vita / e il vino che è bevanda di salvezza.

 

Ci doni, Signore, il pane dato ai figli / e il vino della cena con gli amici.

 

Ci doni, Signore, il pane del tuo amore / e il vino della nuova alleanza.

 

Ci doni, Signore, il pane che hai spezzato / e il vino che per noi hai versato.

 

Ci doni, Signore, il pane del deserto / e il vino della terra che hai promesso.

 
81    Cittadini del cielo

Cittadini del ciel, / che abitate nella casa di Dio, / camminiamo verso il Padre, / per il Figlio, nel Santo Spirito.

 

Noi ci avviciniamo alla montagna di Sion, alla città del Dio vivente, alla Gerusalemme celeste.

 

Noi ci avviciniamo a miriadi di angeli, a una festa solenne, all’assemblea dei primogeniti, iscritti nei cieli.

 

Noi ci avviciniamo al Dio che giudica l’universo, agli spiriti dei giusti resi perfetti, e al mediatore della Nuova Alleanza.

 

82    COM’È BELLO, SIGNOR

Com’è bello, Signor, stare insieme / ed amarci come ami tu; / qui c’è Dio, / alleluia!

 

La carità è paziente, / la carità è benigna, / comprende, non si adira / e non dispera mai.

 

La carità perdona, / la carità si adatta, / si dona senza sosta / con gioia e umiltà.

 

La carità è la legge, / la carità è la vita, / abbraccia tutto il mondo / e in ciel si compirà.

 

Il pane che mangiamo, / il corpo del Signore, / di carità è sorgente e centro di unità.

 
83    Come rami d’ulivo

Come rami d’ulivo / attorno alla mensa, Signor, / così sono i figli della Chiesa.

 

Chi teme il Signore è beato: / beato chi segue le sue vie.

 

Col lavoro delle mani mangerai, / e grande sarà la tua gioia.

 

Tu vivrai con il lavoro delle mani / e il tuo cuore sarà nell’allegrezza.

 

E saranno come i rami dell’ulivo / i figli attorno alla tua mensa.

 

Benedetto dal Signore sarà sempre / colui che rimane a Lui fedele.

 

La tua sposa, nella gioia della casa, / sarà come vite feconda.

 

Il Signore benedica te da Sion, / nei giorni di tutta la tua vita.

 

I figli dei tuoi figli canteranno / la gloria di Dio eternamente.

 

84    CREDO IN TE, SIGNOR

Credo in Te, / Signor, / credo in Te: / grande è quaggiù il mister, / ma credo in Te!

 

Luce soave, / gioia perfetta sei, / credo in Te, Signor, / credo in Te!

 

Spero in Te, / Signor, spero in Te: / debole sono ognor, / ma spero in Te!

 

Amo Te, / Signor, / amo Te: / o crocifisso Amor, / amo Te!

 

Resta con me, / Signor, / resta con me: / pane che dai vigor, / resta con me!

 

85    DAVANTI AL RE

Davanti al Re, c’inchiniamo insieme / per adorarlo con tutto il cuor. / Verso di lui eleviamo insieme / canti di gloria al nostro Re dei Re!

 

Al Padre, al Figlio e allo Spirito / sia gloria per tutta l’eternità.

 

86    Dio ci ha messo il suo corpo tra le mani

Venite dal profondo dei tempi / oh cuori dalla sete piagati. / Aprite il cuore alla gioia più profonda / Dio ci ha messo il suo corpo tra le mani.

 

Stasera l’acqua si trasforma in vino / sul monte il pane è moltiplicato / precoce è il frutto della vigna in fiore / Dio ci ha messo il suo corpo tra le mani.

 

Come ferita aperta è la Parola / Parola di un Eterno senza fine / il Verbo si fa carne e nutrimento / Dio ci ha messo il suo corpo tra le mani.

 

87    DOV’È CARITÀ E AMORE

Dov’è carità e amore, / qui c’è Dio.

 

Ci ha riuniti tutti insieme Cristo amore: / godiamo esultanti nel Signore! / Temiamo e amiamo il Dio vivente, / e amiamoci tra noi con cuore sincero.

 

Noi formiamo qui riuniti un solo corpo: / evitiamo di dividerci tra noi. / Via le lotte maligne, via le liti / e regni in mezzo a noi Cristo Dio.

 

Chi non ama resta sempre nella notte / e dall’ombra della morte non risorge; / ma se noi camminiamo nell’amore, / noi saremo veri figli della luce.

 

Nell’amore di colui che ci ha salvato, / rinnovati dallo Spirito del Padre, / tutti uniti sentiamoci fratelli / e la gioia diffondiamo sulla terra.

 

Imploriamo con fiducia il Padre santo / perché doni ai nostri giorni la sua pace: / ogni popolo dimentichi i rancori, / ed il mondo si rinnovi nell’amore.

 

Fa che un giorno contempliamo il tuo volto / nella gloria dei beati, Cristo Dio, / e sarà gioia immensa, gioia vera, / durerà per tutti i secoli, senza fine!

 

88    GENTI TUTTE

Genti tutte, proclamate / il mistero del Signor, / del suo corpo e del suo sangue / che la Vergine donò / e fu sparso in sacrificio / per salvar l’umanità.

 

Dato a noi da madre pura, / per noi tutti s’incarnò. / La feconda sua parola / tra le genti seminò; / con amore generoso / la sua vita consumò.

 

Nella notte della Cena / coi fratelli si trovò. / Del pasquale sacro rito / ogni regola compì / e agli apostoli ammirati / come cibo si donò.

 

La parola del Signore / pane e vino trasformò: / pane in carne, vino in sangue, / in memoria consacrò! / Non i sensi, ma la fede / prova questa verità.

 

Adoriamo il Sacramento, / che Dio Padre ci donò. / Nuovo patto, nuovo rito / nella fede si compì. / Al mistero è fondamento / la Parola di Gesù.

 

Gloria al Padre Onnipotente, / gloria al Figlio Redentor, / lode grande, sommo onore / all’eterna Carità. / Gloria immensa, eterno amore / alla santa Trinità. Amen.

 

(testo latino)

 

Pange, lingua, gloriosi / Corporis mysterium, / Sanguinisque pretiosi, / Quem in mundi pretium / Fructus ventris generosi / Rex effudit gentium.

 

Nobis datus, nobis natus / Ex intacta Virgine, / Et in mundo conversatus, / Sparso verbi semine, / Sui maoras incolatus / Miro clausit ordine.

 

In supremae nocte cenae / Rucumbens cum fratribus, / Observata lege plene / Cibis in legalibus, / Cibum turbae duodenae / Se dat suis manibus.

 

Verbum caro panem verum / Verbo carnem efficit, / Fitque sanguis Christi merum, / Et si sensus deficit, / Ad firmandum cor sincerum / Sola fides sufficit.

 

Tantum ergo Sacramentum / veneremur cernui, / et antiquum documentum / novo cedat ritui; / praestet fides supplementum / sensuum defectui.

 

Genitori Genitoque / laus et jubilatio, / salus honor, virus quoque / sit et benedictio; / procedenti ab utroque / compar sit laudatio. / Amen.

 

89    HAI DATO UN CIBO

Hai dato un cibo a noi, Signore, / germe vivente di bontà. / Nel tuo vangelo, o buon pastore, / sei stato guida e verità.

 

Grazie diciamo a te, Gesù! / Resta con noi, non ci lasciare; / sei vero amico solo tu!

 

Alla tua mensa accorsi siamo / pieni di fede nel mister. / O Trinità, noi t’invochiamo: / Cristo sia pace al mondo inter.

 

(altro testo)

 

Verbo di Dio, carne nostra, / Cristo Signore, Emmanuel. / Tuo Corpo è il pane e Sangue il vino / per la parola tua fedel. / Nel Regno eterno, un dì con te / tuoi commensali noi saremo, / Cristo Signore, nostro Re.

 

Per noi rinnovi il memoriale / del Sacrificio redentor; / nella tua Chiesa, sposa e madre, / tu offri il cibo dell’amor. / Un solo corpo in te, Gesù, / siam, tutti uniti alla tua mensa: / sei nostra gioia solo tu.

 

90    Il buon pastore

Il Signore è il nostro pastore / con amore i dispersi raduna / ed accoglie con gioia chi ritorna a casa / perché Egli è il buon pastore.

 

Il Signore ha perdonato Pietro / il Signore tre volte tradito / a ogni uomo pentito torna a dar fiducia / perché Egli è il buon pastore.

 

Maddalena ha accolto con dolcezza / cancellando d’un colpo il passato / con l’amore misura ogni pentimento / perché Egli è il buon pastore.

 

Nicodemo si ferma un po’ con Lui / che sa vivere la nostalgia / la risposta più vera troverà a tutto / perché Egli è il buon pastore.

 

Un ladrone portò con sé nel cielo / e Zaccheo cercò tra la folla / ogni uomo perduto sempre a Lui è caro / perché Egli è il buon pastore.

 

O Signore ti stiamo dinanzi / Maddalena, il ladro e Pietro / noi cerchiamo soltanto Te profondamente / perché sei il buon pastore. / Sei il nostro vero pastore.

 

91    Il pane del cammino

Il tuo popolo in cammino cerca in te la guida. / Sulla strada verso il regno / sei sostegno col tuo corpo: resta sempre con noi, o Signore!

 

È il tuo pane, Gesù, che ci dà forza / e rende più sicuro il nostro passo. / Se il vigore nel cammino si svilisce / la tua mano dona lieta la speranza.

 

È il tuo vino, Gesù, che ci disseta / e sveglia in noi l’ardore di seguirti / Se la gioia cede il passo alla stanchezza, / la tua voce fa rinascere freschezza.

 

È il tuo corpo, Gesù, che ci fa Chiesa, / fratelli sulle strade della vita. / Se il rancore toglie luce all’amicizia, / dal tuo cuore nasce giovane il perdono.

 

È il tuo sangue, Gesù, il segno eterno / dell’unico linguaggio dell’amore. / Se il donarsi come te richiede fede, / nel tuo Spirito sfidiamo l’incertezza.

 

È il duo dono, Gesù, la vera fonte / del gesto coraggioso di chi annuncia. / Se la Chiesa non è aperta ad ogni uomo, / il tuo fuoco le rivela la missione.

 

92    Il pane e il vino allietano

Il pane e il vino allietano / la mensa e il focolare: / la carne e il sangue splendono / in alto sull’altare. / È questo il cibo, o poveri, / ch’estingue fame e sete. / A sazietà prendete.

 

Semmai t’accosti trepido / al corpo del Signore, / ti basti un cuore fervido, / ti basti un po’ d’amore. / Amore e forza ed impeto. / Dà gioia: unisce e sprona / amor che a te si dona.

 

Di questo pane cibati: / è qui la vita stessa. / Di questo vino inebriati: / è vino di promessa. / Lo disse Cristo al popolo / affranto nel deserto. / Non dubitare è certo.

 

Alfine ai suoi discepoli / ridisse il suo messaggio: / “il corpo, il sangue e l’anima / vi lascio per retaggio”. / Venite, oppressi e miseri, / chi soffre e chi lavora. / Qui Cristo vi ristora.

 

93    IN QUELL’OSTIA CONSACRATA

In quell’Ostia consacrata / sei presente o Gesù mio, / vero uomo e vero Dio / nostro amabil Salvator.

 

Da te spero Gesù caro / perché sei bontà infinita, / il tuo aiuto in questa vita / ed eterna gloria in ciel.

 

94    INNI E CANTI

Inni e canti sciogliamo, o fedeli, / al Divino Eucaristico Re: / Egli ascoso nei mistici veli cibo all’alma fedele si die’.

 

Dei tuoi figli lo stuolo qui prono, / o Signor, dei potenti ti adora: / per i miseri implora perdono, / per i deboli implora pietà.

 

Sotto i veli che il grano compose, / su quel trono raggiante di luce, / il Signor dei signori si ascose / per avere l’impero dei cuor.

 

O Signor che dall’ostia radiosa / sol di pace ne parli e d’amor, / in Te l’alma smarrita riposa, / in Te spera chi lotta e chi muor.

 

95    Inno alla carità

O carità / o carità di Cristo infiamma il cuore / che si consumi in opere d’amore.

 

Se d’ogni lingua al mondo dessi prova, / e scienza avessi dei misteri tutti, / ma carità non ho / niente mi giova.

 

Se tutti i beni offrissi all’indigente / e dessi il corpo ad essere bruciato, / ma carità non ho / mi giova niente.

 

La carità è benigna e tollerante, / non è invidiosa né si insuperbisce, / è servizievole, / mite e costante.

 

La carità non perde mai la pace, / né cerca ognora l’interesse proprio, / solo del ver / e giusto si compiace.

 
96    La Sapienza si è costruita la casa

La Sapienza si è costruita la casa, ha preparato la sua mensa, tien pronto il suo vino; essa chiama i suoi figli: “Venite, mangiate il mio pane, bevete il mio vino, che ho preparato a voi”.

 

E verranno da oriente e da occidente, e sederanno a tavola, al banchetto del Regno.

 

Tu ci doni il Pane del cielo, il tuo Corpo che è seme d’allegrezza eterna.

 

Pane vivo che il Padre ci dona per celebrar la Pasqua della Nuova Alleanza.

 

Vino gioioso che libera le anime da tutte le tristezza; Sangue di Cristo tu ci salvi.

 

Il tuo amor ci unisce in un solo corpo: noi cantiamo la tua gloria, acclamiamo alla tua bontà.

 

Tu chiami i poveri e gli umili e colmi la loro angoscia, e asciughi le loro lacrime.

 

Tu apparecchi innanzi a me la tavola; la tua grazia mi consola, la tua gioia mi accompagna.

 

Fa’ che giungiamo al Regno della gloria, e aprici la porta della gioia eterna.

 

97    MISTERO DELLA CENA

Mistero della Cena / è il Corpo di Gesù. / Mistero della Croce / è il Sangue di Gesù. / E questo pane e vino / è Cristo in mezzo ai suoi. / Gesù risorto e vivo / sarà sempre con noi.

 

Mistero della Chiesa / è il Corpo di Gesù. / Mistero della pace / è il Sangue di Gesù. / Il pane che mangiamo / fratelli ci farà. / Intorno a questo altare / l’amore crescerà.

 
98    O sacro convito

O sacro convito, di Gesù Cristo ci nutri; sei viva memoria della sua passione; all’anime nostre doni la vita divina e il pegno della gloria futura.

 

Benedirò il Signore in ogni tempo, / sulla mia bocca sempre la sua lode. / Nel Signore si glorierà l’anima mia: / l’umile ascolti e si rallegri.

 

Magnificate con me il Signore, / esaltiamo insieme il suo nome. / Ho cercato il Signore, mi ha risposto, / da ogni timore mi ha sollevato.

 

Gustate e vedete come è buono il Signore: / beato chi in Lui si rifugia. / Venite, figli, ascoltatemi: / vi insegnerò il timore del Signore.

 

Allontanati dal male, fa’ il bene: / ricerca, persegui la pace. / Dio è vicino a chi ha il cuore spezzato, / egli salva gli spiriti affranti.

 

Sia gloria al Padre onnipotente, / al Figlio Gesù Cristo, Signore. / Allo Spirito Santo, Amore, / nei secoli dei secoli dei secoli. Amen!

 

99    PANE DEL CIELO

Pane del Cielo / sei Tu, Gesù, / via d’amore: / Tu ci fai come Te.

 

No, / non è rimasta fredda la terra: / Tu sei rimasto con noi / per nutrirci di Te, / Pane di vita, / ed infiammare col tuo amore / tutta l’Umanità.

 

Sì, / il Cielo è qui su questa terra: / Tu sei rimasto con noi, / ma ci porti con Te / nella tua casa / dove vivremo insieme a Te / tutta l’Eternità.

No, la morte non può farci paura: / Tu sei rimasto con noi. / E chi vive di Te / vive per sempre. / Sei Dio con noi, / sei Dio per noi, / Dio in mezzo a noi.

 

100    Pane di vita

Pane di vita tu sei, Signore, / pane del cielo che nutre il cammino; / noi che veniamo alla mensa del regno / oggi con fede annunciamo il mistero.

 

Questo è il mio corpo: prendete e mangiate; / questo è il mio sangue: prendete e bevete; / voi che accogliete la mia parola / della mia vita in eterno vivrete.

 

Dio d’amore tu sei, o Signore, / nuova alleanza e fonte di vita; / noi ti accogliamo, dono del Padre, / noi ti portiamo una sete infinita.

 

Siamo il tuo corpo che vive nel tempo, / ma non ci basta l’intero universo; / Cristo Signore, tu sei nutrimento / placa la fame di gioia e d’eterno.

 

101    PANE DI VITA NUOVA

Pane di vita nuova, / vero cibo dato agli uomini, / nutrimento che sostiene il mondo, / dono splendido di grazia. // Tu sei sublime frutto / di quell'albero di vita / che Adamo non poté toccare: / ora è in Cristo a noi donato.

 

Pane della vita, / Sangue di salvezza, / Vero corpo, vera bevanda, / Cibo di grazia per il mondo.

 

Sei l'Agnello immolato / nel cui sangue è la salvezza, / memoriale della vera Pasqua / della nuova Alleanza. // Manna che nel deserto / nutri il popolo in cammino, / sei sostegno e forza nella prova / per la Chiesa in mezzo al mondo.

 

Vino che ci dà gioia, / che riscalda il nostro cuore, / sei per noi il prezioso frutto / della vigna dei Signore. // Dalla vite ai tralci / scorre la vitale linfa / che ci dona la vita divina, / scorre il sangue dell'amore.

