ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it   ---   prima pagina                                                                     

  RUBRICHE AUTORI : Padre Claudio Traverso : Cammini di Santità 

Signore, la tua grazia è nel cielo, la tua fedeltà fino alle nubi; Se salgo in cielo, là tu sei... (Salmo 36) Per te la notte è chiara come il giorno; per te le tenebre sono come la luce. Sono stupende le tue opere, Tu mi conosci fino in fondo" (Salmo 138).

Padre Claudio Traverso

IMMACOLATA E TUTTA SANTA :

La Beata Vergine Maria





“Quando venne la pienezza del tempo, Dio ha mandato il suo Figlio” (Gal 4,4), ma per preparargli un corpo, ha voluto la libera collaborazione di una creatura. Per questo, Dio, da tutta l'eternita', ha scelto, perche' fosse la Madre del Figlio suo, una giovane giudea di Nazaret in Galilea, "una vergine promessa sposa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giuseppe. La vergine si chiamava Maria" (Lc 1,26-27).
Per essere la Madre del Salvatore, Maria "da Dio e' stata arricchita di doni degni di una cosi' grande carica". L'angelo Gabriele, al momento dell'Annunciazione, la saluta come "piena di grazia" (Lc 1,28).
Nel corso dei secoli la Chiesa ha preso coscienza che Maria, colmata di grazia di Dio, era stata redenta fin dal suo concepimento. Questi splendori di una santita' del tutto singolare, di cui Maria e' adornata fin dal primo istante della sua concezione, le vengono interamente da Cristo: ella e' redenta in modo cosi' sublime in vista dei meriti del Figlio suo.
Piu' di ogni altra persona creata, il Padre l'ha "benedetta con ogni benedizione spirituale , nei cieli, in Cristo" (Ef 1,3). In Lui l'ha scelta "prima della creazione del mondo, per essere "santa e immacolata al suo cospetto nella carita'" (Ef 1,4).
I Padri della Tradizione Orientale chiamano la Madre di Dio, "la Tutta Santa". La onorano come immune da ogni macchia di peccato; dallo Spirito Santo quasi plasmata e resa una nuova creatura.
Maria, per la grazia di Dio, e' rimasta pura da ogni peccato personale durante tutta la sua esistenza.
Il suo cuore e' stato forgiato non solo per Cristo, ma e' stato creato pure per il suo corpo mistico. Maria abbraccia in un solo amore Cristo e noi sue membra. Le anime che le sono devote ottengono da lei un amore purissimo: tutta la loro vita e' un riflesso della sua. Il suo desiderio e' di far parte, a quanti le appartengono, dell'amore che la anima.

 

Il volto della Vergine

Il nostro pensiero si eleva alla Vergine Maria soprattutto durante la preghiera. La nostra mente e il nostro cuore si rivolgono a una creatura splendente di bellezza e di bonta'. Proprio questa perfezione di Maria e' "raccontata" nelle nostre invocazioni, nelle nostre suppliche.
Tra le forme di preghiera alla Vergine, oltre all’Angelus e al Santo Rosario, vi sono le Litanie. Esse consistono essenzialmente in una prolungata serie di invocazioni rivolte alla Vergine Maria, le quali, succedendosi l’una all’altra con ritmo uniforme, creano un flusso orante caratterizzato da una insistente lode-supplica. Le invocazioni, infatti, generalmente molto brevi, constano di due parti: la prima di lode, la seconda di supplica: “prega per noi”.
Queste sono le principali invocazioni:
Santa Maria, Santa Madre di Dio... Madre della Grazia divina, Madre purissima, Madre castissima, Madre sempre Vergine, Madre amabile, Madre ammirabile, Madre del Buon Consiglio, Vergine prudentissima... Vergine clemente, Vergine fedele, Modello di santita', Sede della sapienza, Causa della nostra gioia, Tempio dello Spirito Santo, Modello di vera pietà, Rosa mistica, Porta del cielo, Stella del mattino, Salute dei malati, Rifugio dei peccatori, Consolatrice degli afflitti, Aiuto dei Cristiani, Regina degli Angeli, Regina dei Patriarchi, Regina dei Profeti, Regina degli Apostoli, Regina dei Martiri, Regina delle Vergini, Regina di tutti i Santi, Regina concepita senza peccato originale, Regina assunta in Cielo, Regina del Santo Rosario, Regina della pace. 
Ogni preghiera ha una sua struttura codificata. Essa e’ una maturazione che e’ avvenuta nel tempo all'interno della Chiesa. Così e’ anche per le Litanie della Beata Vergine Maria. Si tratta di «preghiera o supplica popolare», nel senso di una preghiera semplice, agile, adatta alla recitazione e al canto, partecipabile da tutto il popolo. Se poi alcune espressioni litaniche di lode potranno apparire ingenue, si tenga presente che sono pur sempre l'eco di quella tenerezza mirabile e commossa con cui da secoli viene cantato il nome di Maria!
Le Litanie intendono indirizzare le suppliche del popolo cristiano congiuntamente a Cristo e a Maria, la tutta Santa. La speciale e privilegiata attenzione riservata alla Madre non e’ mai fine a se stessa; ma sia per il contesto in cui e’ inserita, sia per lo spirito che la anima e’ nello stesso tempo lode alla Madre e al Figlio, lode al Figlio attraverso la Madre e, in ultima analisi, lode a Dio che nella sua misericordia si scelse una Madre così grande!

Preghiera alla Vergine, di San Bernardo di Clairvaux:

GUARDA LA STELLA, INVOCA MARIA

Se si alzano i venti della tentazione,
se t'imbatti negli scogli delle tribolazioni,
guarda la stella, invoca Maria.
Se sei sbattuto dalle onde della superbia,
dell'ambizione, della calunnia, della gelosia,
guarda la stella, invoca Maria.
Se l'ira e l'avarizia o le lusinghe della carne
hanno scosso la navicella del tuo animo,
guarda la stella, invoca Maria.
Se, turbato dall'enormita' dei peccati,
confuso dall'indegnita' della coscienza,
impaurito dall'orrore del giudizio,
tu cominci ad essere inghiottito
nel baratro della tristezza,
nell'abisso della disperazione
pensa a Maria.
Nei pericoli, nelle angustie, nelle incertezze,
pensa a Maria, invoca Maria.
Non si allontani dalla tua bocca,
non si allontani dal tuo cuore.
Amen !
 

 

 

 

 


 

Fonte : http://www.cantalleluia.net  ,  website a cura di Padre Claudio Traverso ; per la versione integrale dell'articolo accompagnato con immaginette sacre della Collezione Privata Ercole Oliva si rinvia al sito Cantalleluia.net .