ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it   ---   prima pagina                                                                   

  RUBRICHE AUTORI : Carlo Sarno :  Per una definizione di Arte Cristiana

 

Carlo Sarno

PER UNA DEFINIZIONE DI ARTE CRISTIANA :

9° parte - L'Arte Cristiana è umile

 

 

 

 

L’Umiltà è una caratteristica principale dell’artista cristiano e dell’Arte Cristiana. Per Umiltà qui si intende la consapevolezza e la messa in pratica di due principi fondamentali, ben riassunti nel Diario Spirituale (di anonimo, pubblicato a Napoli nel 1843, tip. Paci) :

1)     Ogni bene è da Dio , ed a Lui solo se ne deve la gloria ;

2)     L’uomo per se stesso non ha altro che miserie, e disposizione ad ogni male.

E’ scritto ancora nel Diario Spirituale : “…premessi questi principi, procura di mantenerti sempre in un basso sentimento di te medesimo, non dandoti mai a credere di essere qualche gran cosa, di potere molto, o d’avere dei meriti, o dell’abilità per alcun bene…”.

Come ben si vede siamo all’opposto della concezione dell’arte contemporanea, dove alla morte di Dio corrisponde una alta concezione dell’artista e della sua arte. La perdita dei valori religiosi e spirituali ha comportato la nascita di un’arte tautologica ed autoreferente, che non chiede più niente a nessuno, che narcisisticamente riflette se stessa, che affronta il dialogo con il fruitore dell’opera con superbia ed imposizione. 

In altri termini, per l’arte contemporanea paradossalmente l’opera è valida se è incomprensibile , oppure difficilmente comprensibile per i poveri mortali, che analfabeti dell’arte devono subire ciò che critici ed artisti egoisti propongono con inganno e persuasione.

Ma la vera arte è partecipazione, comunicazione, armonia di rapporto tra artista e fruitore dell’opera.

Per fare un esempio, Franco Battiato – noto musicista contemporaneo – ad un primo periodo di musica sperimentale elettronica accessibile solo per pochi , è passato ad una musica leggera-colta , in cui semplici melodie supportano testi complessi che veicolano profondi messaggi , finalizzati ad una maggiore consapevolezza reciproca per l’artista ed i fruitori. In effetti mentre per alcuni è sembrato un tradire la ricerca sperimentale per un facile guadagno , credo invece che sia avvenuto in Franco Battiato una maturazione nell’ambito dell’Umiltà, che lo ha condotto ad una musica più partecipata e comunicativa, che si avvale anche di spunti e suoni radicati nel popolo, una musica meno differenziata dalle altre ma più familiare e comprensibile.

Una delle ossessioni degli artisti contemporanei è la ricerca della singolarità, il volersi a forza distinguere da tutti gli altri , sradicandosi dalla grande Tradizione artistica, bloccando la possibilità di una vera ricerca artistica per la ripetizione illimitata di alcuni segni che dovrebbero eternarli in uno stile personale, isolato quanto incompreso.

La creatività non è il curioso, lo strano, il diverso nell’arte, il vero artista creativo opera all’unisono con Dio e con la Natura (creazione e opera d’arte di Dio), innestandosi nel flusso della vera Tradizione, lanciando messaggi di amore, speranza, vita positiva.

Ma tutto questo potrà avvenire soltanto se l’artista cristiano sarà umile verso Dio e gli altri, sintonizzando il suo rapporto con l’universo, che lo circonda e che è dentro di lui, nell’ascolto e nella comprensione.

Ascoltando Dio, la Natura, il prossimo potrà comprendere il fine della sua arte , che non è falsità, superbia e mercificazione, ma principalmente verità, carità e servizio.

Grazie alla Provvidenza divina al di fuori dei canali artistici dominanti e di mercato esiste tutta una produzione artistica legata ai veri valori della vita cristiana che opera diffusamente a livello locale con ottimi risultati.

Lo Spirito Santo agisce incessantemente nei cuori degli artisti cristiani per indicargli la via dell'amore e della vita, per far comprendere che l’Umiltà è la base delle virtù cristiane come ci insegna San Giuseppe, e che senza Umiltà non ci potrà mai essere una vera Arte Cristiana.

 

 

(continua...)

 

 


 

Fonte : parole , scritti e appunti di Carlo Sarno , sito personale :  www.carlosarno.it

Articolo pubblicato sul sito ARTCUREL  il 19/03/2005 .

 

PER UNA DEFINIZIONE DI ARTE CRISTIANA , di Carlo Sarno

Indice :

1°parte - Gesù Cristo fondamento dell'Arte Cristiana (16/07/2004)

2°parte - Il bello , il buono , il vero (22/08/2004)

3°parte - Escatologia e sintropia (18/09/2004)

4°parte - Arte Cristiana come lode a Dio (23/10/2004)

5°parte - L'Arte Cristiana è un "cammino" (14/11/2004)

6°parte - La funzione e la forma nell'Arte Cristiana (19/12/2004)

7°parte - "Ab intra ad extra" - Dall'interno all'esterno  (19/01/2005)

8°parte - La Bibbia "sorgente viva" dell'Arte Cristiana  (16/02/2005)

9°parte - L'Arte Cristiana è umile  (19/03/2005)

10°parte - Rivelazione e apostolato  (18/04/2005)

11°parte - Carità come finalità dell'Artista Cristiano  (18/5/2005)

12°parte - Il Sacramento della Luce nell'Arte Cristiana  (15/6/2005)

13°parte - Arte e Virtù Cristiane: l'Artista Santo  (16/07/2005)

14°parte - Libertà e Incarnazione: essenza dell'Arte Cristiana  (15/08/2005)

15°parte - L'Arte Cristiana è l'Arte del Risorto !   (15/09/2005)

 

Si consigliano anche sull'argomento dell'Arte Cristiana i seguenti articoli di Carlo Sarno : 

1)  MANIFESTO DELL'ARTE CRISTIANA , di Carlo Sarno OESSG  , pubblicato il 31 maggio 2006 sul sito ARTCUREL : Arte , Cultura e Religione

2)  Maria , modello sublime per l'Arte Cristiana , Carlo Sarno OESSG , pubblicato il 4 novembre 2005 sul sito ARTCUREL : Arte , Cultura e Religione