 

102    PANE VIVO E SANTO

Pane vivo e santo è questo cibo / che per nostra gioia il Cristo amor ci dà; / pane di salvezza pane di vita, / dono sublime della sua bontà.

 

Cibo della fede che ci dà forza, / nella chiara luce di Cristo verità; / pane vivo e santo, fonte di grazia, / pegno di gloria per l’eternità.

 

Cibo di speranza, pane del cielo, / che Gesù Signore morendo ci lasciò; / sacro memoriale della sua Pasqua, / che dalla morte tutti liberò.

 

Cibo dell’amore, cibo di gioia, / che ci dà la pace di Cristo Salvator; / pane vivo e santo che tutti unisce, / tutti affratella in un solo amor.

 

103    QUANTA SETE NEL MIO CUORE

Quanta sete nel mio cuore, / solo in Dio si spegnerà. / Quanta attesa di salvezza, / solo in Dio si sazierà. / L’acqua viva che Egli dà, / sempre fresca sgorgherà.

 

Il Signore è la mia vita, / il Signore è la mia gioia.

 

Se la strada si fa oscura, / spero in Lui, mi guiderà. / Se l’angoscia mi tormenta, / spero in Lui, mi salverà. / Non si scorda mai di me, / presto a me riapparirà.

 

Nel mattino io Ti invoco, / Tu, mio Dio, risponderai. / Nella sera rendo grazie, / Tu, mio Dio, ascolterai. / Al tuo monte salirò, / e vicino Ti vedrò.

 

104    RESTA CON NOI, SIGNORE, ALLELUIA!

Resta con noi, Signore, / Alleluia!

Tu sei frumento, Signor, degli eletti, / Tu sei il pane disceso dal Cielo.

 

Tu sei il vino che germina i vergini, / sei per i deboli il pane dei forti.

 

Tu sei la guida al banchetto del Cielo, / Tu sei il pegno di gloria futura.

 

Tu sei il Cristo, sei figlio di Dio, / Tu solo hai Parole di vita eterna.

 

Quant’è soave Signor la tua Mensa, / quanto son dolci le tue Parole!

 

Sarem fratelli alla Mensa del Padre, / saremo un cuor solo ed un’anima sola.

 

105    RESTA CON NOI, SIGNORE, LA SERA

Resta con noi, Signore, la sera: / resta con noi e avremo la pace.

 

Resta con noi, non ci lasciar, / la notte mai più scenderà. / Resta con noi, non ci lasciar / per le vie del mondo, Signor.

 

Ti porteremo ai nostri fratelli, / Ti porteremo lungo le strade.

 

Voglio donarTi queste mie mani, / voglio donarTi questo mio cuore.

 
106    Santo, tre volte Santo

Santo, tre volte santo. / Tu sei il Signore Iddio. / Il canto degli Angeli, / sia pure il canto mio. / Ripieni di tua gloria, / sono la terra e i cieli. / Osanna a te che vieni, / nascosto nei sacri veli. / Ripieni di tua gloria, / sono la terra e i cieli. / Osanna a te che vieni, / nascosto nei sacri veli.

 

107    SEI PER NOI CIBO DI ETERNITà

Sei per noi cibo di eternità / vera bevanda che / colma la sete in noi. / Sei per noi luce di verità, / presenza viva del Dio con noi.

 

Tu, Signore, sei vicino, / sei presente ancora in mezzo a noi. / Tu, l’eterno, onnipotente, / ora vieni incontro a noi.

 

Infinita carità / l’universo intero vive di te. / Tu ci guardi con amore / e ci chiami insieme a te.

 

Come cerva alla sorgente / il nostro cuore anela sempre a te. / A tua immagine ci hai fatti: / ora noi veniamo a te.

 

108    SEI TU SIGNOR IL PAN DEL CIEL

Sei Tu Signor il pan del ciel, / offerto sei per noi; / Sei Tu la nostra unità. / Risorto sei per noi.

 

Il pane che mangiamo / vita eterna ci darà. / Sarem nutriti del suo amor / di grazia e carità.

 

Chi mangia la mia carne / mai più fame aver potrà, / la vita piena sarà in voi / che gioia vi darà.

 

Io sono il pane vivo / che discende a voi dal ciel / e questo pane è la mia carne / per l’umanità.

 

Venite a me voi tutti / e io vi disseterò, / voi poveri venite a me, / io vi riposerò.

 

Il pane sei dei pellegrini, / forza nel cammin. / Sostegno dell’umanità, / o Cristo Salvator.

 

Lodata sia per sempre / la gloriosa Trinità, / che siede a mensa insieme a noi, / immensa Carità.

 

109    SIGNORE, DA CHI ANDREMO?

Signore, da chi andremo? / Tu solo hai parole di vita / e noi abbiam creduto / che il Figlio di Dio sei Tu!

 

Io sono il Pane di vita / chi viene a me non ha più fame / e chi viene a me non ha più sete. / Così ha detto Gesù.

 

Non cercate il cibo che perisce, / ma il cibo che dura per la vita, / quello stesso che il Figlio vi darà / e che il Padre vi ha mandato.

 

Non Mosè vi ha dato il pane vero; / è il mio Padre che dà il vero Pane, / poiché il Pane di Dio viene dal cielo / e dà la vita al mondo.

 

Io sono dal cielo disceso / non per fare la mia volontà, / ma per fare la volontà del Padre / che è dare al mondo la vita.

 

Io sono il Pane del cielo: / chi ne mangia avrà la vita eterna, / perché il Pane che do è la mia carne, / che è la vita del mondo.

 

110    SILENZIOSO DIO

Io Ti amo, silenzioso Dio, / che Ti nascondi dentro un po’ di pane, / come un bambino dentro la sua mamma: / oggi tu entri nella vita mia. // Io Ti adoro, silenzioso Dio, / che mi hai creato con immenso amore / e inviti l’uomo nella casa tua, / alla tua mensa nell’intimità.

 

Pane di vita sei, Cristo Gesù per noi / e per l’eternità la vita ci darai.

 

Tu sazi l’uomo con la vita tua, / un infinito dentro le creature / e l’uomo sente e vede il volto vero di un Dio che vive nell’umanità.

 

111    SYMBOLUM ’77

Oltre le memorie del tempo che ho vissuto, / oltre la speranza che serve al mio domani, / oltre al desiderio di vivere il presente / anch’io confesso ho chiesto: “Che cosa è la verità?”.

E Tu / come un desiderio che non ha memorie, Padre buono, / come una speranza che non ha confini, / come un tempo eterno sei per me.

 

Io so quanto amore chiede questa lunga attesa del tuo giorno, o Dio; / luce di ogni cosa io non vedo ancora, / ma la Tua Parola mi rischiarerà.

 

Quando le parole non bastano all’amore, / quando il mio fratello domanda più del pane; / quando l’illusione promette un mondo nuovo, / anch’io rimango incerto nel mezzo del cammino.

 

E Tu, / Figlio tanto amato, verità dell’uomo, mio Signore, / come la promessa di un perdono eterno, / libertà infinita sei per me.

 

Chiedo alla mia mente coraggio di cercare, / chiedo alle mie mani la forza di donare, / chiedo al cuore incerto passione per la vita / e chiedo a te fratello, di credere con me!

 

E Tu, / Forza della vita, Spirito d’amore, dolce Iddio, / grembo di ogni cosa, tenerezza immensa, / verità del mondo sei per me.

 

112    SYMBOLUM ’80

Tu sei la mia vita / altro io non ho, / Tu sei la mia strada / la mia verità. / Nella tua parola / io camminerò, / finché avrò respiro, / fino a quando tu vorrai. / Non avrò paura sai, / se Tu sei con me: / io ti prego resta con me.

 

Credo in Te Signore / nato da Maria / Figlio eterno e santo, / uomo come noi. / Morto per amore / vivo in mezzo a noi: / una cosa sola / con il Padre e con i tuoi, / fino a quando, io lo so, / tu ritornerai / per aprirci il regno di Dio.

 

Tu sei la mia forza / altro io non ho, / Tu sei la mia pace / la mia libertà / Niente nella vita ci separerà: / so che la tua mano forte / non mi lascerà. / So che da ogni male Tu / mi libererai: / e nel tuo perdono vivrò.

 

Padre della vita / noi crediamo in Te; / Figlio Salvatore / noi speriamo in Te; / Spirito d’Amore / vieni in mezzo a noi: / Tu da mille strade ci raduni in unità. / E per mille strade, poi, / dove Tu vorrai, / noi saremo il seme di Dio.

 

113    T’ADORIAM, OSTIA DIVINA

T’adoriam, Ostia divina, / t’adoriam, Ostia d’amor: / tu dell’angelo il sospiro, / tu dell’uomo sei l’onor:

 

T’adoriam, Ostia divina, / t’adoriam Ostia d’amor.

 

Tu dei forti la dolcezza, / tu dei deboli il vigor, / tu salute dei viventi, / tu speranza di chi muor.

 

Ti conosca il mondo e t’ami, / tu la gioia d’ogni cuor; / ave, o Dio nascosto e grande, / tu dei secoli il Signor.

 

114    TU SOLE VIVO

Tu sole vivo per me sei, Signore, / vita e calore diffondi nel cuor

 

Tu sul cammino risplendi, mio Sole, / luce ai miei passi ti voglio, o Signor.

 

La tua parola mi svegli al mattino / e mi richiami alla sera con Te.

 

Sulla mia casa t’innalzi, mio Sole, / splenda d’amore, di luce, per Te.

 

115    Un solo pane, un solo corpo

Un solo pane, un solo corpo: / è la Chiesa del Signore! / Un solo cuore, un solo Spirito: / è la Chiesa del Signore!

 

Hai amato, Signore, la tua Chiesa / come un Dio può amare la sua sposa. / E hai fatto con lei / un’alleanza nuova.

 

Hai parlato nel cuore alla Chiesa, / rinnovando il tuo amore e la sua attesa. / E hai fatto con lei / un’alleanza nuova.

 

Hai chiamato a un convito la tua Chiesa, / ogni bene è per lei nella tua casa. / E hai fatto con lei / un’alleanza nuova.

 

Hai donato te stesso alla Chiesa, / il tuo corpo, il tuo sangue e ogni cosa. / E hai fatto con lei / un’alleanza nuova.

 

116    VIENI GESù, VIENI

Vieni Gesù, vieni, / vieni accanto a noi: / e spezza ancora il pane / come facesti un dì.

 

Vieni tu che preghi, / vieni tu che soffri: / il pane è sulla Mensa, / manchi solo tu.

 

Vieni tu che piangi, / vieni tu che servi: / il pane è sulla Mensa, / manchi solo tu.

 

Vieni tu che canti, / vieni tu che speri: / il pane è sulla Mensa, / manchi solo tu.

 

Vieni tu che ami, / vieni tu che cerchi: / il pane è sulla Mensa, / manchi solo tu.


 

Finali e ringraziamento

 

 

 

117    Alzati, amica mia

Una voce! Il mio diletto! / Ecco viene saltando per i monti. / Ora parla il mio diletto, / fa sentire la sua voce.

 

Alzati, amica mia! Alzati, sorella mia! / Alzati! Alzati, mia bella e vieni! / Alzati, amica mia! Alzati, sorella mia! / Alzati! Alzati, mia bella e vieni!

 

Ho cercato il mio diletto! / L’ho trovato, mai più lo lascerò. / Io sono del mio diletto; / il mio cuore appartiene a lui.

 

118    ANDATE PER LE STRADE

Andate per le strade in tutto il mondo, / chiamate i miei amici per far festa: / c’è un posto per ciascuno alla mia mensa.

 

Nel vostro cammino annunciate il vangelo / dicendo “è vicino il Regno dei cieli”; / guarite i malati, mondate i lebbrosi, / rendete la vita a chi l’ha perduta.

 

Vi è stato donato con amore gratuito, / ugualmente donato con gioia e per amore. / Con voi non prendete né oro né argento, / perché l’operaio ha diritto al suo cibo.

 

Entrando in una casa donatele la pace: / se c’è chi vi rifiuta e non accoglie il dono, / la pace torni a voi e uscite dalla casa, / scuotendo la polvere dai vostri calzari.

 

119    CAMMINA CON LUI

Cammina con Lui, fratello che vai, / cammina con Lui se forza più non hai / la strada è più dolce fratello che vai / cammina con Lui, la vita troverai.

 

Ma dove, / ma dove andrò / se luce per la strada io non ho? / Ma tu guarda lontano / quel cenno di una mano / e la voce che ti dice “Amico vai”.

 

Ma dove, / ma dove andrò / se il pane per la strada io non ho? / Ricorda che alla folla / un giorno Cristo disse: / “Il Pane della vita sono io”.

 

Ma dove, / ma dove andrò / se l’acqua per la strada io non ho? Ricorda che alla donna un giorno Cristo disse: “Se bevi la mia acqua tu vivrai”.

 

120    CAMMINERò

Camminerò, / camminerò / nella tua strada Signor, / Signore, / dammi la mano, voglio restar / per sempre insieme a Te.

 

Quando ero solo, solo e stanco del mondo, / quando non c’era l’Amor, / tante persone vidi intorno a me, / sentivo cantare così:

 

Io non capivo ma rimasi a sentire / quando il Signor mi parlò: / Lui mi chiamava, chiamava anche me, / ed io gli risposi così:

 

Ora non m’importa se uno ride di me, / lui certamente non sa, / del gran regalo che ebbi quel dì, / e dissi al Signore così:

 

A volte son triste, ma mi guardo intorno, / scopro il mondo e l’amor; / son questi i doni che Lui fa a me, / felice ritorno a cantar:

 

121    CAMMINIAMO SULLA STRADA

Camminiamo sulla strada / che han percorso i Santi tuoi; / tutti ci ritroveremo / dove eterno splende il sol.

 

E quando in Ciel, dei Santi tuoi / la grande schiera arriverà, / o Signor, come vorrei / che ci fosse un posto per me! / E quando il sol si spegnerà, / e quando il sol si spegnerà, / o Signor, come vorrei / che ci fosse un posto per me!

 

C’è chi dice che la vita / sia tristezza sia dolor, / ma io so che verrà il giorno / in cui tutto cambierà.

 

E quando in Ciel risuonerà / la tromba che tutti ci chiamerà, / o Signor, come vorrei / che ci fosse un posto per me! / Il giorno che la terra e il ciel / a nuova vita risorgeran, / o Signor, come vorrei / che ci fosse un posto per me!

 

122    Canto di pace

Conserva il mio cuore nella pace, / presso Te, Signor.

 

O Signor, tu conosci il mio cuore, / tu conosci tutti i miei pensieri.

 

Nel mio cuore non regna l’orgoglio, / io non sogno onori né grandezze.

 

Conservai il mio cuore nella pace / e lo tenni nel nascondimento.

 

123    CANZONE DI S. DAMIANO

Ogni uomo semplice porta in cuore un sogno, / con amore ed umiltà potrà costruirlo; / se con fede tu saprai vivere umilmente / più felice tu sarai anche senza niente.

 

Se vorrai ogni giorno con il tuo sudore, / una pietra dopo l’altra altro arriverai!

 

Nella vita semplice troverai la strada / che la calma donerà al tuo cuore puro. / E le gioie semplici sono le più belle, / sono quelle che alla fine sono le più grandi.

 

Dai e dai ogni giorno con il tuo sudore, / una pietra dopo l’altra alto arriverai!

 

124    CERCO LA TUA VOCE

Dove sei, / perché non rispondi? / Vieni qui, / dove ti nascondi? / Ho bisogno della tua presenza: / è l’anima che cerca Te. / Spirito / che dai vita al mondo, / cuore che / batte nel profondo. / Lava via le macchie della terra / e coprila di libertà.

 

Soffia, vento che / hai la forza di cambiare, / fuori e dentro me, / questo mondo / che ora gira, / che ora gira attorno a Te. / Soffia proprio qui / fra le case, / nelle strade della mia città. / Tu ci spingi / verso un punto che / rappresenta il senso del tempo, / il tempo dell’unità.

 

Rialzami / e cura le ferite, / riempimi / queste mani vuote. / Sono così spesso senza mèta / e senza Te cosa farei? / Spirito, / oceano di luce, / parlami, / cerco la tua voce; / traccia a fili d’oro la mia storia / e intessila d’eternità.

 
125    CHRISTUS VINCIT

Christus vincit! Christus regnat! / Christus imperat!

 

N.N. Summo Pontifici et universali Patri, / pax, vita / et salus perpetua!

 

N.N. Reverendissimo Episcopo / et universo clero et populo ei commisso / pax, vita et salus perpetua!

 

Tempora bona veniant! / Pax Christi veniat! / Regnum Christi veniat!

 

126    Come sigillo sul tuo cuore

Mettimi come sigillo sul tuo cuore, mettimi come sigillo sul tuo braccio, perché forte come la morte è l’amore, come la morte è l’amore.

 

Così dice il Signore: “Ti attirerò a me e ti condurrò nel deserto e parlerò al tuo cuore”.

 

Così dice il Signore: “Ti fidanzerò con me, ti farò mia sposa per sempre: conoscerai il Signore”.

 

127    credo in Te

Credo in Te, Signore, / credo nel tuo amore, / nella tua forza, / che sostiene il mondo. / Credo nel tuo sorriso, / che fa splendere il cielo / e nel tuo canto, / che mi dà gioia.

 

Credo in Te, Signore, / credo nella tua pace, / nella tua vita, che fa bella la terra. / Nella tua luce, che rischiara la notte, / sicura guida nel mio cammino.

 

Credo in Te, Signore, / credo che Tu mi ami, / che mi sostieni, / che mi doni il perdono, / che Tu mi guidi / per le strade del mondo, / che mi darai / la tua vita.

