ARTCUREL: Arte, Cultura e Religione

 (Art , Culture and Religion)

   www.artcurel.it   ---  info@artcurel.it   ---   prima pagina                                                                   

 ARTE :  pittura :  Carlo Tosin , arte come identità

 

   CARLO TOSIN

 arte come identità

 

 

"Totem n°4" - 2004
Tecnica mista su tavola - cm. 150x110

 

RIFLESSIONI 2006 , di Carlo Tosin 
 
"Il veneto , affermava lo scrittore Goffredo Parise, è forte, barbaro, e dunque produttivo e dunque industriale. La sua arte, se nasce dalla cultura ,affonda tuttavia anch'essa dentro la terra , nelle sue radici, nei suoi minerali, nel suo fondo di fuoco".
In questa frase penso ci siano i presupposti per parlare della mia ricerca di e della sua appartenenza a questa terra che mi porta al recupero di una integrità di valori all'interno dell'opera contrariamente a molta arte attuale che fà della provocazione e spettacolarizzazione la sua arma migliore, perciò il mio lavoro diventa quello della riflessione nei confronti di tutta la storia dell'arte , del già prodotto, in una indagine volta continuamente a sperimentare i fenomeni percettivi e interpretativi della ricerca in una forma inedita e nella salvaguardia dei valori "atemporali" slegati da qualsiasi appartenenza a un movimento che caratterizzano il mio percorso.
Penso che la pittura sia il mezzo più tradizionale ma anche il più difficile per poter esprimere qualcosa di veramente innovativo ed è  da questa considerazione che si instaura il punto di partenza di questa  personale ricerca che fa della  progettualità l'elemento fondante per arrivare a creare dei procedimenti non convenzionali all'interno dell'opera dialogando con materiali diversi in lavori tridimensionali e plurisensoriali, d'altronde dopo la caduta delle grandi ideologie la pittura può rivendicare una propria identità avendo delle caratteristiche specifiche di sperimentazione e di indagine del materiale stesso della pittura, individuando uno spazio che si fa architettura diventando tridimensionale e cercando quello che sembra mancare o si è perso nell'esperienza culturale del momento, evitando i reality show, i brandelli di vita in diretta e la cronaca dell'evidenza.
La questione dell'identità è uno dei grandi temi che la società e l'arte dovranno affrontare nel prossimo futuro poiché esse non potranno subire la realtà ma dovranno aprirla come atto introspettivo di conoscenza , cercando di proteggere  una posizione per indicare un modo di essere.  Carlo Tosin

 

"Contaminazioni n°2" - 2005
Tecnica mista su tavola - cm. 100x70

 

Carlo Tosin è nato a Thiene (VI) il 15 marzo 1965

1984 Consegue il Diploma presso l'Istituto statale d'arte di Nove (VI)
1984 Mostra Personale:Linea-Immagine,presso la sala G.De Fabris Nove (VI)
1986 5°Premio Ex Aqueo ,Biennale Triveneta,Lentiai (BL)
1986 Mostra Collettiva,Sala Comunale Romano d'Ezzelino (VI)
1987 La Rivista Flash Art (prima rivista d'arte in Europa) pubblica nella sezione Overture dedicata ai giovani un'opera con un'introduzione critica.
1987 Mostra Collettiva,Sala Comunale Ponte di Piave (TV)
1988 Inizia la collaborazione con importanti aziende nel settore arredamento nel ruolo di design interiors e industrial design.
1992 Inizia la collaborazione con l'azienda Taota Italia di Vittorio Veneto (TV) che porterà alla realizzazione e produzione di 12 progetti di complementi d'arredo (tavoli, mobili plurifunzionali) nel periodo compreso tra il 1992 e il 1999. La rivista Area,specializzata in architettura e Design, pubblica nel 1991 le immagini relative al progetto della cassettiera Diagonal.
2004 Esposizione di complementi in cristallo presso la fiera Glass Tech di Dusseldorf, in una mostra curata dall'Università di Stoccarda.
2004 Selezionato dal museo di Sharjah negli Emirati Arabi per una mostra collettiva di artisti internazionali
2005 Mostra collettiva, Galleria Memoli Busto Arsizio (Va)
2005

Selezionato per il Premio BT Design Awards-Golden Art Site

2005 Mostra Personale Virtual Gallery Mio Studio
2005

La rivista internazionale Transfinito dedica la home page del propio web all'opera Totem n°1

2005

Il Web dei Beni Culturali Italiani dedica un ampio servizio alla ricerca artistica e di design di Carlo Tosin

2005 Mostra collettiva SplashArtParty05 Sporting Club Bassano Romano d'Ezzelino (VI)
2006 Mostra collettiva 'I corpi Mutanti', Palazzo Pisani, Lonigo (VI)

 

"...La mia prima ricerca pittorica risale al 1984,ma avevo in precedenza disegnato sempre fin dalla più tenera età,con una serie di disegni su carta dove andai ad indagare le tematiche astratte con dei lavori di stampo costruttivista e di forte impatto cromatico con l'utilizzo dei colori primari in schemi geometrici con una definizione di tipo razionalista. L'evoluzione successiva portò a una serie di opere basate sulle interazioni segniche date da segni e forme geometriche con densità variabile su punti di vista diversi che mi avvicinò a ricerche di carattere più espressivo. (1984-1985-1986). Dopo qualche anno (1988-1989-1990) i supporti passarono dalla carta al legno con una serie di lavori in cui la matrice gestuale e informale andò a sommarsi alle ricerche precedenti con la contaminazione di materiali diversi : cartoncino,lamiere, vetroresine, sabbie mantenendo comunque un impianto di progetto all'interno dell'opera che si và a cogliere attualmente nei lavori recenti (2003-2004) in cui esiste una ricerca sempre più architettonica del quadro che va a combinare materiali diversi su corpi e piani sfalsati con una sensazione quasi scultorea nell'insieme. L'opera nasce da un progetto ben definito, in cui l'invenzione formale va a definire quello che io chiamo i “TOTEM” con un forte valore simbolico mettendo in rilievo, intersecando, sovrapponendo delle forme, segni e materiali creando una connotazione di forte timbro e identità..." Carlo Tosin

 

""Densità spaziale" 1986
Tecnica mista su carta cm. 100x70

 

 

 


 

Fonte  : sito ufficiale dell'artista Carlo Tosin   http://digilander.libero.it/carlotosin/index.htm