 

128    DIO DELLA GENTE

Cristo Signore vivo tra la gente, / tu che fai strada sempre in mezzo a noi, / tu parli al cuore e ci fai capire / quanto è felice chi sta insieme a te. / E camminando spieghi la Parola / e chi è deluso pace troverà, / tu sei l’amico che ti fai amico / per l’uomo d’oggi che ti cercherà.

 

Resta con noi Signore qui con noi, / quando verrà la sera ci sarai, / ma se ci manchi tu il buio ci sarà, / spezza quel Pane ancora insieme a noi, / ma se manchi tu il buio ci sarà, / spezza quel Pane ancora insieme a noi.

 

Tu nella Chiesa crei la famiglia, / la comunione di tutti i figli tuoi; / unica mensa, unico perdono, / centro vitale per l’umanità. / Annunceremo ovunque tu ci chiami / che noi ci amiamo nel nome tuo Gesù, / siamo profeti solo di un Amore / che pagheremo nella verità.

 

Chiesa di Roma è Pietro che ti guida, / forza di pace a tutti donerai, / terzo millennio di Vangelo vivo, / testimonianza della carità. / E sul cammino veglia tu Maria, / Madre e Signora sei della città, / Cristo risorto Dio della gente / alla tua porta oggi busserà.

 

129    dio è amore

Dio è amore, / Dio è vita, / Dio è luce, / Dio è amore!

 

Dio è gioia, / Dio è forza, / Dio è pace, / Dio è gioia!

 

Dio è salvezza, / sola giustizia, / misericordia, / Dio è salvezza!

 

Gloria al Padre, / gloria al Figlio, / gloria allo Spirito, / unico Dio!

 

130    è BELLO

È bello andar con i miei fratelli per le vie del mondo / e poi scoprire te nascosto in ogni cuor. / E veder che ogni mattina tu ci fai rinascere / e fino a sera sei vicino nella gioia e nel dolor.

 

Grazie perché sei con me, / grazie perché se ci amiamo rimani tra noi.

 

È bello udire la tua voce che ci parla / delle grandi cose fatte dalla tua bontà. / Vedere l’uomo fatto a immagine della tua vita / fatto per conoscere in te il mistero della Trinità.

 

È bello dare questa lode a te portando a tutto il mondo / il nome tuo Signor che sei l’amor. / Uscire e per le vie cantare che abbiamo un Padre solo / e tutti quanti siamo figli veri nati dal Signor.

 

131    E CORREREMO INSIEME

Davvero questa messa non finisce qui, / il sole non muore la sera. / La festa con gli amici non finisce con un “ciao” / e torni poi a casa contento.

 

E correremo insieme la vita nel sole, / la gioia e il dolore di tutto il Creato; / e non avremo niente, Te solo, Signore, / un amico per tutta la gente del mondo!

 

Ti dico ancora grazie per il pane che ho mangiato, / a casa ritrovo quel pane. / La gioia dei fratelli che ho incontrato in Te / rivive se amo ogni uomo.

 

Incontrerò bambini che giocano anche tristi, / una madre che è in ansia ma vive, / degli uomini già stanchi ma che in fondo son felici: / è questa la Chiesa più vera.

 

Ti prego, Padre grande, per i poveri del mondo, / per quelli che io ho creato. / La vita è una stagione che fa nascere dei fiori: / ciascuno vale il tuo Amore.

 

132    E SONO SOLO UN UOMO

Io lo so Signore, che vengo da lontano, / prima nel pensiero e poi nella tua mano./ Io mi rendo conto che tu sei la mia vita / e non mi sembra vero di pregarti così: / Padre di ogni uomo e non ti ho visto mai, / Spirito di vita e nacqui da una donna, / Figlio mio fratello e sono solo un uomo / eppure io capisco che tu sei verità.

 

E imparerò a guardare tutto il mondo / con gli occhi trasparenti di un bambino / E insegnerò a chiamarTi Padre Nostro / ad ogni figlio che diventa uomo.

 

Io lo so Signore che Tu mi sei vicino, / luce alla mia mente, guida al mio cammino, / mano che sorregge, sguardo che perdona, / e non mi sembra vero che tu esista così. / Dove nasce amore, Tu sei la sorgente. / Dove c’è una croce, Tu sei la speranza; / dove il tempo ha fine, Tu sei Vita Eterna / e so che posso sempre contare su di Te.

 

E accoglierò la vita come un dono / e avrò coraggio di morire anch’io / E incontro a Te verrò col mio fratello, / che non si sente amato da nessuno .

 

133    è un tetto la mano di Dio

È un tetto la mano di Dio! / è un rifugio la mano di Dio! / è un vestito la mano di Dio! / è un fuoco la mano di Dio! / è un mistero la mano di Dio / perché scrive la vita e la morte / separa, congiunge, solleva, / umilia, distrugge e crea.

 

È potente la mano di Dio! / è veloce la mano di Dio! / è severa la mano di Dio! / è leale la mano di Dio! / è una nave la mano di Dio / che trionfa su ogni tempesta! / Verso terre dai cieli sereni / la spinge un vento d’amore.

 

È la pace la mano di Dio! / è la gioia la mano di Dio! / è la luce la mano di Dio! / è l’amore la mano di Dio!

 

134    EMMANUEL (gmg 2000)

Dall’orizzonte una grande luce / viaggia nella storia / e lungo gli anni ha vinto il buio / facendosi Memoria, / e illuminando la nostra vita / chiaro ci rivela / che non si vive se non si cerca / la Verità…

 

Da mille strade arriviamo a Roma / sui passi della fede, / sentiamo l’eco della Parola / che risuona ancora / da queste mura, da questo cielo / per il mondo intero: / è vivo oggi, è l’Uomo Vero / Cristo tra noi.

 

Siamo qui / sotto la stessa luce / sotto la sua croce / cantando ad una voce. / è l’Emmanuel, l’Emmanuel, l’Emmanuel. / è l’Emmanuel, l’Emmanuel.

 

Dalla città di chi ha versato / il sangue per amore / ad ha cambiato il vecchio mondo / vogliamo ripartire. / Seguendo Cristo, insieme a Pietro, / rinasce in noi la fede, / Parola viva che ci rinnova / e cresce in noi.

 

Un grande dono che Dio ci ha fatto / è Cristo il suo Figlio, / e l’umanità è rinnovata, / è in Lui salvata. / è vero uomo, è vero Dio, / è il Pane della Vita, / che ad ogni uomo ai suoi fratelli / ridonerà.

 

È giunta un’era di primavera, / è tempo di cambiare. / è oggi il giorno sempre nuovo / per ricominciare, / per dare svolte, parole nuove / e convertire il cuore, / per dire al mondo, ad ogni uomo: / Signore Gesù.

 

135    ESCI DALLA TUA TERRA

Esci dalla tua terra e va dove ti mostrerò! / Esci dalla tua terra e va dove ti mostrerò!

 

Abramo, non partire, non andare, / non lasciare la tua terra, cosa speri di trovar? / La strada è sempre quella ma la gente è differente, / ti è nemica, dove speri di arrivar? / Quello che lasci, tu lo conosci, / il tuo Signore cosa ti dà? / Un popolo, la terra e la promessa. / Parola di Jahvè!

 

La rete sulla spiaggia abbandonata: / l’han lasciata i pescatori, son partiti con Gesù. / La folla che osannava se ne è andata, / ma il silenzio una domanda sembra ai dodici portar: / “Quello che lasci, tu lo conosci, / il tuo Signore cosa ti dà?” / “Il centuplo quaggiù e l’Eternità”. / Parola di Gesù!

 

Partire non è tutto, / certamente c’è chi parte e non dà niente, / cerca solo libertà. / Partire con la fede nel Signore, / con l’amore aperto a tutti può cambiar l’umanità. / Quello che lasci, tu lo conosci; / quello che porti vale di più. / “Andate e predicate il mio Vangelo”. / Parola di Gesù!

 

136    FRATELLO SOLE, SORELLA LUNA

Dolce è sentire come nel mio cuore / ora umilmente sta nascendo amore; / dolce è capire che non son più solo, / ma che son parte di una immensa vita, / che generosa risplende intorno a me: / dono di Lui, del suo immenso amore.

 

Ci ha dato i cieli e le chiare stelle, / fratello sole e sorella luna; / la madre terra, con frutti, prati e fiori, / il fuoco, il vento, l’aria e l’acqua pura, / fonte di vita per le sue creature: / dono di Lui, del suo immenso amore.

 

Sia laudato Nostro Signore / che ha creato l’universo intero. / Sia laudato nostro Signore, / noi tutti siamo sue creature: / dono di Lui, del suo immenso amore; / beato chi lo serve in umiltà.

 

137    GRANDI COSE

Grandi cose ha fatto il Signore per noi, / ha fatto germogliare i fiori tra le rocce. / Grandi cose ha fatto il Signore per noi, / ci ha riportati liberi alla nostra terra. / Ed ora possiamo cantare, possiamo gridare / l’amore che Dio ha versato su noi.

 

Tu che sai strappare dalla morte, / hai sollevato il nostro viso dalla polvere. / Tu che hai sentito il nostro pianto, / nel nostro cuore hai messo un seme di felicità.

 

138    IL DISEGNO

Nel mare del silenzio una voce si alzò, / da una notte senza confini una luce brillò / dove non c’era niente quel giorno.

 

Avevi scritto già il mio nome lassù nel Cielo; / avevi scritto già la mia vita insieme a Te; / avevi scritto già di me.

 

E quando la tua mente fece splendere le stelle / e quando le tue mani modellarono la terra / dove non c’era niente quel giorno.

E quando hai calcolato la profondità del cielo / e quando hai colorato ogni fiore della terra / dove non c’era niente quel giorno.

 

E quando hai disegnato le nubi e le montagne / e quando hai disegnato il cammino di ogni uomo / L’avevi fatto anche per me. / Se ieri non sapevo, oggi ho incontrato Te / e la mia libertà è il tuo Disegno su di me: / non cercherò più niente perché / Tu mi salverai.

 

139    Io so che il Signore è qui

Io so che il Signore è qui / ha fatto per noi meraviglie. / Io so che il Signore è qui / e voglio cantargli il mio amor.

 

Insieme preghiam / con gli angeli e i santi tuoi. / Insiem preghiam / Gesù viene qui tra noi.

 

Insieme cantiam / con gli angeli e i santi tuoi. / Insieme cantiam / Gesù viene qui tra noi.

 

Insieme lodiam / con gli angeli e i santi tuoi. / Insieme lodiam / Gesù è già qui tra noi.

 

Noi grazie rendiam / con gli angeli e i santi tuoi. / Noi grazie rendiam / a Chi è già qui tra noi.

 

140    IO SONO IL TUO DIO

Io / sono il tuo Dio / e penso a te dall’eternità. / Io / sono il tuo Dio, / sarò con te per l’eternità. / Ho scritto il tuo nome nel mio cuore / per non dimenticarlo mai, / sono il tuo Dio e penso a te.

 

Sarò con te in ogni tuo momento / sarò per te come un soffio di vento / e se nel mondo ti sperderai: / il mondo passa e il tempo fugge via, / la morte tutto rapisce con sé / una sola cosa ti resterà: / il tuo Dio.

 

Io / conosco te, / quello che sei leggo nel tuo cuore. / Io / sono il tuo Dio, / lasciati guidare, fidati di me. / Ho già preparato per te / un giorno forse capirai, / sono il tuo Dio e penso a te.

 

141    JESUS CHRIST YOU ARE MY LIFE

Jesus Christ you are my life, / alleluja, alleluja, / Jesus Christ you are my life, / you are my life, alleluja.

 

Tu sei via, sei verità, / Tu sei la nostra vita, / camminando insieme a te / vivere in te per sempre.

 

Ci raccogli nell’unità, / riuniti nell’amore, / nella gioia dinanzi a te / cantando la tua gloria.

 

Nella gioia camminerem, / portando il tuo vangelo, / testimoni di carità / figli di Dio nel mondo.

 

142    La gioia di Dio

La gioia di Dio / è nostro baluardo.

 

Sei benedetto, Dio Signore, / di eternità in eternità.

 

Benedirò il tuo nome glorioso, / la tua potenza, la tua bontà.

 

Gloria e onore al Padre, al Figlio / e all’Amore che canta in noi.

 

143    Lode di gloria

Canta, o terra, / inni di lode al Signor! / Alleluia! / Alleluia!

 

Canti al Signor / tutta la terra, / canti l’eterna sua gloria / e sulla cetra levi un inno di gioia ed amore.

 

144    Nada te turbe

Nada te turbe, nada te espante. / Quien a Dios tiene nada le falta. / Nada te turbe, nada te espante. / Solo Dios basta.

 

145    NON TEMERE

Non temere, Maria, / perché hai trovato grazia / presso il tuo Signore, / che si dona a te.

 

Apri il cuore, / non temere, / Egli sarà con te.

 

Non temere, Abramo, / la tua debolezza: / padre di un nuovo popolo / nella fede sarai.

 

Non temere, Mosè, / se tu non sai parlare, / perché la voce del Signore parlerà per te.

 

Non temere, Giuseppe, / di prendere Maria, / perché in lei Dio compirà / il mistero d’Amore.

 

Pietro, no, non temere, / se il Signore ha scelto / la tua fede povera, / per convincere il mondo.

 

146    OGNI MIA PAROLA

Come la pioggia e la neve / scendono giù dal cielo / e non vi ritornano senza irrigare / e far germogliare la terra, / così ogni mia Parola / non ritornerà a me / senza operare quanto desidero, / senza aver compiuto ciò / per cui l’avevo mandata. / Ogni mia Parola, ogni mia Parola.

 

147    Padre t’amiamo

Padre T’amiamo e Ti adoriamo / Gloria al Tuo nome sulla terra! / Gloria la Tuo nome, / gloria al Tuo nome, / Gloria al Tuo nome sulla terra!

 

Gesù T’amiamo e Ti adoriamo / Gloria al Tuo nome sulla terra! / Gloria la Tuo nome, / gloria al Tuo nome, / Gloria al Tuo nome sulla terra!

 

Spirito T’amiamo e Ti adoriamo / Gloria al Tuo nome sulla terra! / Gloria la Tuo nome, / gloria al Tuo nome, / Gloria al Tuo nome sulla terra!

 

148    Preghiera

Signore, io ti prego con il cuore, / la mia vita voglio offrire in mano a Te, / voglio solamente Te servire / ed amare come hai amato tu.

 

Fammi diventare amore / segno della tua libertà; / fammi diventare amore / segno della tua verità.

 

Signore, io ti prego con il cuore, / rendi forte la mia fede più che mai; / dammi tu la forza per seguirti / e per camminare sempre insieme a Te.

 

Signore, io ti prego con il cuore, / dammi sempre la tua fedeltà; / fa’ che io possa correre nel mondo / e cantare a tutti la tua libertà.

 

149    Prendi la mia vita

Prendi la mia vita, prendila Signor / e la tua fiamma bruci nel mio cuor. / Tutto l’esser mio vibri per Te, / sii mio Signore e divino Re.

 

Fonte di vita di pace e amor / a Te io grido la notte e il dì! / Sii mio sostegno guidami Tu. / Dammi la vita, Tu mio solo ben.

 

Dall’infido male guardami Signor, / vieni mia gioia e compitor di Fe’. / Se la notte nera vela gli occhi miei, / sii la mia stella, splendi innanzi a me.

 

Ecco l’aurora del nuovo dì / il ciel splende di un più bel sol. / Cristo s’avvicina perché soffrir / alziamo il capo, il Signore è qui!

 

Quando, Signore, giunto sarò / nella Tua gloria risplenderò. / Insieme ai santi, puri di cuor / per non lasciarti, eterno Amor!

 

150    QUANDO CAMMINO

Quando cammino per il mondo, / il Signore cammina avanti a me; / Lo riconosco tra la gente / d’ogni razza e nazionalità.

 

A volte però mi fermo / perché la strada è faticosa; / allora anche Lui si siede laggiù / e m’aspetta sorridente.

 

Quando cammino per il mondo / il Signore cammina avanti a me; / e per le strade della vita / grido a tutti la mia felicità.

 

151    Resta per sempre

Resta per sempre in mezzo a noi, Signore, / Tu nostra via, vita e verità; / la tua presenza sia nel nostro cuore / fonte di luce, gioia e santità.

 

Che questo giorno sia per noi fecondo / d’opere degne della tua bontà; / perché la nostra vita sia nel mondo / raggio ch’attesti la tua carità.

 

152    RESTA QUI CON NOI

Le ombre si distendono, / scende ormai la sera / e s’allontanano dietro i monti / i riflessi di un giorno che non finirà, / di un giorno che ora correrà sempre / perché sappiamo che una nuova vita / da qui è partita e mai più si fermerà.

 

Resta qui con noi, il sole scende già, / resta qui con noi, Signore è sera ormai. / Resta qui con noi, il sole scende già, / se Tu sei fra noi la notte non verrà.

 

S’allarga verso il mare / il tuo cerchio d’onda / che il vento spingerà fino a quando / giungerà ai confini di ogni cuore, / alle porte di un amore vero. / Come una fiamma che dove passa brucia / così il tuo amore tutto il mondo invaderà.

 

Davanti a noi l’umanità / lotta, soffre e spera / come una terra che nell’arsura / chiede l’acqua da un cielo senza nuvole, / ma che sempre le può dare vita. / Con Te saremo sorgente d’acqua pura, / con Te fra noi il deserto fiorirà.

 
153    Signore, fa’ di me

Signore, fa’ di me uno strumento / della tua pace. / Signore, fa’ di me uno strumento /  del tuo amore.

 

Dove c’è l’odio, ch’io porti l’amore, / dov’è l’offesa, ch’io porti il perdono.

 

Dov’è tristezza, ch’io porti la gioia, / dov’è l’errore, ch’io porti la verità.

 

154    Te Deum

A te, o Dio, la nostra lode: / il nostro Signore sei tu! / Ti venera tutta la terra, / Padre d’eterna bontà!

 

Tutti gli angeli del cielo / si prostrano davanti a te; / senza fine cantano a gran voce / l’inno alla tua santità;

 

Tre volte Santo sei tu, Signore, / Dio dell’immenso universo; / tutto il creato canta la tua gloria, / santa e beata Trinità!

 

Ti glorifica il coro degli apostoli, / l’illustre schiera dei santi profeti. / I martiri e tutta la santa Chiesa / cantano gloria a te!

 

O Dio noi ti adoriamo, / Padre di infinita maestà! / Ti adoriamo, Spirito Santo, / con il Signore Gesù!

 

Cristo, Figlio eterno del Padre, / il Signore della gloria sei tu, / Uomo e Dio, nato da Maria, / morto e risorto per noi!

 

Hai aperto il Regno dei cieli ai credenti, / e siedi alla destra del Padre; / tornerai a giudicare il mondo: / vieni, Signore Gesù!

 

Mostrati a noi come Salvatore, / tu che sei morto in croce per noi! / Accoglici un giorno con tutti i santi / nel Paradiso con te. Amen!

 

155   TE, AL CENTRO DEL MIO CUORE

Ho bisogno d’incontrarti nel mio cuore, / di trovare Te, di stare insieme a Te: / unico riferimento del mio andare, / unica ragione Tu, unico sostegno Tu. / Al centro del mio cuore ci sei solo Tu.

 

Tutto ruota intorno a Te, in funzione di Te / e poi non importa il come, il dove, il se.

 

Anche il cielo gira intorno e non ha pace, / ma c’è un punto fermo, è quella stella là. / La stella polare è fissa ed è la sola, / la stella polare Tu, la stella sicura Tu. / Al centro del mio cuore ci sei solo Tu.

 

Che Tu splenda sempre al centro del mio cuore, / il significato allora sarai Tu, / quello che farò sarà soltanto amore. / Unico sostegno Tu, la stella polare Tu. / Al centro del mio cuore ci sei solo Tu.

 

156    TI RINGRAZIO, O MIO SIGNORE

Ti ringrazio, o mio Signore, / per le cose che sono nel mondo, / per la vita che Tu ci hai donato / per l’amore che Tu nutri per me.

 

Alleluia, o mio Signore! / Alleluia, o Dio del Cielo! / Alleluia, o mio Signore! / Alleluia, o Dio del Ciel!

 

Quando il cielo si tinge d’azzurro / io Ti penso e Tu sei con me; / non lasciarmi vagare nel buio, / nelle tenebre che la vita ci dà.

 

Come il pane che abbiamo spezzato / era sparso in grano sui colli, / così unisci noi sparsi nel mondo / in un Corpo che sia solo per Te.

 

Quell’amore che unisce Te al Padre / sia la forza che unisce i fratelli / ed il mondo conosca la pace; / la Tua gioia regni sempre con noi.

 
157    Tutti uniti in tutto

Se tutti cercassimo di amarci / e in silenzio soffrir / il mondo sarebbe un Paradiso / e l’uomo potrebbe gioir. / Voglio formar la mia storia / soltanto nella mente del Signor / ed avere il cuore sempre disposto / ad accogliere tutto il suo amor.

 

Tutti uniti in tutto / come le dita della mano / e un cuore grande, universal. / Donarsi sempre nell’amor / e per la pace tutto dar / in semplicità con umiltà.

 

Come fragile creta nelle sue mani / sostenuti dalla sua volontà / la vita nostra deve abbandonarsi / perché Egli ci possa modellar. / Se il chicco di grano non cade e muore / la terra non lo feconderà. / Per esser come sale della terra / è necessario scomparir.

 

158    VIAGGIO NELLA VITA

Avevo tanta voglia di viaggiare, / Tu mi dicesti: Vai! Ed io partii. / “Son vivo” dissi allora ad una donna, / “a te, amico mio, pensaci tu!”

 

Prendimi per mano, Dio mio, / guidami nel mondo a modo tuo. / La strada è tanto lunga e tanto dura / però con te nel cuor non paura.

 

Io sono ancora giovane, Signore, / ma sono tanto vecchio dentro il cuore. / Le cose in cui credevo m’han deluso, / io cerco solo amore e libertà.

 

Un giorno mi han proposto un altro “viaggio” / il cuore mi diceva: “Non partire”. / Quel giorno ero triste e me ne andai, / la strada per tornar non trovo più.

 

Per me vicina è ormai la grande sera, / il sole muore verso l’orizzonte / io sento che il tuo regno è più vicino: / sono pronto per il viaggio mio con te.

 

159    VIVERE LA VITA

Vivere la vita con le gioie e coi dolori di ogni giorno, / è quello che Dio vuole da te. / Vivere la vita e inabissarsi nell’amore è il tuo destino, / è quello che Dio vuole da te. / Fare insieme agli altri la tua strada verso Lui, / correre con i fratelli tuoi: / scoprirai allora il Celo dentro di te, / una scia di luce lascerai.

 

Vivere la vita è l’avventura più stupenda dell’amore, / è quello che Dio vuole da te. / Vivere la vita è generare ogni momento il Paradiso, / è quello che Dio vuole da te. / Vivere perché ritorni al mondo l’unità, / perché Dio sta nei fratelli tuoi. / Scoprirai allora il Cielo dentro di te, / una scia di luce lascerai, / una scia di luce lascerai.

 
160    VOGLIO RINGRAZIARE IL MIO SIGNORE

Voglio ringraziare il mio Signore, / voglio dirgli grazie con la vita, / svegliati mia arpa, sveglierò l’aurora, / ogni istante voglio vivere in Lui.


 

Avvento

 

 

 

161    CAMMINIAMO INCONTRO AL SIGNORE

Camminiamo incontro al Signore, / camminiamo con gioia: / egli viene, non tarderà, / egli viene ci salverà.

 

Egli viene: il giorno è vicino / e la notte va verso l’aurora. / Eleviamo a lui l’anima nostra, / non saremo delusi.

 

Egli viene: vegliamo in attesa / ricordando la sua Parola. / Rivestiamo la forza di Dio / per resistere al male.

 

Egli viene: andiamogli incontro / ritornando su retti sentieri. / Mostrerà la sua misericordia, / ci darà la sua grazia.

 

Egli viene: è il Dio fedele / che ci chiama alla sua comunione. / Il Signore è il nostro bene, / noi la terra feconda.

 

162    DIO S’È FATTO COME NOI

Dio s’è fatto come noi, / per farci come Lui.

 

Vieni, Gesù, / resta con noi! / Resta con noi!

 

Viene dal grembo d’una donna, / la Vergine Maria.

 

Tutta la storia lo aspettava: / il nostro Salvatore.

 

Egli era un uomo come noi / e ci ha chiamato amici.

 

Noi che crediamo nel suo amore / vedremo la sua gloria.

 

Vieni, Signore, in mezzo a noi / resta con noi per sempre.

 

(durante la comunione)

 

Egli ci ha dato la sua vita / insieme a questo pane.

 

Noi, che mangiamo questo pane, / saremo tutti amici.

 

163    IL DESERTO FIORIRà

Il deserto fiorirà, / come un campo fiorirà: / coraggio, non temete, / Egli viene a salvarvi!

 

Esulti e fiorisca la steppa, / come fiore fiorisca; / e canti con gioia e giubilo: / l’è data la gloria del Libano.

 

Vedranno la gloria del Signore, / lo splendore di Dio. / Rendete salde le ginocchia / e forti le vostre mani.

 

E gli occhi dei ciechi si apriranno / e gli orecchi dei sordi: / allora lo zoppo salterà / e si udranno i canti di gioia.

 

Palude sarà la terra arsa / e sorgente il deserto. / Farò una strada nella steppa: / la via dei redenti.

 

164    INNALZATE NEI CIELI

Innalzate nei cieli lo sguardo: / la salvezza di Dio è vicina. / Risvegliate nel cuore l’attesa / per accogliere il Re della gloria.

 

Vieni, Gesù, / vieni, Gesù, / discendi dal cielo, / discendi dal cielo!

 

Sorgerà dalla casa di David / il Messia da tutti invocato: / prenderà da una Vergine il corpo: / per potenza di Spirito Santo.

 

Benedetta sei tu o Maria, / che rispondi all’attesa del mondo: / come aurora splendente di grazia / porti al mondo il sole divino.

 

Vieni, o Re, discendi dal cielo, / porta al mondo il sorriso di Dio: / nessun uomo ha visto il suo volto, / solo Tu puoi svelarci il Mistero.

 

165    MARANATHà

Maranathà, / maranathà! / Vieni, / vieni Signore Gesù!

 

Il mondo attende la luce del tuo volto, / le sue strade son solo oscurità; / rischiara i cuori di chi ti cerca, / di chi è in cammino incontro a Te.

 

Vieni per l’uomo che cerca la sua strada, / per chi soffre, per chi non ama più, / per chi non spera, per chi è perduto e trova il buio attorno a sé.

 

Tu ti sei fatto compagno nel cammino, / ci conduci nel buio insieme a Te, / Tu pellegrino sei per amore, / mentre cammini accanto a noi.

 

166    MARANATHà, VIENI SIGNOR

Maranathà, / vieni Signor, / verso Te Gesù le mani noi leviam. / Maranathà, / vieni Signor, / prendici con Te e salvaci Signor.

 

Alzo gli occhi verso i monti / da dove mi verrà l’aiuto, / il mio aiuto vien da Dio, / che ha creato cielo e terra.

 

Tu Sei la mia libertà / solo in Te potrò sperar, / ho fiducia in Te Signor / la mia vita cambierai!

 

Ringraziamo Te Signor, / a Te Padre Creator, / allo Spirito d’amor, / vieni presto o Signor.

 

167    OSANNA AL FIGLIO DI DAVID

Osanna al Figlio di David / Osanna al Redentor.

 

Apritevi, o porte eterne: / avanzi il Re della gloria; / adorin cielo e terra / l’eterno suo poter.

 

O monti stillate dolcezza: / il Re d’amor s’avvicina, / si dona Pane vivo / ed offre pace al cuor.

 

O Vergine, presso l’Altissimo / trovasti grazia ed onor; / soccorri i tuoi figlioli / donando il Salvator.

 

Onore, lode e gloria / al Padre e al Figlio, / e allo Spirito Santo, / nei secoli sarà.

 

168    PREGHIERA DEI POVERI DI JAHVè

O cieli, piovete dall’alto; / o nubi, mandateci il Santo / o terra, apriti o terra, / e germina il Salvatore.

 

Siamo il deserto, / siamo l’arsura: / Maranathà! / Maranathà! / Siamo il vento, / nessuno ci ode: / Maranathà! / Maranathà!

 

Siamo il freddo, / nessuno ci copre: / Maranathà! / Maranathà! / Siam le catene, / nessuno ci scioglie: / Maranathà! / Maranathà!

 

Siamo le lacrime, / nessuno ci asciuga: / Maranathà! / Maranathà! / Siamo il dolore, / nessuno ci guarda: / Maranathà! / Maranathà!

 

(testo originale latino)

 

Rorate caeli de super, /et nubes pluant justum.

 

Ne irascaris Domine, / Ne ultra memineris iniquitatis: / Ecce civitas sancti facta est deserta: / Sion deserta facta est: / Jerusalem desolata est / Domus sanctificationis tuea et gloriae tuae, / Ubi laudaverunt te patres nostri.

 

Peccavimus, et facti sumus, / Tamquam immundus nos, / Et cecidimus quasi folium universi: / Et iniquitates nostrae: / Quasi ventus abstulerunt nos: / Abscondisti faciem tuam a nobis, / Et allisisti nos in manu iniquitatis nostrae.

 

Vide, Domine, afflictionem popoli tui, / Et mitte quem missurus es: / Emitte Agnum dominatorem terrae, / De petra deserti ad montem filiae Sion: / Ut auferat ipse jugum captivitatis nostrae.

 

Consolamini, consolamini, popole meus: / Cito veniet salus tua: / Quare moerore consumeris, / Quia innovavit te dolor? / Salvabo te, noli timere, / Ego enim sum Dominus Deus tuus, / Sanctus Israel, Redemptor tuus.

 

169    TI PREGHIAM CON VIVA FEDE

Ti preghiam con viva fede, / assetati siam di te; / nella gioia di chi crede / vieni, amato buon Gesù.

 

O Signore, Redentore, / vieni vieni, non tardar. / O Bambino, Re divino, / dona pace ad ogni cuor.

 

O Maria, dolce aurora, / annunziante il Re dei re; / d’ogni cuor fa’ tua dimora, / tutta fervida d’amor.

 

T’attendiamo, o Sol d’Oriente, / trepidanti d’ansietà. / Vieni, o luce della mente, / vieni, nostro Salvator.

 

170    TU QUANDO VERRAI

Tu, quando verrai, Signore Gesù, / quel giorno sarai un sole per noi. / Un libero canto da noi nascerà / e come una danza il cielo sarà.

 

Tu, quando verrai, Signore Gesù, / insieme vorrai far festa con noi. / E senza tramonto la festa sarà, / perché finalmente saremo con te.

 

Tu, quando verrai, Signore Gesù, / per sempre dirai: “Gioite con me!”. / Noi ora sappiamo che il Regno verrà: / Nel breve passaggio viviamo di te.

 
171    TU SEI L’AVVENTO

Tu sei l’Avvento in cuore al mondo / vieni, Signore, in ogni tempo, / seme nascosto in ogni cosa / che nel profondo vive l’attesa, / voce ardente in bocca ai profeti / lungo il cammino dei nostri padri. / Vieni, Signore.

 

Tu sei L’Avvento della salvezza / vieni a portare giorni di grazia, / alle promesse dai compimento, / mostri il tuo volto buono e santo; / tu le ferite vieni a guarire / ogni dolore a consolare. / Vieni, Signore.

 

Tu sei l’Avvento, Dio dell’amore / vieni tra noi a riconciliare,  doni la forza dell’alleanza / e nella pace la tua presenza, / come lo sposo stai per venire / la nostra vita a rallegrare. / Vieni, Signore.

 

Tu sei l’Avvento dell’infinito / vieni a far luce al nostro passato, / oltre il futuro sull’orizzonte / apri all’immenso il nostro presente, / di un nuovo cielo sei trasparenza, / offri alla terra nuova speranza. / Vieni, Signore. / Vieni, Signore.

 

172    VIENI SIGNOR

Vieni Signor, / la terra in pianto geme.

 

Signore, volgi lo sguardo / e vieni in nostro aiuto: / discendi dalle stelle,  o Re del cielo.

 

Ti vider lontani profeti, / mansueto come agnello, / spuntare da Betlemme  come stella.

 

O cieli stillate rugiada: / discenda il Salvatore. / Germoglia, o terra, e dona il Redentore.

 

Deh! Spezza con braccio potente / le forze dell’errore: / verran le genti al trono dell’amore.

 

173    VIENI, O SIGNORE

Vieni, o Signore, / la Terra ti attende. Alleluia!

 

O sole che splendi da oriente, / splendore di eterna bellezza, / porta la luce nel mondo e la gioia!

 

O Re della Terra e dei popoli, / che guidi con forza e dolcezza, / porta la pace nel mondo e la vita!

 

All’uomo che piange tristezza / e geme nell’ombra di morte, porta la tua speranza e l’amore.


 

Natale

 

 

 

174    ALZATI E RISPLENDI

Alzati e risplendi ecco la tua luce / e su te la gloria del Signor. / Volgi i tuoi occhi e guarda lontano, / che il tuo cuore palpiti di allegria. / Ecco i tuoi figli che vengono a te, / le tue figlie danzano di gioia.

 

Gerusalem, Gerusalem spogliati della tua tristezza, / Gerusalem, Gerusalem canta e danza al tuo Signor.

 

Marceranno i popoli alla tua luce, / ed i re vedranno il tuo splendor. / Stuoli di cammelli ti invaderanno, / tesori del mare affluiranno a te. / Verranno da Efa, da Saba e Kedar / per lodare il nome del Signor.

 

Figli di stranieri costruiranno le tue mura, / ed i loro re verranno a te. / Io farò di te una fonte di gioia, / tu sarai chiamata: “Città del Signore”. / Il dolore e il lutto finiranno, / sarai la mia gloria tra le genti.

 

175    ASTRO DEL CIEL

Astro del ciel, / pargol divin, / mite agnello redentor! / Tu che i vati da lungi sognar. / Tu che angeliche voci nunziar.

 

Luce dona alle menti, / pace infondi nei cuor!

 

Astro del ciel, / pargol divin, / mite agnello redentor! / Tu di stirpe regale decor, / Tu virgineo mistico fior.

 

Astro del ciel, / pargol divin, / mite agnello redentor! / Tu disceso a scontare l’error, / Tu sol nato a parlare d’amor.

 

176    BENEDETTO SEI TU CHE VIENI

Benedetto sei tu che vieni / nel nome del Signore. / Tu il Santo, tu il Forte, / tu il Salvatore.

 

Figlio di Abramo promesso alla fede, / Figlio di Dio da sempre invocato / nel nostro cuore. / Benedetto sei tu. / Stella di David che annunci il mattino, / Sole ad oriente che illumini il mondo / a pieno giorno. / Benedetto sei tu.

 

Dio con noi, fin dal tempo dei padri, / Emmanuele, hai svelato ai profeti / la tua venuta. / Benedetto sei tu. / Verbo che parli in parole di uomo, / Dio che scendi sui nostri sentieri / per incontrarci. / Benedetto sei tu.

 

Fiore divino sul tronco di Iesse, / frutto di donna che inauguri il tempo / della pienezza. / Benedetto sei tu. / Acqua di fonte che sgorghi abbondante, / pane del cielo donato a salvezza / lungo il cammino. / Benedetto sei tu.

 

Strada di pace a chi cerca giustizia, / Re che ci guidi con legge d’amore / come un pastore. / Benedetto sei tu. / Porta del regno che s’apre ai bambini, / Volto di gioia che accoglie con festa / l’uomo che torna. / Benedetto sei tu.

 

177    DIO HA VISITATO IL SUO POPOLO

Alleluia, alleluia. / Alleluia, alleluia. / Dio ha visitato il suo popolo, / ha fatto meraviglie per noi, / alleluia.

 

Gli occhi dei ciechi vedono la luce, / gli orecchi dei sordi odono la voce: / Dio ha fatto meraviglie per noi.

 

I cuori spenti vibrano d’amore, / i volti tristi splendono di gioia: / Dio ha fatto meraviglie per noi.

 

Il lieto annuncio ai poveri è portato, / la vera pace ai popoli è donata: / Dio ha fatto meraviglie per noi.

 

178    è NATO IL SALVATORE

È nato il Salvatore, / Dio ce lo donò. / È nato da Maria, / Ella ce lo portò. / Egli è nato in mezzo a noi: / Gesù Signore nostro, / noi crediamo in Te.

 

Appare nella notte / la nostra povertà. / Appare ed è un bambino, / uomo che soffrirà. / Un bambino in mezzo a noi: / Gesù, fratello nostro, / noi spereremo in Te.

 

Angeli del tuo cielo / cantano gloria a Te, / cantano: pace in terra / per chi t’accoglie in sé. / Ti accogliamo in mezzo a noi: / Gesù, che vivi in Cielo, / fa’ che viviamo in Te.

 

179    Figlia di Sion

Figlia di Sion, / rallegrati, / il Signor è con te, Salvatore e Re.

 

Sorgi e risplendi, perché viene la tua luce, / su di te si rivela la gloria del Signore, / mentre le tenebre si stendono sulla terra e giacciono i popoli / in densa oscurità.

 

Alla tua luce cammineranno le nazioni, / e i re allo splendore della tua aurora. / alza gli occhi e guarda intorno a te: / tutti i tuoi figli vengono a te.

 

Ciò vedendo Tu sarai raggiante, / si dilaterà di gioia il tuo cuore, / perché a te giungono i beni delle genti / e affluiscono a te i tesori del mare.

 

Ti chiameranno “Città di Dio”, / la “Sion del Santo d’Israele”, / poiché ti farò oggetto d’orgoglio, / causa d’allegrezza per l’eternità.

 

Non sarà più il sole la luce del tuo giorno, / né t’illuminerà il chiarore della luna, / poiché il Signore sarà tua luce eterna / e tua bellezza sarà il tuo Signore.

 

Non si eclisserà più la tua luna / né il tuo sole conoscerà il tramonto, / perché il Signore è la tua luce eterna / e i giorni del tuo duolo sono terminati.

 

180    GLORIA IN EXCELSIS DEO

Tante schiere d’angeli / su nel cielo esultano, / nelle valli echeggiano / i festosi cantici.

 

Gloria / in excelsis Deo. / Gloria / in excelsis Deo.

 

I pastori vigili / la visione mirano / al tripudio danzano / di celeste musica.

 

Su venite a Betleem / pastorelli umili, / un bambino semplice / reca a noi letizia.

 

181    GLORIA NEL CIEL

Gloria nel ciel / e pace sulla terra.

 

È nato in Betlemme il Messia, / il Principe di pace; / riposa in un presepe  il Re del cielo.

 

Venite festanti, o pastori: / offrite i vostri doni. / Seguite lieti, o Magi,  la sua stella.

 

O Luce e Splendore del Padre, / illumina le menti. / Accetta i nostri cuori,  o Re dei secoli.

 

T’adorin le genti salvate, / o nostro Redentore; / accolgano il messaggio  dell’amore.

 

182    IN NOTTE PLACIDA

In notte placida, per muto sentier, / dai campi dei cieli scese l’Amor / all’alme fedeli il Redentor! // Nell’aura è il palpito d’un grande Mister, / del nuovo Israello nato è il Signor! / Il fiore più bello dei nostri fior.

 

Cantate, o popoli, gloria all’Altissimo, / l’animo aprite a speranza e amor!

 

In notte placida, per muto sentier, / dai campi dei cieli scese l’Amor / sull’alme fedeli il Redentor! // Se l’aura è gelida, se fosco è il ciel, / un cuore che T’ama voglio a te dar, / un sen che Te brama Gesù cullar.

 

183    SIGNORE, SEI VENUTO

Signore, sei venuto / fratello in mezzo a noi. / Signore, hai portato / amore e libertà. / Signore, sei vissuto / nella povertà: / noi ti ringraziamo, Gesù.

 

Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia, alleluia, alleluia, alleluia!

 

Signore, sei venuto / fratello nel dolore. / Signore, hai parlato / del regno dell’amore. / Signore, hai donato / la tua vita a noi: / noi ti ringraziamo, Gesù.

 

Signore, sei risorto / e resti in mezzo a noi. / Signore, ci hai chiamati / e resi amici tuoi. / Signore, tu sei via / alla verità: / noi ti ringraziamo, Gesù.

 

184    TU SCENDI DALLE STELLE

Tu scendi dalle stelle, / o Re del Cielo, / e vieni in una grotta al freddo e al gelo. / O Bambino, mio divino, / io ti vedo qui a tremar! / O Dio beato! / Ah, quanto ti costò l’avermi amato.

 

A Te che sei del mondo / il Creatore / mancano panni e fuoco o mio Signore. / Caro Eletto, Pargoletto, / quanto questa povertà più m’innamora! / Poiché Ti fece, amor, povero ancora.

 

185    UN GIORNO SANTO

Un giorno santo è spuntato per noi, alleluia! / Accogliamo la gioia, / accogliamo la pace, / accogliamo la luce che risplende su noi!

 

Oggi Dio è venuto, il suo giorno è spuntato: / dalla Vergine Madre un Bambino ci è nato. / Oggi Dio è disceso dal mistero del Cielo: / ogni uomo del mondo non sarà mai più solo.

 

Oggi Dio ha parlato nel suo Figlio diletto: / ha svelato il suo amore e ci ha consolato. / Oggi è nato il Signore e Gesù è il suo nome: / il suo Regno di pace non avrà mai più fine.

 

Oggi è apparsa la grazia, la bontà del Signore: / la sua luce si effonde sulla terra che attende. / Oggi abbiamo veduto la salvezza di Dio: / con la fede nel cuore ritorniamo a sperare.

 

186    VENITE FEDELI

Venite fedeli, / l’angelo ci invita, / venite, venite a Betlemme. / Nasce per noi Cristo Salvatore!

 

Venite, adoriamo il Signore Gesù!

 

La Luce del mondo / brilla in una grotta: / la fede ci guida / a Betlemme. / Nasce per noi Cristo Salvatore!

 

La notte risplende, / tutto il mondo attende: / seguiamo i pastori a Betlemme. / Nasce per noi Cristo Salvatore!

 

IL Figlio di Dio, / Re dell’universo, / si è fatto bambino a Betlemme. / Nasce per noi Cristo Salvatore!

 

 “Sia gloria nei cieli, / pace sulla terra”, un angelo annuncia a Betlemme. / Nasce per noi Cristo Salvatore!

 

(testo latino)

 

Adeste fideles, / laeti triumphantes: / venite, venite in Bethlem. / Natum videte, / regem angelorum.

 

Venite adoremus, / venite adoremus, / venite adoremus Dominum!

 

En grege relicto, / humiles ad cunas, / vocati pastores adproperant. / Et nos ovanti gradu festinemus.

 

Aeterni parentis / splendorem aeternum, / velatum sub carnem videbimus, / Deum infantem, / pannis involutum.

 

Pro nobis egenum / et foeno cubantem / piis foveamus amplèxibus. / Sic nos amantem / quis non redamaret.


 

Quaresima

 

 

 

187    APRI LE TUE BRACCIA

Hai cercato la libertà lontano, / hai trovato la noia e le catene, / hai vagato senza via / solo con la tua fame.

 

Apri le braccia, / corri incontro al Padre; / oggi la sua Casa sarà in festa per te.

 

Se vorrai spezzare le catene, / troverai la strada dell’Amore, / la tua gioia canterai: / questa è libertà.

 

I tuoi occhi ricercano l’azzurro; / c’è una Casa che aspetta il tuo ritorno / e la pace tornerà: / questa è libertà.

 

188    è GIUNTA L’ORA

È giunta l’ora, Padre, per me: / ai miei amici ho detto che / questa è la vita: conoscere Te / e il Figlio tuo, Cristo Gesù.

 

Erano i tuoi , li hai dati a me / ed ora sanno che torno a te. / Hanno creduto: conservali tu / nel tuo amore, nell’unità.

 

Tu mi hai mandato ai figli tuoi: / la tua parola è verità. / E il loro cuore sia pieno di gioia: / la gioia vera viene da te.

 

Io sono in loro e tu in me: / che sian perfetti nell’unità / e il mondo creda che tu mi hai mandato, / li hai amati come ami me.

 

189    ECCO L’UOMO

Nella memoria di questa Passione / noi ti chiediamo perdono, Signore, / per ogni volta che abbiamo lasciato / il tuo fratello soffrire da solo.

 

Noi ti preghiamo, / Uomo della croce, / figlio e fratello / noi speriamo in te.

 

Nella memoria di questa tua Morte / noi ti chiediamo coraggio, Signore, / per ogni volta che il dono d’amore / ci chiederà di soffrire da soli.

 

Nella memoria dell’ultima Cena / noi spezzeremo di nuovo il tuo Pane / ed ogni volta il tuo corpo donato / sarà la nostra speranza di vita.

 

190    HOSANNA

Osanna, / osanna / nell’alto dei cieli, / osanna, / osanna / al Re che viene, / sia lode onore e gloria a Cristo Salvator.

 

Rallegrati esulta figlia di Sion, / ecco a te viene il tuo Re.

 

Ti lodano gli angeli nell’alto dei cieli / la terra tutta canta a te.

 

Tu avanzi glorioso incontro alla morte, / o Salvatore, sia gloria a te.

 
191    La nuova alleanza

Dacci, Signor, / un cuore nuovo; / diffondi su di noi / uno Spirito nuovo.

 

Ecco vengono giorni, / parola del Signor, / in cui sigillerò con la casa di Israele, / un’alleanza nuova.

 

Scriverò / la mia legge / nel profondo del suo cuore, / e nella sua anima la inciderò.

 

Io sarò / il suo Dio / ed essi / il mio popolo.

 

Io perdonerò / tutte le sue colpe, / non ricorderò più / i suoi peccati.

 

192    PADRE MIO

Padre mio, io m’abbandono a Te, / di me fai quello che ti piace, / grazie di ciò che fai per me, spero solamente in Te. / Purché si compia il tuo volere / in me e in tutti i miei fratelli, / niente desidero di più, fare quello che vuoi Tu.

 

Dammi che ti riconosca, / dammi che ti possa amare sempre più, / dammi che ti resti accanto, / dammi d’essere l’amor.

 

Fra le tue mani depongo la mia anima / con tutto l’amore del mio cuore, / mio Dio la dono a Te perché ti amo immensamente. / Sì, ho bisogno di donarmi a Te, / senza misura affidarmi alle tue mani / perché sei il Padre mio, perché sei il Padre mio.

 

193    PADRE, PERDONA

Signore, ascolta: / Padre, perdona! / Fa che vediamo il tuo amore.

 

A te guardiamo, Redentore nostro: / da te speriamo gioia di salvezza, / fa’ che troviamo grazia di perdono.

 

Ti confessiamo ogni nostra colpa; / riconosciamo ogni nostro errore; / e ti preghiamo; dona il tuo perdono.

 

O buon Pastore, / tu che dai la vita; / Parola certa, roccia che non muta; / perdona ancora, con pietà infinita.

 

194    PURIFICAMI, O SIGNORE (sl 50)

Purificami, o Signore: / sarò più bianco della neve.

 

Pietà di me, o Dio, nel tuo amore: / nel tuo affetto cancella il mio peccato / e lavami da ogni mia colpa / purificami da ogni mio errore.

 

Il mio peccato, io lo riconosco; / il mio errore mi è sempre dinanzi: / contro te, contro te solo ho peccato; / quello che è male ai tuoi occhi io l’ho fatto.

 

Così sei giusto nel tuo parlare / e limpido nel tuo giudicare. / Ecco, malvagio sono nato, / peccatore mi ha concepito mia madre.

 

Ecco, ti piace verità nell’intimo, / e nel profondo mi insegni sapienza. / Se mi purifichi con issòpo, sono limpido; / se mi lavi, sono più bianco della neve.

 

Fammi udire gioia e allegria: / esulteranno le ossa che hai fiaccato. / Dai miei errori nascondi il tuo volto / e cancella tutte le mie colpe.

 

Crea in me, o Dio, un cuore puro, / rinnova in me uno spirito fermo. / Non cacciarmi lontano dal tuo volto, / non mi togliere il tuo spirito di santità.

 

Sia gloria al Padre onnipotente, / al Figlio, Gesù Cristo Signore, / allo Spirito Santo , Amore, / nei secoli dei secoli. Amen.

 

195    QUESTO è IL MIO COMANDAMENTO

Questo è il mio comandamento: / che vi amiate / come Io ho amato voi, / come Io ho amato voi.

 

Nessuno ha un amore più grande / di chi dà la vita per gli amici, / voi siete miei amici / se farete ciò che vi dirò.

 

Il servo non sa ancora amare, / ma Io vi ho chiamato miei amici; / rimanete nel mio amore / ed amate il Padre come me.

 

Io pregherò il Padre per voi / e darà a voi il Consolatore / che rimanga sempre in voi / e vi guidi nella carità.

 

196    SE TU MI ACCOGLI

Se tu mi accogli, Padre buono, / prima che venga sera, / se tu mi doni il tuo perdono, / avrò la pace vera: / ti chiamerò, mio Salvatore, / e tornerò, Gesù, con te.

 

Se nell’angoscia più profonda, / quando il nemico assale, / se la tua grazia mi circonda, / non temerò alcun male: / t’invocherò, mio Redentore, / e resterò sempre con te.

 

Signore, a te veniam fidenti: / tu sei la vita, sei l’amor. / Dal sangue tuo siam redenti, / Gesù, Signore Salvator. / Ascolta tu che tutto puoi: / vieni: Signor, resta con noi.

 

197    Sì, io mi alzerò

Sì, / io mi alzerò / e andrò da mio padre.

 

A te sollevo l’anima mia, / in te confido, / mia speranza.

 

Guarda, o Dio, il mio dolore, / perdona tutte / le mie colpe.

 

Dice il mio cuore: Tu sei mia luce; / odi il mio grido, / mio Salvatore.

 

A te io grido, io t’invoco; / non rigettar / la mia preghiera.

 

Sana il mio cuore e l’anima mia. / Padre, ho peccato / contro il tuo amore.

 

Abbi pietà di tanta miseria, / lavami, o Dio, / dalle mie colpe.

 

Dammi la gioia della salvezza, / apri il mio labbro / alla tua lode.

 

Felice l’uomo a cui tu perdoni / tutta la colpa, / tutto il peccato.

 

Tu sei mia gioia e mio rifugio; / i cuori puri / ti loderanno.

 

A Te io canto, in Te gioisco; / ti benedico, / o Padre buono.

 

198    SIGNORE DOLCE VOLTO

Signore, dolce volto / di pena e di dolor: / o volto pien di luce, / colpito per amor. / Avvolto nella morte, / perduto sei per noi. / Accogli il nostro pianto, / o nostro Salvator.

 

Nell’ombra della morte / resistere non puoi. / O Verbo nostro Dio, / in croce sei per noi. / Nell’ora del dolore / ci rivolgiamo a te: / accogli il nostro pianto, / o nostro Salvator.

 

O Capo insanguinato / di Cristo, mio Signor, / di spine coronato, / colpito per amor. / Perché sono spietati / gli uomini con Te? / Tu porti i miei peccati! / Gesù pietà di me!

 

Nell’ora della morte / il Padre ti salvò. / Trasforma la mia sorte: / con te risorgerò. / Contemplo la tua croce, / trionfo del mio re, / e chiedo la tua pace: / Gesù, pietà di me.

 

O Albero glorioso, su di te il Signor regnò; / del sangue suo prezioso Gesù t’imporporò. / In te salvezza e gloria, risurrezione abbiam: / l’eterna tua vittoria, / o Croce, noi cantiam.

 

199    SORGI SIGNORE E SALVACI

Sorgi, o Signore, e salvaci / nella tua misericordia.

 

Abbi pietà di me, Signore; / non m’allontanar nel tuo furore.

 

O Tu che gli alti monti fai tremare; / il peccator pentito, deh, non disprezzare.

 

Mondami dalla colpa e dall’errore; / accogli un cuor contrito nel dolore.

 

Peccai contro di Te, o Padre buono; / ridonami la gioia del perdono.

 

Mi trassero dal fango le tue mani; / ritorno polvere se t’allontani.

 

All’ombra di tue ali, o mio Signore, / trovi riposo alfine il peccatore.

 

S’illumini il tuo volto di splendore, / donandomi l’abbraccio dell’amore.

 

Un inno scioglierò di giovinezza / nel regno dell’eterna tua bellezza.

 

200    TI SALUTO, O CROCE SANTA

Ti saluto, o croce santa, / che portasti il Redentor: / gloria, lode, onor ti canta / ogni lingua ed ogni cuor.

 

Sei vessillo glorioso di Cristo, / sei salvezza del popol fedel; / grondi sangue innocente del Cristo / che ti volle martirio crudel.

 

Tu nascesti fra braccia amorose / d’una Vergine Madre, o Gesù. / tu moristi fra le braccia pietose / d’una croce che data ti fu.

 

O Agnello divino immolato / sull’altar della croce, pietà! / Tu, che togli dal mondo il peccato, salva l’uomo che pace non ha.

 

Del giudizio nel giorno tremendo / sulle nubi del cielo verrai: / piangeranno le genti vedendo / qual trofeo di gloria sarai.

 

201    VI DARò UN CUORE NUOVO

Vi darò un cuore nuovo / metterò dentro di voi / uno spirito nuovo.

 

Vi prenderò dalle genti / vi radunerò da ogni terra / e vi condurrò sul vostro suolo.

 

Vi aspergerò con acqua pura / e io vi purificherò / e voi sarete purificati.

 

Io vi libererò / da tutti i vostri peccati / da tutti i vostri idoli.

 

Porrò il mio spirito dentro di voi / voi sarete il mio popolo / e io sarò il vostro Dio.


 

Pasqua

 

 

 

202    ALLELUJA, LODATE IL SIGNORE (sl 148 e 150)

Alleluja, / alleluja, / lodate il Signore; / alleluja, / alleluja, / lodate il Signore.

 

Lodate il Signore nel suo tempio santo, / lodatelo nell’alto firmamento. / Lodatelo nei grandi prodigi del suo amore / lodatene l’eccelsa sua maestà.

 

Lodatelo col suono gioioso delle trombe, / lodatelo sull’arpa e sulla cetra. / Lodatelo col suono dei timpani e dei sistri, / lodatelo coi flauti e sulle corde.

 

Lodatelo col suono dei cimbali sonori, / lodatelo con cimbali squillanti. / Lodate il Signore voi tutte sue creature, / lodate e cantate al Signore.

 

Lodatelo voi tutti suoi angeli dei cieli, / lodatelo voi tutte sue schiere. / Lodatelo voi cieli, voi astri e voi stelle, / lodate il Signore Onnipotente.

 

203    CANTO PER CRISTO

Canto per Cristo che mi libererà / quando verrà nella gloria, / quando la vita con lui rinascerà, / alleluia, alleluia!

 

Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia!

 

Canto per Cristo: in lui rifiorirà / ogni speranza perduta, / ogni creatura con lui risorgerà, / alleluia, alleluia!

 

Canto per Cristo: un giorno tornerà! / Festa per tutti gli amici, / festa di un mondo che più non morirà, / alleluia, alleluia!

 

204    CRISTO RISORGE

Cristo risorge, / Cristo trionfa. / Alleluia!

 

Al Re immortale dei secoli eterni, / al Signor della vita che vince la morte / risuoni perenne la lode e la gloria.

 

All’Agnello immolato che salva le genti, / al Cristo risorto che sale nei cieli / risuoni perenne la lode e la gloria.

 

Pastore divino che guidi il tuo gregge / ai pascoli eterni di grazia e d’amore / ricevi perenne la lode e la gloria.

 

205    CRISTO RISUSCITI

Cristo risusciti in tutti i cuori.

Cristo si celebri, / Cristo si adori. / Gloria al Signor!

 

Cantate, o popoli del regno umano, Cristo sovrano!

Cristo si celebri, / Cristo si adori. / Gloria al Signor!

 

Noi risorgiamo in te, Dio Salvatore, Cristo Signore!

Cristo si celebri, / Cristo si adori. / Gloria al Signor!

 

Tutti lo acclamano, angeli e santi, tutti i redenti:

Cristo si celebri, / Cristo si adori. / Gloria al Signor!

 

Egli sarà con noi nel grande giorno, al suo ritorno:

Cristo si celebri, / Cristo si adori. / Gloria al Signor!

 

Cristo nei secoli! Cristo è la storia! Cristo è la gloria!

Cristo si celebri, / Cristo si adori. / Gloria al Signor!

 

206    IL MATTINO DI PASQUA

Il Signore è risorto / cantate con noi! / Egli ha vinto la morte, alleluia! / Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia!

 

Il mattino di Pasqua / nel ricordo di lui / siamo andate al sepolcro: / non era più là! / Senza nulla sperare / con il cuore sospeso / siamo andati al sepolcro: / non era più là!

 

Sulla strada di casa / parlavamo di lui / e l’abbiamo incontrato: / ha parlato con noi! / Sulle rive del lago / pensavamo a quei giorni / e l’abbiamo incontrato: / ha mangiato con noi!

 

Oggi ancora fratelli / ricordando quei giorni / ascoltiamo la voce / del Signore tra noi! / E spezzando il suo Pane / con la gioia nel cuore / noi cantiamo alla vita / nell’attesa di lui!

 

207    LE TUE MANI SON PIENE DI FIORI

Le tue mani son piene di fiori: / dove li portavi, fratello mio? / Li portavo alla tomba di Cristo, / ma l’ho trovata vuota fratello mio!

 

Alleluja, alleluja, / alleluja, alleluja!

 

I tuoi occhi riflettono gioia: / dimmi, cosa hai visto, fratello mio? / Ho veduto morire la morte, / ecco cosa ho visto, fratello mio!

 

Hai portato una mano all’orecchio: / dimmi, cosa ascolti, fratello mio? / Sento squilli di trombe lontane, / sento cori d’angeli, fratello mio!

 

Stai cantando un’allegra canzone: / dimmi, perché canti, fratello mio? / Perché so che la vita non muore, / ecco perché canto, fratelli mio!

 

208    NEI CIELI UN GRIDO RISUONò

Nei cieli un grido risuonò: Alleluia! / Cristo Signore trionfò: Alleluia! / Alleluia, alleluia, alleluia.

 

Morte di croce egli patì: Alleluia! / ora al suo cielo risalì: / Alleluia, / alleluia, alleluia.

 

Cristo ora è vivo in mezzo a noi: / Alleluia! / Noi risorgiamo insieme a Lui: Alleluia! / Alleluia, alleluia, alleluia.

 

Gloria alla santa Trinità: Alleluia! / ora e per l’eternità: Alleluia! / Alleluia, alleluia, alleluia.

 

209    REGINA CAELI

Regìna caeli, laetàre, allelùia, / Quia quem meruìsti portàre, allelùia, / Resurrèxit sicut dixit, allelùia; / Ora pro nobis Deum, allelùia.

 

210    RISURREZIONE

Che gioia ci hai dato, / Signore del cielo, / Signore del grande universo. / Che gioia ci hai dato / vestito di luce; / vestito di gloria infinita.

 

Vederti risorto, / vederti Signore, / il cuore sta per impazzire, / Tu sei ritornato, / Tu sei qui fra noi / e adesso Ti avremo per sempre, / e adesso ti avremo per sempre.

 

Chi cercate donne quaggiù, / chi cercate donne quaggiù? / Quello che / era morto non è qui: / è risorto! Si! Come aveva detto anche a voi. / Voi gridate a tutti che / è risorto Lui, / a tutti che è risorto Lui.

 

Tu hai vinto il mondo Gesù, / Tu hai vinto il mondo Gesù, / liberiamo la felicità / e la morte, no, non esiste più, l’hai vinta tu, / hai salvato tutti noi / uomini con te, / tutti noi, uomini con te .

 

211    VICTIMAE PASCHALI

Victimae paschàli laudes , / immolent christiàni.

Agnus redèmit oves: / Christus innocens Patri, / Reconciliàvit peccatores.

Mòrs et vita duéllo / conflixére mìrando: / dux vitae, mortuus, regnat vivus.

Dic nobis Maria: / quid vidìsti in via?

Sepùlcrum Christi vivéntis, / et gloriam vidi resurgéntis.

Angélicos testes, / sudàrium et vestes.

Surrexit Christus spes mea: / praecédet suos in Galilaéam.

Scimus Christum surrexìsse, / a mortuis vere:

Tu nobis victor Rex, / miserere. / Amen. / Alleluia.


 

Pentecoste

 

 

 

212    EFFONDERò IL MIO SPIRITO

Effonderò il mio Spirito / su ogni creatura, / effonderò la mia gioia, / la mia pace sul mondo.

 

Vieni, o Spirito consolatore, / vieni, effondi sul mondo la tua dolcezza. / Vieni e dona ai tuoi figli la pace, / vieni e donaci la tua forza.

 

Vieni, o Spirito onnipotente, / vieni, e crea negli uomini un cuore nuovo. / Vieni e dona ai tuoi figli l’amore, / vieni e riscalda il cuore del mondo.

 

213    LO SPIRITO DEL SIGNORE

Lo Spirito del Signore è su di me, / lo Spirito con l’unzione mi ha consacrato, / lo Spirito mi ha mandato / ad annunziare ai poveri / un lieto messaggio di salvezza.

 

Lo Spirito di Sapienza è su di me, / per essere luce e guida sul mio cammino; / mi dona un linguaggio nuovo / per annunziare agli uomini, / la tua Parola di salvezza.

 

Lo Spirito di Fortezza è su di me, / per testimoniare al mondo la sua Parola; / mi dona il Suo coraggio / per annunciare al mondo / l’avvento glorioso del tuo regno.

 

Lo Spirito del Timore è su di me, / per rendermi testimone del Suo perdono; / purifica il mio cuore / per annunciare agli uomini / le opere grandi del Signore.

 

Lo Spirito della Pace è su di me / e mi ha colmato il cuore della sua gioia; / mi dona un canto nuovo / per annunziare al mondo / il giorno di grazia del Signore.

 

Lo Spirito dell’Amore è su di me, / perché possa dare al mondo la mia vita; / mi dona la Sua forza / per consolare i poveri, / per farmi strumento di salvezza.

 

214    LO SPIRITO DI DIO

Lo Spirito di Dio dal cielo scenda / e si rinnovi il mondo nell’amore; / il soffio della grazia ci trasformi; / e regnerà la pace in mezzo a noi. / La guerra non tormenti più la terra / e l’odio non divida i nostri cuori.

 

Uniti nell’amore / formiamo un solo corpo nel Signore.

 

La carità di Dio in noi dimori / e canteremo, o Padre, la tua lode; / Celebreremo unanimi il tuo nome, / daremo voce all’armonia dei mondi. / Viviamo in comunione vera e santa, / fratelli nella fede e la speranza.

 

Uniti nell’amore / andremo verso il Regno del Signore.

 

Lo Spirito di Dio è fuoco vivo, / è carità che accende l’universo. / S’incontreranno i popoli del mondo / nell’unico linguaggio dell’amore: / i poveri saranno consolati, / giustizia e pace in Lui si abbracceranno.

 

Uniti nella Chiesa / saremo testimoni dell’Amore.

 

215    VENI CREATOR

Veni, creàtor Spiritus / mentes tuòrum visita, / imple supèrna gràtia / Quae tu creàsti pèctora.

 

Qui diceris Paràclitus, / altissimi donum Dei, / fons vivus, ignis, càritas / et spiritàlis ùnctio.

 

Tu septifòrmis mùnere, / digitus paternae dexterae, / tu rite promissum Patris / sermòne ditans gùttura.

 

Accènde lumen sènsibus / infùnde amòrem còrdibus / infirma nostri còrporis / virtùte firmans pèrpeti.

 

Hostem repèllas lòngius / pacèmque dones pròtinus: / ductòre sic te praévio / vitémus omne nòxium.

 

Per te sciàmus da Patrem / noscamus atque Filium / teque utriùsque Spìritum / credàmus omni tèmpore.

 

Deo Patri sit glòria, / et Filio qui a mòrtuis / surrèxit, ac Paràclito / in saeculòrum saecula. Amen.

 

216    VIENI, VIENI, SPIRITO D’AMORE

Vieni, vieni, Spirito d’amore, / ad insegnar le cose di Dio. / Vieni, vieni, Spirito di pace, / a suggerir le cose che Lui ha detto a noi.

 

Noi ti invochiamo, / Spirito di Cristo, / vieni tu dentro di noi. / Cambia i nostri occhi / fa che noi vediamo / la bontà di Dio per noi.

 

Vieni, o Spirito, / dai quattro venti, / e soffia su chi non ha vita. / Vieni o Spirito, / e soffia su di noi, / perché anche noi riviviamo.

 

Insegnaci a sperare, / insegnaci ad amare, / insegnaci a lodare Iddio. / Insegnaci a pregare, / insegnaci la via, / insegnaci tu l’unità.


 

Mariani

 

 

 

217    ANDRò A VEDERLA UN Dì

Andrò a vederla un dì / in cielo, patria mia, / andrò a veder Maria / mia gioia e mio amor.

 

Al ciel, al ciel, al ciel / andrò a vederla un dì.

 

Andrò a vederla un dì: / è il grido di speranza, / che infondemi costanza / nel gaudio e fra i dolor.

 

Andrò a vederla un dì! / Andrò a levar miei canti / cogli Angeli e coi Santi / per corteggiarla ognor.

 

218    AVE MARIA DI FATIMA

Il tredici maggio apparve Maria / a tre pastorelli in cova da Irìa.

Ave, ave, ave Maria!

 

Ed ei spaventati da tanto splendore / si dettero in fuga con grande timore.

 

Ma dolce la Madre allora li invita, / con questa parola al cuor sì gradita.

 

“Miei cari fanciulli, niun fugga mai più! / Io sono la Mamma del dolce Gesù”.

 

“Dal cielo son discesa a chieder preghiera / pei gran peccatori, con fede sincera!”

 

oppure:

 

In valle d’Irìa nel mese dei fior / apparve Maria Regina dei cuor.

 

“Io sono la Mamma del dolce Signor, / che porta la fiamma del santo suo amor!”

 

“Dal cielo discesi per render quaggiù / i cuori più accesi di amore a Gesù”.

 

Splendente di luce veniva Maria / il volto suo bello un sole appariva.

 

In mano un rosario portava Maria, / che addita ai fedeli del cielo la via.

 

O Madre pietosa, la stella sei Tu, / che al cielo ci guidi, ci porti Gesù.

 

O bella regina, che regni nel ciel / il popol s’inchina, t’invoca fedel.

 

219    AVE MARIA DI LOURDES

O Vergin Maria, Regina del ciel, / a Lourdes ritorna il popol fedel.

Ave, ave, ave Maria!

 

Va un dì Bernadetta fuscelli a cercar / con due bambinette che il gel fa tremar.

 

La grotta s’accende di luce del sol: / la bella Signora la bimba a sé vuol.

 

Di bianco candore, recinta d’un vel, / le cinge la vita un lembo di ciel.

 

Maria Immacolata, in Te noi crediam / e sotto il tuo manto conforto cerchiam.

 

A Lourdes pellegrina la folla, da allor / ritorna incessante accesa d’amor.

 

Al nuovo richiamo dobbiamo obbedir: / ci chiama il Signore, ci vuol convertir.

 

O Vergin maria, per fede sappiam / che al fin della vita in ciel ti vediam.

 

oppure:

 

È l’ora che pia la squilla fedel / le note c’invia dell’Ave del ciel.

 

E’ l’ora più bella che suona nel cuor, / che mite favella di pace, d’amor.

 

Noi pur t’onoriamo, o Madre d’amor; / noi pur t’esaltiamo, purissimo fior.

 

Noi la luce e fragranza vogliamo da Te; / vogliamo la speranza, l’amore, la fè.

 

A tutti perdona le colpe e gli error, / al mondo Tu dona la pace e l’amor.

 
220    CANTO DI MARIA

Cantiamo al Signore con gioia / è Cristo la nostra salvezza.

 

Io canto al Signor perché è grande, / esulto nel Dio che salva; / beata diran le nazioni, / su me s’è posato il suo sguardo.

 

Ha fatto in me cose grandi, / l’amore è più forte che il tempo; / trionfa sul male del mondo, / abbatte ogni uomo superbo.

 

Depone dal trono i potenti / e l’umile invece lo esalta; / riempie di beni chi ha fame / e lascia chi è ricco con nulla.

 

Compiendo l’eterna promessa / già fatta al suo popolo eletto / fa liberi gli uomini tutti / le genti di tutta la terra.

 

221    DELL’AURORA TU SORGI Più BELLA

Dell’aurora tu sorgi più bella, / coi tuoi raggi fai lieta la Terra; / e fra gli astri che il cielo rinserra, / non v’è stella più bella di te.

 

Bella tu sei qual sole, / bianca più della luna; / e le stelle più belle, / non son belle al pari di te.

 

Gli occhi tuoi son più belli del mare, / la tua fronte ha il colore del giglio, / le tue gote baciate dal Figlio / son due rose e le labbra son fior.

 

222    DOLCE SIGNORA DELL’ALLEANZA

Vergine sposa, madre dell’amore, / che il tuo Signore hai fatto innamorare: / la sua bellezza splende sul tuo volto / e la sua grazia è nel tuo cuore santo.

 

Dolce Signora dell’Alleanza, / vieni, Maria, vieni alla festa. / Come a Cana prega il tuo Figlio / e l’acqua in vino trasformerà / per la nostra felicità.

 

Vergine sposa, madre della vita, / che dal tuo grembo nasce immacolata: / dona anche a noi la fedeltà sincera / e in noi la vita troverà dimora.

 

223    DONNA VESTITA DI SOLE

Donna vestita di sole, donna vestita di colori, / donna sei madre nel dolore, donna sei madre nell’amore, / madre speranza di ogni cuore, Maria.

 

Ave Maria, ave Maria, ave Maria.

 

Giunge l’invito di Dio, vuole che madre sia per lui, / e nel silenzio di una casa, egli ti prende come sposa, / genera il tuo figlio divino, Maria.

 

Nasce tu guardi quel figlio, sole di notte in una stalla, / canti per lui la ninna nanna, strade deserte ti darà / e faticando crederai, Maria.

 

Sempre vivi solo per lui, e sei felice se lo è lui, / muori con lui sotto la croce e quella sua è la tua voce / oggi lo doni ai figli tuoi, Maria.

 

224    GIOVANE DONNA

Giovane donna, attesa dell’umanità: / un desiderio d’amore e pura libertà / Il Dio lontano è qui vicino a te, / voce e silenzio, annuncio di novità.

 

Ave, Maria, Ave, Maria.

 

Dio t’ha prescelta qual madre piena di bellezza / e il suo amore t’avvolgerà con la sua ombra. / Grembo per Dio venuto sulla terra, / tu sarai madre di un uomo nuovo.

 

Ecco l’ancella che vive della tua parola, / libero il cuore perché l’amore trovi casa. / Ora l’attesa è densa di preghiera / e l’uomo nuovo è qui, in mezzo a noi.

 

225    IMMACOLATA VERGINE BELLA

Immacolata, Vergine bella, / di nostra vita Tu sei la stella. / Tra le tempeste, deh! Guida il cuore / di chi t’invoca, Madre d’amore.

 

Siam peccatori, ma figli tuoi: / Immacolata, prega per noi!

 

La tua preghiera onnipotente, / o dolce Mamma tutta clemente, / a Gesù buono deh! Tu ci guidi, / accogli il cuore che in te confida.

 

Tu che nel cielo siedi Regina, / a noi pietosa lo sguardo inchina; / pel divin Figlio che stringi al petto, / rendici degni del tuo affetto.

 

226    IMMACOLATO CUORE DI MARIA

Immacolato Cuore di Maria, / Immacolato Cuore di Maria, / sei luce e via, / sei luce e via, / sei luce e via / ai tuoi figli quaggiù.

 

I Sacerdoti a Te consacrati, / i Sacerdoti a Te consacrati / guarda con amore, / stringili al Tuo cuore, / falli somiglianti al Tuo Figlio Gesù.

 

I fedeli a Te consacrati, / i fedeli a Te consacrati / raduna in Tua schiera, preparata a battaglia / perché trionfi presto l’Immacolato Tuo Cuor.

 

Quando verrà la nostra ultima ora, / quando verrà la nostra ultima ora: / vieni! Non tardare, / vieni! Non tardare, / vieni, non tardare / a portarci in ciel.

 

227    Inno alla Vergine

Acqua di fonte cristallina e pura, / sei l’innocenza ed il candore, o Madre, / fertile terra tutta aperta al sole, / pesa su te lo sguardo del Signore.

 

A quel saluto d’Angelo celeste, / con umiltà e fede tu hai creduto, / e ormai compiuto il tempo dell’attesa, / Vergine intatta, hai concepito il Figlio.

 

In Lui tu sei la Madre dei viventi; / verso di te la Chiesa si rivolge, / e nel tuo amore, nell’obbedienza, / trova il sentiero per tornare a Dio.

 

In mezzo a noi è sempre il Figlio tuo, / e fa da ponte tra il tempo e l’eterno: / per Lui sia gloria al Padre che è nei cieli, / nel Santo Spirito, fonte di vita. Amen!

 

228    LIETA ARMONIA

Lieta armonia / nel gaudio del mio spirito si espande. / L’anima mia / magnifica il Signor: / Lui solo è grande.

 

Umile ancella / degnò di riguardarmi dal suo trono. / E grande e bella / mi fece il Creator: / Lui solo è buono.

 

E me beata / dirà in eterno delle genti il canto. / Mi ha esaltata / per l’umile mio cuor: / Lui solo è santo.

 

Egli i protervi / superbi sperde in trionfal vittoria / ed i suoi servi solleva ad eccelso onor. / A Dio sia gloria!

 

229    MADRE IO VORREI

Io vorrei tanto parlare con te di quel Figlio che amavi, / io vorrei tanto ascoltare da te quello che pensavi, / quando hai udito che tu non saresti più stata tua / e questo Figlio che non aspettavi non era per te.

 

Ave, Maria, / ave, Maria, / ave, Maria, / ave, Maria.

 

Io vorrei tanto sapere da te se quand’era bambino / tu gli hai spiegato che cosa sarebbe successo di Lui / e quante volte anche tu, di nascosto piangevi, Madre, / quando sentivi che presto l’avrebbero ucciso, per noi.

 

Io ti ringrazio per questo silenzio che resta tra noi; / io benedico il coraggio di vivere sola con Lui. / Ora capisco che fin da quei giorni pensavi a noi / per ogni Figlio dell’uomo che muore ti prego così.

 

230    MADRE MIA BELLISSIMA

Madre mia bellissima, / tu che stringi un Figlio a te / e in Lui abbracci noi, / piena sei di grazia.

 

Prega insieme a noi, tu Immacolata / fa’ che noi viviamo come il tuo Gesù.

 

Madre mia dolcissima, / Dio amore ti creò; / cielo azzurro su di noi, / piena sei di umanità.

 

Madre mia bellissima, / coi tuoi occhi mi vedrai, / nel mio cuore leggerai, / il sorriso tornerà.

 

Madre sei per tutti noi, / i problemi sentirai, / a Gesù li porterai / e più forti ci farai.

 

231    MAGNIFICAT

L’anima mia magnifica il Signore / ed il mio Spirito esulta al Salvatore / perché ha guardato all’umiltà della sua serva / e d’ora in poi mi chiameran beata.

 

Grandi cose ha fatto in me il Signore / e Santo è il suo nome. / La sua bontà si estende su chi lo teme, / ha spiegato la potenza del suo braccio, / ha disperso i superbi di cuore, / ha rovesciato i potenti dai loro troni.

 

Ha innalzato gli umili, / ha ricolmato di beni gli affamati, / ha rimandato i ricchi a mani vuote, / ha soccorso il suo servo Israele, / ricordando la sua bontà promessa / ai nostri padri, ad Abramo / e alla sua discendenza per sempre.

 

232    MARIA, TU PORTA DELL’AVVENTO

Maria, tu porta dell’Avvento, / Signora del silenzio / sei chiara come aurora, / in cuore hai la Parola.

Beata, / tu hai creduto! / Beata, / tu hai creduto!

 

Maria, tu strada del Signore, / maestra nel pregare, / fanciulla dell’attesa, / il Verbo in te riposa.

 

Maria, tu Madre del Messia, / per noi dimora sua, / sei arca d’Alleanza, / in te Dio è presenza.

 

233    MIRA IL TUO POPOLO

Mira il tuo popolo, o bella Signora, / che pien di giubilo oggi ti onora. / Anch’io festevole corro ai tuoi piè: / o santa Vergine, prega per me!

 

Il pietosissimo tuo dolce cuore / porto e rifugio è al peccatore. / Tesori e grazie racchiude in sé: / o santa Vergine, prega per me!

 

In questa misera valle infelice / tutti t’invocano soccorritrice. / Questo bel titolo conviene a Te: / o santa Vergine, prega per me!

 

oppure:

 

Mira il tuo popolo, Vergine pia, / Madre degli uomini, Santa Maria. / Gradisci il cantico dei figli tuoi: / o santa Vergine, prega per noi.

 

Madre dolcissima sei della Chiesa: / in tutti i secoli vieni a difesa. / Nell’Unigenito tutto tu puoi: / o santa Vergine, prega per noi.

 

Presso il patibolo del Figlio amato, / tu nel suo Spirito ci hai generato. / A lui consimili tutti ci vuoi: / o santa Vergine, prega per noi.

 

In corpo e anima glorificata, / sei stella agli esuli, nostra Avvocata. / Odi le suppliche dei figli tuoi: / o santa Vergine, prega per noi.

 

234    NOI VOGLIAM DIO

Noi vogliam Dio, Vergin Maria, / porgi l’orecchio al nostro dir; / noi t’invochiamo, o Madre pia, / dei figli tuoi compi il desir.

 

Deh! Benedici, o Madre, al grido della fè: / noi vogliam Dio che è nostro Padre, / noi vogliam Dio che è nostro Re.

 

Noi vogliam Dio nelle famiglie, / dei nostri cari in mezzo al cuor; / sian forti i figli, caste le figlie, / tutti ci infiammi di Dio l’amor.

 

Noi vogliam Dio! / Dio nella scuola: / vogliam che in essa la gioventù / studi la santa di lui parola, / miri l’immagin del buon Gesù!

 

Noi vogliam Dio, perchè la Chiesa / insegnar possa la verità: / dell’error sempre vinca l’offesa, / predichi a tutti la carità.

 

Noi vogliam Dio: quest’almo grido / echeggi ovunque in terra e in mar, / suoni solenne in ogni lido / ove s’innalzi a Dio l’altar.

 

235    NOME DOLCISSIMO

Nome dolcissimo, nome d’amore, / Tu sei rifugio al peccatore. / Dai cori angelici, dall’alma mia: / Ave Maria, Ave Maria!

 

Fidenti e supplici a te veniamo. / Vergin dolcissima noi ti amiamo. / Ascolta il grido dell’alma mia: / Ave Maria, Ave Maria!

 

Sotto il tuo manto, o Madre mia, / pura trascorre la vita mia: / tuo è il cuore e l’alma mia: / Ave, Maria, Ave, Maria!

 
236    O DEL CIELO GRAN REGINA

O del cielo gran Regina / tutti corrono a’ tuoi piè; / e alla grazia tua divina, / dan tributo di lor fe’.

 

O Maria, Madre pia, / o Regina tu del ciel, / stendi il manto tutto santo, / sul tuo popolo fedel.

 

Sei Regina di clemenza / e il tuo popolo fedel / sa i prodigi di potenza / che fai piovere dal ciel.

 

237    O MARIA NOSTRA SPERANZA

O Maria nostra speranza, / deh! ci assisti e pensa a noi; / deh! proteggi i figli tuoi, / col favor di tua possanza.

 

Cara Madre e gran regina, / volgi a noi gli occhi pietosi; / senza Te siam timorosi, / con Te pieni di fidanza; / o Maria, o Maria, / nostra speranza.

 

238    O SANTISSIMA

O Santissima, / o piissima, / Madre nostra, Maria: / Tu preservata /  immacolata, / prega, / prega pei figli tuoi.

 

Benedetta / ed eletta / fra le donne, Maria: / sei la speranza, / o tutta santa: / prega, / prega pei figli tuoi.

 

Il Signore / ha compiuto in Te / grandi cose, o Maria: / Tu sei la Madre / del Salvatore; / prega, / prega pei figli tuoi.

 

Tu del cielo/  sei Regina, / o beata Maria. / Noi ti amiamo, / noi t’invochiamo: / prega, / prega pei figli tuoi.

 

239    PREGIERA A MARIA

Maria, tu che hai atteso nel silenzio / la sua Parola per noi.

 

Aiutaci ad accogliere / il Figlio tuo che ora vive in noi.

 

Maria, tu che sei stata così docile / davanti al tuo Signor.

 

Maria, tu che hai portato dolcemente / l’immenso dono d’amor.

 

Maria, Madre umilmente tu hai sofferto / del suo ingiusto dolor.

 

Maria, tu che ora vivi nella gloria / insieme al tuo Signor.

 

240    QUANDO NELL’OMBRA

Quando nell’ombra cade la sera / è questa, o Madre, la mia preghiera: / fa’ pura e santa l’anima mia. Ave Maria! Ave!

 

E quando l’alba annunzia il giorno, / al tuo altare faccio ritorno, / dicendo sempre con voce pia: Ave Maria! Ave!

 

Nei giorni lieti di gioia pura / e in quelli ancora della sventura / ti dirò sempre, o Madre mia: Ave Maria! Ave!

 

E giunto al fine del viver mio, / prima di rendere l’anima a Dio, / dirò ancora nell’agonia: Ave Maria! Ave!

 

Vergine bella, del ciel Regina. / è tutto il mondo che a te s’inchina. / Benigna ascolta la prece mia: Ave Maria! Ave!

 

241    SALVE DOLCE VERGINE

Salve, o dolce Vergine, / salve, o dolce Madre, / in te esulta tutta la Terra / e i cori degli angeli.

 

Tempio santo del Signore, / gloria delle vergini, / tu giardino del Paradiso, / soavissimo fiore.

 

Tu sei trono altissimo, / tu altar purissimo, / in te esulta, o piena di grazia, / tutta la Creazione.

 

Paradiso mistico, / fonte sigillata, / il Signore in te germoglia, / l’albero della Vita.

 

O sovrana semplice, / o Potente umile, / apri a noi le porte del Cielo, / dona a noi la Luce.

 

242    SALVE REGINA

Salve Regina, / madre di misericordia! / Vita, dolcezza, speranza nostra / salve! / Salve Regina.

 

A te ricorriamo, / esuli figli di Eva. / A te sospiriamo, / piangenti / in questa valle di lacrime. / Avvocata nostra, volgi a noi gli occhi tuoi, / mostraci dopo questo esilio / il frutto del tuo seno, Gesù.

 

Salve Regina, / madre di misericordia! / O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria, / Salve Regina! / Salve Regina, / salve, / salve!

 

243    SALVE REGINA

Salve, Regina, mater misericòrdiae; / vita, dulcèdo et spes nostra, salve. / Ad te clamàmus, èxsules filii Evae, / ad te suspiràmus, gemèntes et flentes / in hac lacrimàrum valle.

 

Eia ergo, advocàta nostra, / illos tuos misericòrdes òculos / ad nos convèrte. / Et Iesum, benedictum fructum ventris tui, / nobis post hoc exsìlium ostènde.

 

O clemens, o pia, o dulcis Virgo Maria.

 

244    SALVE REGINA, DEL CIEL SIGNORA

Salve Regina, del ciel Signora, / per chi t’implora abbi pietà: / vita, dolcezza, speranza nostra, / tu sei salvezza del peccator.

 

Ai figli d’Eva tu sei, nel pianto, / conforto santo, raggio di sol; / deh, volgi a noi, volgi o Maria / gli sguardi tuoi, dacci Gesù!

 

245    SANTA MARIA DEL CAMMINO

Mentre trascorre la vita / solo tu non sei mai: / Santa Maria del cammino / sempre sarà con te.

 

Vieni, o Madre, in mezzo a noi, / vieni Maria quaggiù: / cammineremo insieme a te / verso la libertà.

 

Quando qualcuno ti dice: / “Nulla mai cambierà” / lotta per un mondo nuovo / lotta per la verità.

 

Lungo la strada la gente / chiusa in se stessa va; / offri per primo la mano / a chi è vicino a te.

 

Quando ti senti ormai stanco / e sembra inutile andar, / tu vai tracciando un cammino: / un altro ti seguirà.

 

246    Santa Maria dell’Amen

Madre di tutte le genti / insegnaci a dire con te: Amen.

 

Quando la notte s’avanza / e più si oscura la fede

 

Quando il dolore ci opprime, / non brilla più la speranza

 

Quando riappare la luce / che rende tutti felici

 

Quando ci coglie la morte / e tu ci porti nel cielo

 

247    Santa Maria della Lode

Ave Maria Madre della Lode, / accogli la mia preghiera, / mettila accanto alla tua / nel Cuore di Gesù.

 

Ave Maria Madre della Lode, / rendi libero il mio cuore, / fammi attento alla Sua voce / come lo fosti Tu.

 

Ave Maria Madre della Lode, / offri al Padre anche il mio sì, / e insegnami a lodare / la Santa Trinità.

 

Ave Maria Madre della Lode, / accogli la mia preghiera, / mettila accanto alla tua / nel cuore di Gesù.

 

248    SANTA MARIA DELLA SPERANZA

Santa Maria della speranza, / mantieni viva la nostra attesa, / mantieni viva la nostra attesa.

 

Ci hai dato l’aspettato di ogni tempo / tante volte promesso dai profeti. / Ora noi con fiducia domandiamo / la forza che dà vita al mondo nuovo.

 

Sei apparsa coma aurora del gran giorno / che ha visto Dio venire sulla terra. / Ora noi attendiamo il suo ritorno, / lottiamo per l’avvento del suo Regno.

 

Univi al tuo dolore la speranza / vivendo nell’amor la lunga attesa. / Ora noi con impegno lavoriamo / al nuovo rifiorire della terra.

 

Speravi quando tutti erano incerti / che Cristo risorgesse dalla morte. / Ora noi siamo certi che il Risorto / è vita per il mondo ora e sempre.

 

249    SEI TU MARIA

Quando tutto ci sembra duro e difficile, / quando accade di non saper più cosa fare / e le prove incontrate a volte ci spaventano, / una luce all’improvviso in mezzo al buio appare.

 

Sei tu Maria, la nostra speranza, / via che illumina il nostro cammino / per giungere a Cristo, la nostra salvezza, / viva presenza, silenzio che ascolta. / Sei tu Maria, sei tu.

 

Nel cammino dell’uomo porti il Figlio tuo Gesù. / Entra nella nostra casa, riempi il nostro nulla; / con un “sì” così grande, come è stato il tuo, / entra dentro il nostro cuore, riempi il nostro nulla.

 

Tu, Maria, ci hai riuniti per compiere la Sua opera, / e ancora compi meraviglie per chi in te confida / e noi tutto ti diamo, Madre nostra amata, / in tutto ci affidiamo per la nostra vita.

 
250    TI SALUTIAMO, O VERGINE

Ti salutiamo, o Vergine, / colomba tutta pura; / nessuna creatura / è bella al par di te.

 

Prega per noi, Maria, / prega pei figli tuoi; / Madre che tutto puoi, / abbi di noi pietà.

 

Di stelle risplendenti / in Ciel sei incoronata; / tu sei l’Immacolata, / sei Madre di Gesù.

 

Vorrei salire in Cielo / vedere il tuo bel viso / godere in Paradiso / la Madre del Signor.

 

251    TOTA PULCHRA

Tota pulchra es Maria, / Tota pulchra es Maria. /  Et macula originalis non est in te. / Et macula originalis non est in te. / Tu gloria Ierusalem. / Tu laetitia Israel. / Tu honorificentia populi nostri. / Tu advocata peccatorum. / O Maria, /  o Maria, / Virgo prudentissima, / Mater clementissima, / Ora pro nobis. / Intercede pro nobis, / ad Dominum Iesum Christum.

 

252    VERGIN SANTA

Vergin Santa, Dio t’ha scelto / con un palpito d’amor / per dare a noi il tuo Gesù / piena di grazia noi t’acclamiam.

 

Ave, Ave, Ave, Maria.

 

Per la fede e il tuo amor / o ancella del Signor, / portasti al mondo il Redentor / piena di grazia noi ti lodiam.

 

O Maria rifugio tu sei / dei tuoi figli peccator, / tu ci comprendi e vegli su noi / piena di grazia noi ti lodiam.

 

Tu conforti la nostra vita / sei speranza nel dolor, / perchè di gioia ci colmi il cuor / piena di grazia noi ti acclamiam.

 

Gloria eterna al Padre cantiamo / al suo Figlio Redentor. / Al Santo Spirito vivo nel cuor / ora e sempre nei secoli.

 

253    VERGIN SANTA, CHE ACCOGLI BENIGNA

Vergin Santa, che accogli benigna / chi t’invoca con tenera fede, / volgi il guardo dall’alta tua sede / alle preci di un popol fedel:

 

Deh! Proteggi fra tanti perigli / i tuoi figli, regina del ciel!

 

A noi mostra pietosa il tuo volto, / scenda a noi la tua voce nel cuore, / come scende rugiada sul fiore / e ravviva il suo languido stel:

 

254    VOLTO MATERNO DI DIO

Volto materno di Dio sulla Terra, / donna mistero che porti il Signore, / fra le tue braccia, suo trono regale, / è la Sapienza di Dio con noi.

 

Benedetta sei tu, Maria, / nostra sorella, Figlia di Sion! / Bendetta sei tu, Maria, / piena di grazia, Madre di Dio!

 

Vergine amata da Dio Signore, / pura bellezza che il Cielo traspare, / tu sei la via che porta all’incontro / con il Messia dell’Umanità.

 

Giovane madre di Cristo e del mondo, / nostra Signora che rechi la pace, / hai conosciuto l’amore infinito, / la tenerezza di Dio per noi.

 

Prima creatura del Regno dei cieli, / Eva obbediente che ospiti il Verbo, / nobile icona tu sei della Chiesa, / nuova dimora di Dio con noi.


 

 

Canti per la liturgia dei defunti

 
255    CIELI E TERRA NUOVA
Cieli e terra nuova il Signor darà, / in cui la giustizia sempre abiterà.

 

Tu sei Figlio di Dio e dai la libertà; / il tuo giudizio finale sarà la carità.

 

Vinta sarà la morte:  in Cristo risorgerem; / e nella gloria di Dio per sempre noi vivrem.

 

Il suo è regno di vita, di amore e di verità; / di pace e di giustizia, di gloria e santità.

 

256    IN PARADISO

In Paradiso ti conducano gli Angeli / e ti accolgano i Santi / negli eterni splendori.

 

Gesù Cristo Signore, che a sé ti ha chiamato / fra i beati ti associ alla gloria celeste.

 

Nel mistero di Dio, infinita Sapienza, / il tuo spirito esulti contemplando il suo volto.

 

Il tuo corpo mortale affidato alla terra / trasformato risorga immortale e glorioso.

 

Nel Signore che è vita, nel Signore che è luce, / che tu viva a sua lode nei secoli. Amen.

 

257    IO CREDO RISORGERò

Io credo: / risorgerò; / questo mio corpo vedrà il Salvatore!

 

Prima che io nascessi, / mio Dio, tu mi conosci: / ricordati, Signore, / che l’uomo è come l’erba, / come il fiore del campo.

 

Ora è nelle tue mani / quest’anima che mi hai data: / accoglila, Signore, / da sempre tu l’hai amata, / è preziosa ai tuoi occhi.

 

Padre, che mi hai formato / a immagine del tuo volto: / conserva in me, Signore, / il segno della tua gloria, / che risplenda in eterno.

 

Cristo, mio Redentore, / risorto nella luce: / io spero in te, Signore, / hai vinto, mi hai liberato / dalle tenebre eterne.

 

Spirito della vita, / che abiti nel mio cuore: / rimani in me Signore, / rimani oltre la morte, / per i secoli eterni.

 
258    L’ETERNO RIPOSO

L’eterno riposo / dona loro, Signore; / e splenda ad essi / la luce perpetua.

 

In Sion, Signore, ti si addice la lode, / in Gerusalemme a te si compia il voto. / Ascolta la preghiera del tuo servo, / poiché giunge a te ogni vivente.

 

Beato chi scegli ed accogli / ad abitare nei tuoi atri. / Ci sazieremo dei beni della tua casa / nella santità del tuo tempio.

 

259    VENITE SANTI DI DIO

Venite o santi di Dio, / accorrete, angeli del Signore.

 

Accogliete la sua anima / e presentatela al trono dell’Altissimo.

 

Ti accolga Cristo, che ti ha chiamato, / e gli angeli ti conducano con Abramo in paradiso.

 

L’eterno riposo donagli (donale) o Signore, / e splenda a lui (lei) la luce perpetua.


 

 

 

ORDINARIO DELLA MESSA

 

 

I

Kyrie, eleison. / Kyrie, eleison.

Christe, eleison. / Christe, eleison.

Kyrie, eleison. / Kyrie, eleison.

 

II

Gloria in excelsis Deo

Et in terra pax homìnibus bonae voluntàtis. – Laudamus te. – Benedìcimus te. – Adoràmus te. – Glorificamus te. – Gràtias àgimus tibi propter magnam glòriam tuam. – Dòmine, Deus, Rex caelèstis, Deus Pater omnìpotens. – Dòmine Deus, Agnus Dei, Filius Patris. – Qui tollis peccàta mundi, miserère nobis. – Qui tollis peccàta mundi, sùscipe deprecatiònem nostram. – Qui sedes ad dèxteram Patris, miserère nobis. – Quoniam tu solus Sanctus. – Tu solus Dòminus. – Tu solus Altissimus: Iesu Christe, - cum Sancto Spìritù, in glòria Dei Patris. – Amen.

 

III

Credo in unum Deum,

Patrem omnipotèntem, factòrem caeli et terrae, visibìlium òmnium et invisibìlium. – Et in unum Dòminum Iesum Christum, Fìlium Dei unigènitum. – Et ex Patre natum ante omnia sàecula. – Deum de Deo, lumen de lùmine, Deum verum de Deo vero. – Gènitum, non factum, consubstantiàlem Patri: per quem òmnia facta sunt. – Qui propter nos hòmines et propter nostra salùtem descèndit de caelis. – Et incarnatus est de Spìritu Sancto ex Maria Virgine: et homo factus est. – Crucifixus ètiam pro nobis: sub Pòntio Pilàto passus et sepùltus est. – Et resurrèxit tèrtia die, secùndum Scriptùras. – Et ascèndit in caelum: sedet ad dèxteram Patris. – Et ìterum ventùrus est cum glòria iudicàre vivos et mòrtuos: cuius regni non erit finis. – Et in Spìritum Sanctum, Dòminum et vivificàntem: qui ex Patre Filiòque procèdit. – Qui cum Patre et Fìlio simul adoràtur et conglorificàtur: qui locùtus est per Prophètas. – Et unam, sanctam, cathòlicam et apostòlicam Ecclèsiam. – Confìteor unum Baptìsma in remissiònem peccatòrum. – Et expècto resurrectiònem mortuorum. – Et vitam ventùri saeculi. – Amen.

 

IV

Sanctus, sanctus, sanctus Dominus Deus Sabaoth.

Plenis sunt caeli et terra gloria tua.

Hosanna in excelsis.

Benedictus qui venit in nomine Domini.

Hosanna in excelsis.

 

V

Pater noster, qui es in caelis:

santificetur nomen tuum;

adveniat regnum tuum;

fiat voluntas tua, sicut in caelo, et in terra.

Panem nostrum cotidianum da nobis hodie;

et dimitte nobis debita nostra,

sicut et nos dimittimus debitoribus nostris;

et ne nos inducas in tentationem;

sed libera nos a malo.

 

VI

Agnus Dei, qui tollis peccata mundi: / miserere nobis.

Agnus Dei, qui tollis peccata mundi: / miserere nobis.

Agnus Dei, qui tollis peccata mundi: / dona nobis pacem.


 


 

INDICE ALFABETICO

 

1

A Cristo Re

205

Cristo risusciti

56

A te nostro Padre

9

Cuore di Cristo

57

A te Signor leviamo i cuori

10

Dammi la mano fratello

37

Acclamate al Signore (sl 99)

85

Davanti al Re

77

Adoramus Te, Domine

221

Dell’aurora tu sorgi più bella

88

Adoriamo il Sacramento

86

Dio ci ha messo il suo corpo tra le mani

2

Al tuo santo altar

61

Dio dell’universo

202

Alleluja, lodate il Signore (sl 148 e 150)

128

Dio della gente

174

Alzati e risplendi

129

Dio è amore

117

Alzati, amica mia

177

Dio ha visitato il suo popolo

78

Amatevi, fratelli

162

Dio s’è fatto come noi

118

Andate per le strade

222

Dolce Signora dell’Alleanza

217

Andrò a vederla un dì

223

Donna vestita di sole

79

Anima Christi

87

Dov’è carità e amore

3

Annunceremo

130

è bello

4

Applaudite popoli tutti

131

E correremo insieme

187

Apri le tue braccia

188

è giunta l’ora

175

Astro del ciel

11

È l’incontro della vita

218

Ave Maria di Fatima

178

è nato il Salvatore

219

Ave Maria di Lourdes

132

E sono solo un uomo

38

Beati quelli che ascoltano

133

è un tetto la mano di Dio

80

Beato chi mangia il tuo pane

189

Ecco l’uomo

58

Benedetto sei tu

42

Eccomi (sl 39)

176

Benedetto sei tu che vieni

212

Effonderò il mio Spirito

39

Benedici il Signore (sl 102)

134

Emmanuel (gmg 2000)

59

Benedici, o Signore

135

Esci dalla tua terra

40

Benediciamo il Signore (Dn 3, 57-88)

179

Figlia di Sion

119

Cammina con Lui

12

Fissa gli occhi

120

Camminerò

136

Fratello sole, sorella luna

161

Camminiamo incontro al Signore

62

Frutto della nostra terra

121

Camminiamo sulla strada

88

Genti tutte

220

Canto di Maria

224

Giovane donna

122

Canto di pace

13

Gloria a Te, Cristo Gesù

203

Canto per Cristo

180

Gloria in excelsis Deo

123

Canzone di S. Damiano

181

Gloria nel ciel

124

Cerco la tua voce

137

Grandi cose

5

Chi ci separerà

63

Guarda questa offerta

6

Chiesa che annuncia

43

Gustate e vedete (sl 33)

7

Chiesa di Dio

89

Hai dato un cibo

125

Christus vincit

190

Hosanna

255

Cieli e terra nuova

44

I cieli narrano (sl 18)

81

Cittadini del cielo

45

Il “canto del mare” (Es 15)

82

Com’è bello, Signor

90

Il buon pastore

41

Come è bello, come dà gioia (sl 132)

14

Il cantico dei redenti

8

Come il cervo (sl 42)

15

Il canto della creazione

60

Come Maria

163

Il deserto fiorirà

83

Come rami d’ulivo

138

Il Disegno

126

Come sigillo sul tuo cuore

206

Il mattino di Pasqua

127

Credo in Te

91

Il pane del cammino

84

Credo in Te, Signor

92

Il pane e il vino allietano

204

Cristo risorge

46

Il Signore è il mio pastore (sl 22)

47

Il Signore è la luce

67

O Signore, raccogli i tuoi figli

225

Immacolata vergine bella

146

Ogni mia parola

226

Immacolato Cuore di Maria

167

Osanna al Figlio di David

182

In notte placida

192

Padre mio

256

In Paradiso

147

Padre t’amiamo

93

In quell’Ostia consacrata

193

Padre, perdona

16

In spirito e verità

99

Pane del cielo

164

Innalzate nei cieli

100

Pane di vita

94

Inni e canti

101

Pane di vita nuova

95

Inno alla Carità

102

Pane vivo e santo

227

Inno alla Vergine

26

Popolo regale

17

Inno missionario

148

Preghiera

257

Io credo risorgerò

239

Preghiera a Maria

139

Io so che il Signore è qui

168

Preghiera dei poveri di Jahvè

140

Io sono il tuo Dio

149

Prendi la mia vita

64

Io ti offro

194

Purificami, o Signore (sl 50)

141

Jesus Christ you are my life

51

Quale gioia (sl 121)

48

L’anima mia ha sete (sl 42)

68

Quando busserò

258

L’eterno riposo

150

Quando cammino

18

La creazione giubili

240

Quando nell’ombra

142

La gioia di Dio

103

Quanta sete nel mio cuore

191

La nuova alleanza

195

Questo è il mio comandamento

96

La Sapienza si è costruita la casa

209

Regina caeli

65

La Sua, la nostra messa

104

Resta con noi, Signore, alleluia!

19

Laudato sii, o mi Signore

105

Resta con noi, Signore, la sera

66

Le mani alzate

151

Resta per sempre

207

Le tue mani son piene di fiori

152

Resta qui con noi

228

Lieta armonia

210

Risurrezione

213

Lo Spirito del Signore

241

Salve dolce Vergine

214

Lo Spirito di Dio

242

Salve regina (gen)

20

Lodate Dio

243

Salve regina (greg)

49

Lodate il Signore dai cieli (sl 148)

244

Salve Regina, del ciel Signora

143

Lode di gloria

27

Santa Chiesa di Dio

21

Lodi all’Altissimo

245

Santa Maria del cammino

229

Madre io vorrei

246

Santa Maria dell’Amen

230

Madre mia bellissima

247

Santa Maria della Lode

231

Magnificat

248

Santa Maria della Speranza

165

Maranathà

106

Santo, tre volte Santo

166

Maranathà, vieni Signor

69

Se m’accogli

232

Maria, Tu porta dell’Avvento

70

Se qualcuno ha dei beni

22

Mia forza e mio canto

196

Se tu mi accogli

233

Mira il tuo popolo

107

Sei per noi cibo di eternità

97

Mistero della cena

249

Sei tu Maria

144

Nada te turbe

108

Sei tu Signor il pan del ciel

208

Nei cieli un grido risuonò

71

Servo per amore

23

Nobile santa Chiesa

197

Sì, io mi alzerò

24

Noi canteremo gloria a Te

52

Signore ci hai fatti per te (sl 62)

25

Noi crediamo in Te

72

Signore di spighe indori

234

Noi vogliam Dio

73

Signore Dio di tutto il creato

235

Nome dolcissimo

198

Signore dolce volto

145

Non temere

153

Signore fa’ di me

236

O del cielo gran Regina

109

Signore, da chi andremo?

237

O Maria nostra Speranza

74

Signore, mio Dio

98

O Sacro convito

53

Signore, sei Tu il mio pastor (sl 22)

238

O Santissima

183

Signore, sei venuto

50

O Signore nostro Dio (sl 8)

110

Silenzioso Dio

199

Sorgi Signore e salvaci

32

Tutta la terra canti a Dio

54

Su ali d’aquila (sl 90)

157

Tutti uniti in tutto

111

Symbolum ‘77

185

Un giorno santo

112

Symbolum ’80

115

Un solo pane, un solo Corpo

113

T’adoriam Ostia divina

33

Un solo Signore

154

Te Deum

215

Veni Creator

28

Te lodiamo, Trinità

34

Venite al Signore (sl 99)

155

Te, al centro del mio cuore

186

Venite fedeli

29

Terra tutta (sl 94)

259

Venite Santi di Dio

55

Ti esalto, Dio mio Re (sl 144)

252

Vergin Santa

75

Ti offro Signor

253

Vergin Santa, che accogli benigna

169

Ti preghiam con viva fede

201

Vi darò un cuore nuovo

156

Ti ringrazio, o mio Signore

158

Viaggio nella vita

250

Ti salutiamo, o Vergine

211

Victimae paschali

200

Ti saluto, o croce santa

116

Vieni Gesù, vieni

30

Ti seguirò

172

Vieni Signor

251

Tota pulchra

35

Vieni, fratello

76

Trasformi in Gesù

173

Vieni, o Signore

170

Tu quando verrai

216

Vieni, vieni, Spirito d’amore

31

Tu sarai profeta

159

Vivere la vita

184

Tu scendi dalle stelle

36

Vocazione

171

Tu sei l’Avvento

160

Voglio ringraziare il mio Signore

114

Tu sole vivo

254

Volto materno di Dio

 

 

 

 

 


 

Fonte :  www.diakonein.it